Foresta di Fangorn

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Foresta di Fangorn
La Foresta di Fangorn come appare nel film Il Signore degli Anelli - Le due Torri
La Foresta di Fangorn come appare nel film Il Signore degli Anelli - Le due Torri
Nome originale Fangorn
Altri nomi
  • Ambaróna
  • Aldalómë
  • Tauremorna
  • Tauremornalómë
Tipo Foresta
Ideatore John Ronald Reuel Tolkien
Appare in Il Signore degli Anelli
Caratteristiche immaginarie
Capo Fangorn
Pianeta Arda
Continente Terra di Mezzo
Stato Rohan
Razze Ent
« Guarda tutte quelle barbe e quei baffi di licheni, spioventi e ciondolanti! E la maggior parte degli alberi pare ricoperta da foglie secche e avvizzite che non sono mai cadute. Molto disordinato. Non riesco ad immaginare l'aspetto della primavera in questo posto, ammesso che vi giunga mai. »
(Peregrino Tuc in J.R.R. Tolkien, Le due Torri)

La Foresta di Fangorn, o più semplicemente Fangorn, è una foresta di Arda, l'universo immaginario creato dallo scrittore inglese J.R.R. Tolkien. È la più intricata e dispersiva foresta della Terra di Mezzo, al cui interno sembrano celarsi alberi capaci di volontà propria.

La foresta è presidiata e mantenuta dai suoi guardiani: gli Ent. Il più vecchio tra essi è Barbalbero, che gli elfi grigi chiamano Fangorn e dal cui nome viene quello della foresta; quest'Ent infatti è il Pastore d'Alberi per eccellenza, l'unico che potrebbe svegliare tutti gli Ent e gli Ucorni dalla fase dormiente per condurli in battaglia, come infatti successe con la marcia contro Isengard.

Fangorn è insieme alla Vecchia Foresta, ai confini della Terra di Buck, presso la Contea, una delle ultime parti di una foresta che ricopriva gran parte della Terra di Mezzo.

Geografia e abitanti[modifica | modifica wikitesto]

Fangorn si trova a ridosso delle Montagne Nebbiose, ai confini di Rohan, ed è in parte attraversata dai fiumi Limterso e Acquaneve. La foresta è abitata dagli Ent (i Pastori di Alberi), e dagli Ucorni, alberi crudeli che iniziano a prendere vita. I viaggiatori che la attraversano sono ben pochi, per via delle antiche leggende che riescono a intimorire perfino i più audaci. I pochi che osano entrarvi sono ad esempio Gandalf e, prima della conversione al male, Saruman.

Tolkien Portale Tolkien: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Tolkien