Finrod Felagund

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Finrod
Universo Arda
Lingua orig. Inglese
Epiteto Il Fedele, Il Saggio, l'Amico degli Uomini, Re del Nargothrond
Soprannome Nóm, Nómin, Felagund
Autore John Ronald Reuel Tolkien
Specie Elfo
Sesso Maschio
Etnia Noldor
Data di nascita 1300 A.A.
Parenti

Finrod Felagund è un personaggio di Arda, l'universo immaginario fantasy creato dallo scrittore inglese J.R.R. Tolkien. È un Elfo Noldor nato a Valinor.

È il figlio maggiore della casata di Finarfin. I suoi fratelli sono Galadriel, Orodreth, Angrod e Aegnor. Gli sono stati accomunati diversi soprannomi: Nom, Signore delle Caverne, Il Saggio e Amico degli Uomini. Fu uno degli Elfi Noldorin più nobili ed amati, e Galadriel sua sorella si confidava soprattutto con lui.

Finrod fu il fondatore della Minas Tirith sull'isola di Tol-Sirion, dove instaurò la propria residenza. Ma quando vide le aule di Thingol nel Doriath, Menegroth, gli nacque il proposito di abitare egli stesso in un simile luogo. Thingol allora gli suggerì di andare a visitare le caverne nei pressi del fiume Narog, sotto l'Alto Faroth. Fatto ciò, Finrod decise di dimorarvi e cominciò a costruirvi grandi sale. Ad aiutarlo vi furono anche i Nani dei Monti Azzurri. La roccaforte venne chiamata Nargothrond e Finrod venne soprannominato dai Nani Felagund, ovvero Scavatore di Caverne.

Mentre cacciava nelle terre del Thargelion nel Beleriand dell'est sotto il controllo di Caranthir figlio di Fëanor, Finrod fu il primo dei Noldor ad incontrare gli Uomini, i secondogeniti di Ilúvatar, ed a lungo si intrattenne con loro, imparando la loro lingua ed insegnando loro il Sindarin. Egli intervenne anche in loro difesa davanti agli Elfi Verdi dell'Ossiriand i quali erano impauriti dalla venuta degli uomini e ne volevano la morte, e chiese il permesso a re Thingol di portarli con sé nell'Estolad.

Barahir, Uomo della Casa di Bëor, salvò la vita a Felagund nella Dagor Bragollach il quale, in riconoscenza di ciò, gli giurò fedeltà e gli donò l'anello verde come pegno di questo giuramento (l'Anello di Barahir, appunto). Quando qualche anno dopo, il figlio di Barahir, Beren, entrò nel Nargothrond alla ricerca di aiuto, Finrod lo seguì insieme a dieci degli elfi che con lui dimoravano alla ricerca del Silmaril per riparare al suo debito e tener fede al giuramento. Essi vennero catturati ed imprigionati in Tol-in-Gaurhoth (l'Isola dei Lupi). Qui avvenne la famosa contesa tra il signore dell'isola, Sauron, e Felagund, che si sfidarono con canti di potere. Ma fu Sauron a prevalere. Uno ad uno tutti gli uomini di Finrod vennero divorati dai lupi mannari. Lasciato per ultimo insieme a Beren, si sacrificò lottando contro il lupo venuto ad uccidere l'amico.

« Seppellirono il corpo di Felagund sulla cima del colle dell'isola che era stata sua e che era tornata monda; e la verde tomba di Finrod, figlio di Finarfin, il più nobile di tutti i principi degli Elfi, restò inviolata finché la terra non fu cangiata e sconvolta, travolta da mari tempestosi. Ma Finrod s'aggira con Finarfin suo padre sotto gli alberi di Eldamar. »
(J.R.R. Tolkien, Il Silmarillion)

Il nome Finrod è la versione Sindarin per il nome Quenya Findaráto Ingoldo, che all'incirca significa "Grande discendente di Finwë". Felagund era il soprannome che Finrod si guadagnò dai Nani al termine della costruzione del Nargothrond. Il termine non è propriamente Sindarin ma piuttosto un Khuzdul con influssi di Sindarin. Anche Bëor gli diede un nuovo nome poiché al loro primo incontro non potevano ancora parlarsi. Egli lo chiamò Nóm, "saggezza".

Finrod in vita amò Amarië, un'Elfa della schiera dei Vanyar che non volle o non poté seguirlo nel suo viaggio verso l'est. Egli non si sposò mai durante la sua vita nel Beleriand e le rimase sempre fedele.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Nei primi abbozzi di Tolkien, Finrod sarebbe dovuto essere il più giovane dei figli di Finwë, Inglor, ma il nome venne poi cambiato in quello di Finarfin ed il nome Finrod si riferisce al primogenito dello stesso Finarfin.
  • Nel concept album Nightfall in Middle-Earth, del gruppo power metal tedesco Blind Guardian, alla figura di Finrod Felagund è dedicato un intramezzo dal titolo Nòm the Wise in cui il narratore, probabilmente Bèren Erchamion, compiange la morte del Re di Nargothrond, è dedicato anche il brano "The Eldar" .
  • Nel loro ultimo album, Lay of Leithian, gli Ainur hanno dedicato alcune canzoni alla figura di Finrod. In The Two Songs si narra del duello di canti fra Finrod e Sauron a Tol-in-Gaurhoth. Nel finale di The Hound of Valinor" c'è un canto per la morte di Finrod.

La Casa di Finarfin[modifica | modifica sorgente]

Finwë
Indis
Olwë
Fingolfin
Finarfin
Eärwen
Finrod
Orodreth
Angrod
Aegnor
Galadriel
Celeborn
Finduilas
Elrond
Celebrían
Arwen
Tolkien Portale Tolkien: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Tolkien