Xbox 360

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Problemi tecnici della Xbox 360)
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Xbox 360
Xbox 360 - Logo.svg
Xbox-360-Consoles-Infobox.png
Produttore Microsoft
Tipo Console
Generazione Settima
Presentazione
alla stampa
12 maggio 2005
In vendita Stati Uniti 22 novembre 2005
Europa 2 dicembre 2005
Giappone 10 dicembre 2005
Supporto di
memorizzazione
CD-ROM, DVD-ROM, HD DVD (opzionale, non incluso), HDD (incluso, a seconda della versione della console disponibile con capienza di 20, 60, 120, 250 o 320 gb), periferiche di memorizzazione USB fino ad un massimo di 64 Gb (32 x 2) (previa installazione di un aggiornamento rilasciato il 06/04/2010)
Dispositivi
di controllo
Gamepad, Kinect, telecomando, tastiera USB, Wireless Racing Wheel, Messenger Kit, Joystick Arcade
Servizi online Xbox Live
Skype (messaggistica, chiamate e videochiamate)
Facebook
Twitter
MSN (messaggistica istantanea)
YouTube
Bing
SkyDrive (per salvataggi e profili)
Mediaset Premium (solo in Italia).
Unità vendute 81,14 milioni (5 aprile 2014)[1]
Gioco più diffuso Kinect Adventures! 21,01 milioni (5 aprile 2014)[2]
Predecessore Xbox
Successore Xbox One
L'Xbox 360 nelle versioni Core o Arcade (esteticamente identiche), Pro ed Elite

La Xbox 360 è una console per videogiochi prodotta da Microsoft, con la collaborazione di IBM, ATI Technologies e Samsung, succeduta alla Xbox. La console venne mostrata ufficialmente su MTV il 12 maggio 2005, con le informazioni dettagliate sui giochi e sul lancio divulgate il mese dopo alla Electronic Entertainment Expo. Il suo ingresso nel mercato è avvenuto il 22 novembre 2005 in America settentrionale, il 2 dicembre in Europa ed il 10 dicembre in Giappone. Nei primi tempi di vendita la console andò esaurita in tutti paesi in cui venne messa in commercio, eccetto che in Giappone.[3][4][5]

La maggior parte delle funzionalità più rilevanti dell'Xbox 360 sono integrate nel servizio di Xbox Live, il quale permette agli stessi utenti della console di poter accedere alle funzionalità di gioco online, di poter scaricare giochi arcade, demo di giochi, trailer, spettacoli televisivi, musica e film. Il servizio di Xbox Live offre inoltre, in regioni specifiche, applicazioni di terze parti per lo streaming di programmi televisivi come Mediaset Premium in Italia, Netflix e ESPN negli Stati Uniti o Sky Go in Regno Unito.

Alla loro esposizione ufficiale avvenuta il 14 giugno 2010, la Microsoft annunciò un nuovo modello della console, che venne venduto proprio nel medesimo giorno, ossia l'Xbox 360 Slim.[6] La console ridisegnata è più piccola e sottile del modello precedente, con l'aggiunta di funzionalità in più come l'adattatore di rete Wi-Fi 802.11 b/g/n incorporato, l'uscita audio TOSLINK S/PDIF, cinque porte USB 2.0 ports (rispetto alle precedenti tre delle versioni più vecchie) e una speciale interfaccia AUX. Ciò che distingue la Xbox 360 Slim dalla precedente Xbox 360 (poi identificata anche con il nome di FAT) è la differente configurazione hardware. Al posto di una CPU (IBM PowerPC 3 core a 3.2 Ghz) e una GPU (la Xenos di ATI Technologies) separate, sulla nuova Slim troviamo un unico die che incorpora sia la CPU a 3 core che la GPU Xenos, pur mantenendo compatibilità con il vecchio hardware e medesima potenza espressa. Anche il processo produttivo cambia, passando dai 90nm/65nm di Xenon/Zephyr, Falcon/Opus e Jasper, al più moderno 45nm che garantisce minori consumi e minore produzione di calore. Ciò si traduce in un unico dissipatore (anziché due come sulla FAT) e un minore ingombro esterno, il quale ha fornito la possibilità di ridisegnare il cabinet.[7] La produzione dei vecchi modelli Xbox 360 è stata in seguito interrotta. La prima delle nuove console ad essere rilasciata aveva in se un hard disk da 250 GB; successivamente, venne creata un'edizione più economica dello stesso modello con invece una memoria flash interna da 4 GB.

All'annuncio dell'Xbox 360 S all'ultima esposizione ufficiale, la Microsoft dichiarò apertamente di essere convinta che la console si trovava solo alla metà del proprio ciclo vitale e che questo sarebbe dovuto terminare almeno nel 2015.[8][9][10] Ciononostante, numerose fonti sconosciute hanno dichiarato che il rilascio di una possibile successiva console della Microsoft potrebbe avvenire poco dopo l'inizio del 2013.[11] Tuttavia tale voce è stata smentita dalla Microsoft stessa, in quanto ha dichiarato, che seppure gli stessi impiegati sono al lavoro per una nuova console, è ancora troppo presto per il rilascio di questa, che avverrà non prima di 2 anni.[12] Il 21 maggio 2013 è stata presentata la nuova Xbox One. Nel contempo, una nuova versione di Xbox 360 (Xbox 360 E) è stata presentata al pubblico, in sostituzione della Xbox 360 S.[13]

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

La console presenta un hardware aggiornato, con supporto per la tecnologia ad alta definizione, gestendo una risoluzione massima di 1920×1080p (alle volte upscalati e altre volte nativi, a seconda dei giochi).[14] Le sue componenti sono state prodotte da compagnie diverse dai costruttori del predecessore, possiede quindi un'architettura completamente diversa. Il suo design secondo il produttore dovrebbe rispondere ai criteri mirati ad ottenere un successo più vasto dell'Xbox, specialmente presso il pubblico del Sol Levante, sempre critico riguardo alle dimensioni e all'aspetto esteriore della console. Sempre in questa direzione vanno i numerosi sforzi di Microsoft per ottenere il supporto di software house giapponesi alla nuova console. In più offre la possibilità di essere posizionata verticalmente e il controller wireless "di serie", oltre a nuove risorse multimediali. Altra correzione rilevante, il posizionamento dei tasti sul controller. Al momento è confermata la retrocompatibilità con un numero abbastanza alto di giochi per Xbox (circa il 90%), causata dalle differenze tra i driver ATI della nuova scheda e quelli nVidia della precedente, del diverso processore e la totale retrocompatibilità con il servizio Xbox LIVE, che è stato ristrutturato con due tipi di account, Silver (gratuito) e Gold, quest'ultimo (a pagamento) equivalente ad un account Xbox LIVE di prima generazione.

Alcuni tasti del controller Xbox 360

Xbox Live[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Xbox Live.

Servizio di gioco on-line offerto dalla Microsoft Corporation che permette di giocare in Multiplayer attraverso Internet.

Abbonamenti[modifica | modifica sorgente]

Per partecipare al Multiplayer e necessario avere un abbonamento :

  • Silver (gratuito): permette di collegarsi al servizio, creare il proprio profilo con una gamertag personalizzata, ricevere messaggi vocali e scritti, raggiungere i propri amici connessi e accedere su Xbox LIVE Marketplace e Xbox LIVE Arcade
  • Gold: serve per partecipare a partite multiplayer on-line, scrivere messaggi, per ricevere bonus su Xbox LIVE Marketplace, per creare gruppi con amici e anche per connettersi a Facebook, Twitter e YouTube.

Ban[modifica | modifica sorgente]

Dal 17 maggio 2007, la Microsoft ha iniziato l'operazione di "Ban" da Xbox LIVE delle console modificate, che possono cioè funzionare anche con i dischi non originali. Per "Ban" si intende il blocco di tutte le console che hanno un firmware modificato dai servizi LIVE (Gioco; Download; Messenger; Arcade), le console possono comunque essere usate per il gioco in Offline. In data 20 novembre 2007, è scattata la seconda ondata di "Ban", mentre intorno al 10 novembre 2009, con l'uscita di Modern Warfare 2, è scattata una terza ondata di "Ban". In data 14 settembre 2010, contemporaneamente all'uscita di Halo: Reach, è scattata la quarta ondata di "Ban".[senza fonte]

Obiettivi[modifica | modifica sorgente]

Per ogni obiettivo si sbloccano punti giocatore che indicano il punteggio di esperienza di quel giocatore (PUNTI G). Gli obiettivi rendono il gioco Online più competitivo e divertente cui si può confrontare il proprio punteggio con gli altri utenti. Ogni videogioco comprende 1.000-1.250 punti giocatore sbloccabili (la maggior parte dei giochi ha 50 obiettivi), in caso contrario, ogni altro contenuto del marketplace dovrà risultare gratuito. Le espansioni dei giochi hanno 250 punti giocatore, mentre i videogiochi Arcade possiedono 200-400 punti giocatore ciascuna.

Microsoft Points[modifica | modifica sorgente]

I Microsoft Points (MP) servono per gli acquisti online di contenuti multimediali come giochi Arcade, film da noleggiare o accessori per l'abbigliamento del proprio avatar. I punti sono acquistabili presso i negozi autorizzati o direttamente online.

Dal giorno 26 agosto 2013, tramite il rilascio di un aggiornamento della Dashboard, i MP sono stati ritirati dal Marketplace e sostituiti con l'equivalente in valuta locale (80 MP=0,95€). La somma ricevuta sul proprio account in seguito a questo cambio sarà spendibile entro il giorno 1 giugno 2015. Inoltre successivi MP acquistati presso i rivenditori autorizzati, dopo essere stati convertiti in valuta locale, scadranno (e non saranno più fruibili), dopo un anno dal loro riscatto. Tuttavia successive carte regalo prepagate non scadranno.

Windows Live Messenger[modifica | modifica sorgente]

Con un aggiornamento, scaricabile da Xbox LIVE è stato introdotto, insieme a diversi miglioramenti, Windows Live Messenger. Il software permette di rimanere in contatto con i propri amici di Messenger anche durante l'uso dei giochi e la visione dei filmati. Per scrivere comodamente, Microsoft ha messo a disposizione il tastierino QWERTY da collegare sotto il joypad. L'accesso a Messenger è consentito anche ai minorenni, a patto che abbiano almeno 13 anni.

Marketplace[modifica | modifica sorgente]

È un mercato virtuale online dal quale è possibile scaricare contenuti. Il servizio offre trailer, video, espansioni di giochi, demo, giochi Xbox Live Arcade, immagini per personalizzare la gamertag e la Dashboard e aggiornamenti per il sistema. Queste caratteristiche valgono ai membri che hanno l'abbonamento Silver o Gold su Xbox Live. Per acquistare tali contenuti, viene richiesto per ciascuno la spesa di una certa quantità di Microsoft Point.

Dal novembre 2007, in Canada, è stato lanciato un nuovo servizio su Xbox Live Marketplace, battezzato col nome di Xbox LIVE Video, nel quale vengono offerti a noleggio film, anche ad alta definizione, e serie TV che possono essere visionate con la console. Il noleggio prevede una durata di 14 giorni a partire dalla data del download, ridotta però a sole 24 ore dopo la prima visione.[15] L'11 dicembre 2007 nel Regno Unito, Irlanda, Francia e Germania è stato attivato il servizio con condizioni analoghe a quelle del mercato Nord Americano. La disponibilità del servizio in Italia è iniziata il 19 novembre 2008.[16]

Adesso è chiamato "Xbox Games Store".

Vision[modifica | modifica sorgente]

Con l'acquisto e l'uso della webcam Xbox LIVE Vision è possibile aggiungere la propria immagine personalizzata gamertag, inviare foto-messaggi e videochattare con amici in tempo reale su Xbox LIVE. L'immagine scattata tramite Xbox LIVE Vision, ed associata al proprio gamertag, sarà tuttavia visibile unicamente sulla console e solo giocatori presenti nella propria lista amici. Una seconda immagine "pubblica" sarà visualizzata a tutti gli altri utenti.

Versioni della scheda madre[modifica | modifica sorgente]

Versione Struttura HDMI Consumo console Consumo console e alimentatore Descrizione Wifi Integrato
Xenon 90 nm 90 nm No 175 W 203 W
16,5 A
La prima generazione senza HDMI. No
Zephyr 90 nm 90 nm 175 W 203 W
16,5 A
La seconda generazione viene munita della HDMI 1.2 e con dissipatore GPU rivisto. No
Falcon 65 nm 90 nm 120 W 175 W
14,2 A
Viene rivisto il raffreddamento della CPU. No
Opus 65 nm 90 nm No 120 W 175 W
14,2 A
Corrisponde alla revisione Falcon, ma senza HDMI. Non è stata commercializzata, ma è stata usata come un sostituto per la console rigenerate Xenon negli Stati Uniti. No
Jasper 65 nm 65 nm 100 W 150 W
12,1 A
Terza generazione con HDMI. Sistema di raffreddamento è identico al Falcon. Le versioni Xbox Arcade sono inoltre dotate di una memoria integrata Flash (256/512 MB). No
Valhalla/Vejle 45 nm 45 nm 85 W 135 W
10,8 A
La CPU e la GPU sono integrate in un unico chip. Possiede una porta speciale per collegare Kinect senza la necessità di un alimentatore supplementare, HDMI v1.2, supporto al 3D.
Trinity 45 nm 45 nm 85 W 135 W
10,83 A
Revisione della Valhalla/Vejle, è ancora supportato il chip bus HANA ed ha un solo condensatore nella zona CPU/GPU.
Corona 45 nm 45 nm 85 W 115 W
9,6 A
Revisione della Trinity, è stato rimosso il chip bus HANA, sfruttato da un particolare hack (RGH) che permette l'avvio di codice non firmato, anche se la rimozione non fu dovuta alla nascita di questo hack.

Modelli attuali[modifica | modifica sorgente]

Versione Slim 4 GB Slim 250 GB Slim 320 GB
Prezzo 169 €[17] 199 €[17] 279/319 € (solo versioni limitate) con gioco incluso
Finitura esterna Nera Opaca Nera Lucida o nera opaca Lucida personalizzata
Hard drive 4 GB (flash memory) 250 GB 320 GB
Controller Wireless Wireless Wireless (con tasto D che si trasforma)
HDMI v1.2 v1.2 v1.2
Porta Kinect Autoalimentata
Porta Ethernet Sì + Wi-Fi 802.11 b/g/N Integrato Sì + Wi-Fi 802.11 b/g/N Integrato Sì + Wi-Fi 802.11 b/g/N Integrato
Cuffia No Sì (nera, cablata) Sì (nera, cablata)
Carta Xbox Live
Scheda madre Valhalla/Vejle/Corona Valhalla/Vejle/Corona Valhalla/Vejle/Corona
GPU 45 nm 45 nm 45 nm
CPU 45 nm 45 nm 45 nm
Porte USB 5 (2 avanti, 3 dietro) 5 (2 avanti, 3 dietro) 5 (2 avanti, 3 dietro)
Retrocompatibilità No
Tasti Touch Sì (con suoni personalizzati)
Uscita audio ottica digitale Si Si

Attualmente è disponibile la Slim in diverse versioni, che differiscono per accessori e caratteristiche.

Xbox 360 Slim[modifica | modifica sorgente]

La Xbox 360 Slim è una revisione dell'attuale Xbox 360 presentata durante la conferenza stampa di Microsoft dell'E3 2010.

La console viene definita "Kinect Ready" in quanto presenta una particolare porta USB che permetterà di usufruire del sensore Kinect senza doverlo collegare alla corrente elettrica.La console inoltre dispone di una nuova cpu-gpu denominata "Vejle". In pratica la cpu e la gpu sono state unite in un unico chip con tecnologia a 45 nm. Con questa importante modifica la console gode di un solo dissipatore atto a dissipare il calore prodotto da questo unico chip e non 2. Inoltre il dissipatore essendo uno solo e non 2 fa molto meno rumore perché a parità di aria dissipata deve funzionare a minor regime. La nuova console è stata commercializzata in Europa a partire dal 16 luglio 2010, mentre in Nord America è in commercio dalla data della presentazione all'E3.

Altre modifiche hardware introdotte nella versione Slim riguardano: la scomparsa della connettività WiFi a 5 GHz, che era presente negli adattatori USB della serie precedente, e l'inserimento di una ventola per lo smaltimento del calore nel nuovo alimentatore esterno.

Con arrivo dell'anno 2012 la Microsoft si vede a rialzare il prezzo della console per l'introduzione di qualche aggiornamento, quale fotocamera inclusa nel pacchetto, registrazione HD, Facebook, Skype e molti altri prodotti tutti saranno scaricabili sulle console che non lo hanno, ad eccezione per la fotocamera che dovrà essere comprata separatamente. I prezzi verranno aumentati di 30 € per la versione flash, 52 € per la slim da 250 GB e 99 € per la versione limitata. I prezzi rimarranno i seguenti sino alla nuova conferenza della Microsoft Game che si terra il 28 marzo.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica sorgente]

  • Central Processing Unit:
    • Xenon a 3,2 Ghz da 170 milioni di transistor
    • 1 MB di memoria cache L2 condivisa fra tre core
    • Ogni core è corredato di due thread hardware aventi:
      • Una unità per il calcolo di interi
      • Una unità per il calcolo in virgola mobile
      • Una unità vettoriale VMX-128
      • 128 registri VMX-128 per thread hardware
      • 64 KB memoria cache L1
    • Capacità matematica totale della CPU: 9,6 miliardi di operazioni al secondo
    • Performance complessiva: 115 GigaFLOPS[18]
  • Memoria:
    • 512 MB[19] GDDR3 RAM 700 MHz unificata (sistema e video)
  • System Bandwidth:
    • BUS memoria 23.4 Gbps
    • Front-side bus 22.6 Gbps
  • Graphics Processing Unit
  • Storage:
    • Disco rigido 2.5" sata da 20/60/120/250/320 GB
    • DVD-ROM 12x dual-layer
    • Pendrive USB da 1/2/4/8/16/32 GB per ogni slot
  • I/O:
    • 4 porte per controller wireless operativi a 2.4 GHz
    • 5 porte USB 2.0
    • 2 porte per Memory Unit (assenti nella versione Slim)
    • Porta Kinect autoalimentata
    • Uscite video: scart avanzato, composito, S-video, VGA, HDMI v1.2 (Xbox Arcade, Xbox Elite, Xbox Slim)
  • Audio:
    • Dolby Digital Surround 5.1 (7.1 solo film, anche su cavo HDMI)
    • DTS
    • LPCM
    • Supporto audio a 64 bit a 48 kHz
    • 320 canali a decompressione indipendenti
    • Elaborazione audio a 64 bit
    • Più di 256 canali audio
    • Xbox Live con servizio broadband
    • Xbox Live Marketplace per contenuti scaricabili
    • Xbox Live Arcade
    • Wi-Fi 802.11 a/b/g/n
    • Supporto webcam
    • Xbox Live Anywhere
    • Supporto Windows Live Messenger
    • Supporto DLNA (Digital Living Network Alliance)
  • Multiplayer:
    • Offline (da 1 a 4 giocatori)
    • Online (da 4 a 64 giocatori, dipende dal videogioco)
    • System Link
  • Media Supportati:

Giochi e retrocompatibilità[modifica | modifica sorgente]

La console è dotata di un ampio parco titoli, tra i quali si segnalano per numero di copie vendute Halo 3 (12 milioni di unità),[20] Gears of War 2 (5 milioni di unità),[21] BioShock e Mass Effect.

La console dispone anche del supporto per la compatibilità dei giochi per la prima Xbox, è tuttavia indispensabile possedere un hard disk per Xbox 360 in quanto sia l'installazione dell'emulatore sia i salvataggi dei giochi emulati necessitano del supporto fisso. Fino a novembre 2008 Microsoft ha rilasciato periodicamente degli aggiornamenti che estendevano l'elenco di giochi emulati; Al 2007, il numero di titoli compatibili era di 475.[22] Nel 2008 Microsoft ha dichiarato ufficialmente che non saranno aggiunti altri giochi alla lista di retrocompatibilità anche se a tutti gli effetti già dal 2007 non erano stati aggiunti titoli alla lista.[23]

Dispositivi di controllo e accessori[modifica | modifica sorgente]

Controller wireless Xbox 360

Controller con cavo: è dotato di un cavo di 2,70 metri e di un design ergonomico e compatto. Come il controller precedente è provvisto di connessione per cuffie wireless, feedback a vibrazione, nuovi pulsanti dorsali e pulsante Guida Xbox. Anche quest'ultimo è utilizzabile con PC basati su Windows XP, Windows Vista e windows 7.[24]

Controller wireless: con questa tecnologia operante a 2.4 GHz e le batterie AA o litio, funzionante in un raggio di quasi dieci metri e 40 ore di autonomia. Quando la carica si sta esaurendo, il giocatore viene avvisato in anticipo in modo da collegare il cavo di ricarica e continuare a giocare. Si potranno avviare comunicazioni vocali full duplex, collegando le cuffie wireless al joypad. Il controller è dotato di feedback a vibrazione, pulsanti dorsali destro e sinistro progettati per dare più praticità e comodità e il pulsante centrale Guida Xbox per accedere rapidamente alle attività preferite del sistema della console. Il tutto utilizzabile (tramite "Xbox 360 receiver for Windows") anche con PC basati su Windows XP, Windows Vista e Windows 7.[25]

In entrambi i modelli sono stati rimossi i tasti Bianco e Nero (scomodi perché, col controller dell'Xbox, obbligavano il giocatore a spostare le dita dai tasti A, B, X e Y e quindi sostituiti da due pulsanti dorsali posti sopra i grilletti analogici, LB e RB) e le porte per le Memory Unit (collocate direttamente sulla macchina).

Quick Charge Kit e Xbox Live Vision

Play & Charge Kit: dispositivo che permette di ricaricare le batterie e continuare a giocare.[26]

Quick Charge Kit: dispositivo che permette di ricaricare due gruppi di batterie.[27]

Live Vision: è una webcam, che permette di video-chattare con MSN.[28]

Racing wheel: sistema di controllo a forma di volante. È dotato di tecnologia wireless, vibrazione, force freedback, volante a 270º di rotazione, ganci per fissarlo al tavolo o sulle gambe, pedaliera con superfici antiscivolo e pulsante per accedere a Lista Amici, opzioni e soundtrack.[29]

Telecomando

Telecomando multimediale universale: progettato per fare da centro di controllo integrato della console Xbox 360. Riproduce musica e film DVD a scansione progressiva, controlla la TV e il PC Media Center. Con il pulsante Guida Xbox centrale si accede alle raccolte di film, musica e giochi digitali. Con la retroilluminazione della tastiera si può avere pieno controllo delle funzionalità anche al buio.[30]

Auricolari: in dotazione con la versione 'Elite', permettono la comunicazione vocale con altri giocatori in Xbox Live, tramite una connessione al controller.[31]

Auricolari wireless: assolvono al medesimo compito delle cuffie in dotazione con la versione 'Elite', vale a dire la comunicazione vocale con altri giocatori in Xbox Live, tramite però una connessione senza fili con la console. Il 'pairing' avviene in maniera analoga a quello del controller wireless.[32]

Wireless Microphone: è un microfono wireless, utilizzabile con alcuni videogiochi di musica, munito di luci e sensori di movimento, funzionante in un raggio di circa dieci metri e 15 ore di autonomia.

Mouse e tastiera PC: è possibile connettere sia mouse che tastiere USB alla console, per immettere testo o navigare nella dashboard di sistema. Sono disponibili accessori di terzi, come XFPS360, che permettono di collegare periferiche come mouse, tastiere e pad DualShock2 (il pad della PlayStation 2) nonché utilizzarle, tramite emulazione software del controller standard, in qualunque gioco Xbox 360.

Messenger Kit

Messenger Kit: è un kit di accessori che permette di sfruttare al meglio le nuove funzionalità di messaggistica istantanea introdotte dall'aggiornamento primaverile della dashboard del 2007. Il kit è composto da una mini-tastiera di tipo QWERTY dotata di retro-illuminazione e di un tasto che permette il rapido accesso alla funzione messenger della dashboard; questo accessorio va applicato nella parte inferiore del Joypad. La tastiera è caratterizzata da una particolare leggerezza e versatilità, tanto da non rovinare l'ergonomia del gamepad e da non appesantirlo eccessivamente; inoltre è presente nella stessa confezione un nuovo auricolare, necessario in quanto la tastiera sarà collegata al gamepad tramite il connettore utilizzato dall'auricolare classico. Questo sarà quindi dotato di una nuova presa, costituita da un solo jack, e collegabile attraverso l'apposito connettore presente sulla parte inferiore della tastiera.[33]

Sensore Kinect per Xbox 360

Kinect: inizialmente conosciuto con il nome Project Natal, è un accessorio per Xbox 360 sensibile al movimento del corpo umano; a differenza del Wiimote della Nintendo e del PlayStation Move della Sony Computer Entertainment esso rende il giocatore controller della console senza l'uso di strumenti, come invece accade per i concorrenti. È stato annunciato per la prima volta il 1º giugno 2010 al Electronic Entertainment Expo. La periferica consente agli utenti di controllare e di interagire con la console Xbox 360 senza un controller di gioco, ma attraverso gesti, i comandi vocali, e/o oggetti presentati e immagini. Kinect è compatibile con tutti gli attuali modelli di Xbox 360 ed è stato lanciato il 4 novembre in USA, il 10 novembre in Europa e il 20 nel resto del mondo, ottenendo uno straordinario successo. Kinect è in vendita separatamente, oppure in due convenienti bundle con la console.

Guitar Hero & Rock Band Controllers: i controller di chitarra, batteria e microfono per Guitar Hero e Rock Band che simulano la vera esperienza di partecipare a un concerto rock. Con connessione via USB simulano perfettamente i normali controller Xbox 360 utilizzando un nuovo body e rimuovendo le levette analogiche e i grilletti, rendendo l'esperienza di gioco più piacevole.

Wireless Networking Adapter (A/B/G) e Wireless N Networking Adapter (A/B/G/N DUAL BAND, DUAL CHANNEL): sono due dispositivi per il collegamento wireless alla rete informatica, dove si differenziano per il numero di antenne e di caratteristiche tecniche.[34][35] Questi dispositivi facilitano molto la connessione ad internet.

Cavo component, questo cavo è presente in tutte le confezioni per consol xbox 360 ed è caratterizzato da terminali a connettori RCA, più un'uscita video ad alta definizione component (Y,Pr,Pb), tale cavo deve essere impostato tramite un interruttore, per TV o HDTV.[36]

Cavo S-Video, la Microsoft ha prodotto alcuni cavi S-Video, il quale permette sia la connessione RCA che S-Video.[37]

Cavo SCART, la Microsoft ha prodotto alcuni cavi SCART, il quale permette solo la connessione a dispositivi con prese SCART.[38][39]

Cavo VGA, la Microsoft ha prodotto alcuni cavi VGA, in modo da poter utilizzare i monitor dei PC. Questi cavi attualmente non sono più in produzione da parte della Microsoft, ma esistono altri produttori che offrono tale prodotto.[40][41]

Cavo HDMI, la Microsoft vende cavi HDMI e ne ha fornito uno di serie con le console élite fino ad agosto del 2009.[42]

Dashboard[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Software di sistema della Xbox 360.

La Dashboard dell'Xbox 360 è stata aggiornata più volte durante il periodo di produzione della console, sia per migliorare la compatibilità che per implementare nuove funzioni, cambiando anche l'interfaccia dei menù.

Questa console si basa su un kernel di Windows XP.

HD DVD Player[modifica | modifica sorgente]

Lettore HD-DVD con relativo telecomando

Lettore aggiuntivo che permette l'utilizzo di supporti HD DVD. Il lettore non permette l'esecuzione dei videogiochi ma esclusivamente la visione dei film in alta definizione. Tramite HD DVD sono distribuiti film in alta definizione (risoluzione sei volte superiore a quella di un film in DVD). Il supporto HD DVD consente di memorizzare fino a 45 Gbyte di dati (supporto con 3 strati), il contenuto di più di 6 DVD-ROM a doppio strato. Il lettore HD DVD è l'accessorio di maggior successo della console. Microsoft a fine giugno 2007 dichiara di averne venduti 155.000.[43] Il 19 febbraio 2008 Toshiba annunciò che entro marzo di quell'anno avrebbe ritirato il supporto HD DVD dal mercato. Conseguentemente all'annuncio, Microsoft fece sapere di avere sospeso la produzione del lettore HD-DVD esterno per Xbox 360. Dopo aver confermato l'intenzione di bloccare la produzione dei lettori HD-DVD per Xbox 360, Microsoft ha ulteriormente ridotto il prezzo dell'accessorio per la propria console tentando di smaltire più unità possibili prima di provvedere al ritiro definitivo.

Microsoft ha garantito che manterrà il servizio di assistenza e il servizio di garanzia su questi prodotti.

Servizi e software[modifica | modifica sorgente]

IPTV[modifica | modifica sorgente]

La IPTV (Internet Protocol Television) è un servizio che Microsoft ha portato su Xbox 360.

Questa tecnologia consente agli utenti di utilizzare la console per guardare e registrare programmi televisivi distribuiti dai provider di banda larga, chattando con un amico attraverso l'headset, e interrompendo la visione per accettare un invito a giocare on-line.

Il servizio doveva essere attivato in tutta Europa per il Natale del 2007[44] ma a novembre 2007 Microsoft ne ha posticipato l'attivazione prima al 2008 e infine a Natale 2009.

Ultimamente Microsoft ha ripreso a parlare di questo servizio, e l'ha rilasciato alla fine del 2011. Infatti è stato rilasciato a Natale Mediaset Premium per l'Italia.

Microsoft XNA[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Microsoft XNA.

XNA Game Studio Express è un software facilmente accessibile che permette di sviluppare dei videogiochi per Windows XP, Windows Vista e Xbox 360. Il framework gratuito si poggia sulle tecnologie Direct3D9, XACT, XInput, e XContent, ed include funzioni per la gestione della grafica, dell'audio e dell'input.

I giochi sviluppati su Windows potranno essere trasferiti sulla console attraverso la sottoscrizione di un abbonamento XNA Creators Club ad un costo annuale di 90 €.

Xbox Live Anywhere[modifica | modifica sorgente]

Servizio online, lanciato da Bill Gates, che ha le potenzialità di Xbox LIVE e ha permesso di giocare agli utenti della console con utenti del PC. Ha dato anche la possibilità di iniziare un gioco su Xbox 360 e finirlo sul computer. Tutto avviene attraverso internet, che farà da network videoludico per scaricare nuovi giochi e chattare.

I primi due giochi del genere che supportano questo sistema sono Shadowrun e UNO.

Xbox Community Developer Program[modifica | modifica sorgente]

In breve XCDP; si tratta un'iniziativa pensata per sviluppatori software - ideata e gestita da Microsoft - che mette a disposizione alcuni servizi Web agli interessati. In seguito all'annuncio ed allo sviluppo di XCDP, poco dopo l'uscita della console, numerosi fansite non ufficiali sono nati o hanno espanso i propri servizi per la Community Xbox su Internet. I servizi Web di Microsoft forniscono informazioni aggiornate relative ad Xbox Live ed ai suoi utenti; informazioni non meglio specificate pubblicamente, in quanto il programma è privato e sostanzialmente a numero chiuso.[45]

Vendite[modifica | modifica sorgente]

Cronologia di hardware modelli[modifica | modifica sorgente]

Problemi Hardware[modifica | modifica sorgente]

Il Red Ring of Death, problema tenico più noto che ha afflitto maggiormente la Xbox 360 sui suoi primi modelli al lancio.

La Xbox 360 è talvolta soggetta a problemi tecnici e guasti di varia natura che la possono rendere inservibile. È possibile identificare un buon numero di essi tramite delle luci rosse lampeggianti poste nella parte frontale della console; la combinazione più conosciuta di questa serie è quella a tre luci rosse lampeggianti, conosciuta come Red Ring of Death (RROD o Cerchio Rosso della Morte).[46] Microsoft, pur ammettendo l'esistenza di problemi, ha sempre affermato che i difetti hardware hanno riguardato un numero molto ridotto di esemplari e solo nella prime versioni della console. Non sono disponibili dati affidabili sul fenomeno, dal momento che Microsoft, per politica aziendale, ha deciso di non divulgare simili informazioni.[47] Nel luglio 2007, comunque, Microsoft ha dichiarato di aver accantonato un miliardo di dollari per far fronte ai costi sostenuti per riparare un numero, definito come "troppo grande", di console difettose.[48] Per arginare il problema delle console difettose, l'azienda ha deciso di estendere la garanzia a 3 anni. Questo punto, comunque, non ha fatto diminuire le varie lamentele provenienti dalle associazioni dei consumatori, tanto che, dall'agosto 2008, è stata immessa in commercio la revisione Jasper della console, dotata di CPU e GPU a 65 nm, che ha portato costi di produzione e consumi energetici minori, con conseguente ulteriore calo di console non funzionanti.[49]

Dichiarazioni recenti[modifica | modifica sorgente]

Arrivati al sesto anno di produzione della console, Microsoft ha sviluppato una nuova tecnologia chiamata "Mega Meshes" che aggiungerà l'effetto della tassellazione e aumenterà notevolmente il numero di poligoni, migliorando così il livello di dettaglio.

Questa tecnologia è stata pensata da Ben Sugden (Lead programmer di Lionhead Studios) che, nell'ambito della GDC 2011, ha rilasciato una tech video demo dal titolo: "Modellazione, rendering e illuminazione di un mondo fatto di 100 miliardi di poligoni" (200 volte il limite attuale); nonostante la demo non risulti fluida avendo diversi cali di frame rate, Ben Sugden ha dichiarato che ad ottimizzazione completata saranno garantiti i 30 fps.[50][51]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ [VGChartz Platform Totals http://www.vgchartz.com/analysis/platform_totals/]
  2. ^ Xbox 360 - VGChartz
  3. ^ Shortages spoil Xbox 360 launch in BBC News, 23 novembre 2005. URL consultato il 31 dicembre 2009.
  4. ^ Xbox 360 Launch Takes Europe by Storm.
  5. ^ Retailers Sell Out of Initial Xbox 360 Shipments. URL consultato il 2008–10–14.
  6. ^ New Xbox 360 Shipping Today, Costs $299, Kotaku.com, 14 giugno 2010. URL consultato l'11 novembre 2010.
  7. ^ Dean Takahashi, VentureBeat. "Microsoft to Launch Smaller XBOX 360 Game Console." June 14, 2010.
  8. ^ Martin Robinson, E3 2009: 360 to Stick Around Until 2015 - Xbox360 News at IGN, Uk.xbox360.ign.com, 4 giugno 2009. URL consultato l'11 novembre 2010.
  9. ^ Adam Bunker, Xbox 720 set to launch at the E3 expo in June 2015 | T3 magazine, T3.com, 21 giugno 2010. URL consultato l'11 novembre 2010.
  10. ^ New Xbox 360 (Xbox 360 'Slim') Delays Xbox 720 Till 2015 [Xbox 360 Presently 'Mid-Cycle' Says Microsoft: "We've Got at Least Another Five Years of this Generation"] » TFTS – Technology, Gadgets & Curiosities, Nexus404.com. URL consultato l'11 novembre 2010.
  11. ^ Rumor: Next Xbox Won't Appear Until E3 2013, Tom's Hardware.
  12. ^ Microsoft Xbox 720: smentita ufficiale, non uscirà nel 2012
  13. ^ http://www.turtlebeach.com/support/entry/830517528 (EN)
  14. ^ La maggior parte dei giochi vengono upscalati, poiché sono sviluppati in 720p o anche meno, e la risoluzione a 1080p non è quindi nativa e non gode di piena qualità visiva.
  15. ^ Xbox Live Marketplace apre i battenti Webnews, 22 novembre 2006.
  16. ^ Video Marketplace in Europa, ma non in Italia, Hardware Upgrade, 5 dicembre 2007. URL consultato il 5 dicembre 2007.
  17. ^ a b Presentazione della nuova Xbox 360
  18. ^ Dettagli su Xbox 360
  19. ^ Xbox 360 Technical Specifications
  20. ^ Software Totals, Best Selling Video Games, Game Sales, Million Sellers, Top Selling in VGChartz.com. URL consultato il 2 giugno 2011.
  21. ^ Gears of War: 5,92 milioni di copie vendute Software Total Best Selling.
  22. ^ Giochi originali Xbox su Xbox 360 Xbox.com, elenco aggiornato al novembre 2007.
  23. ^ Xbox 360 Backward Compatibility Development Ramping Down After '07
  24. ^ controller a cavo
  25. ^ controller wireless
  26. ^ Play & Charge Kit
  27. ^ Quick Charge Kit
  28. ^ Live Vision
  29. ^ Racing wheel
  30. ^ Telecomando multimediale universale
  31. ^ Auricolari
  32. ^ Auricolari wireless
  33. ^ Messenger Kit
  34. ^ Wireless Networking Adapter
  35. ^ Wireless N Networking Adapter
  36. ^ Cavo component
  37. ^ Xbox 360 S-Video AV Cable
  38. ^ Cavo SCART AV avanzato Xbox 360
  39. ^ Foto del Cavo SCART
  40. ^ Xbox 360: HD e VGA, la strana coppia
  41. ^ Xbox 360 VGA HD AV Cable
  42. ^ Cavo HDMI
  43. ^ HD DVD conquista 150mila utenti Xbox
  44. ^ A breve il servizio IPTV per XBox 360 verrà mostrato al pubblico, hwupgrade. URL consultato il 4 marzo 2007.
  45. ^ Xbox Community Developer Program.
  46. ^ Xbox Live update causing console problems, 21 novembre 2008. URL consultato l'8 dicembre 2008.
  47. ^ Centro di riparazione rifiuta le Xbox 360 non funzionanti, Hardware Upgrade. URL consultato il 29 giugno 2007.
  48. ^ Xbox 360, la garanzia è estesa, Punto Informatico, 9 luglio 2007. URL consultato il 1º novembre 2007.
  49. ^ Xbox 360 e l'errore E74
  50. ^ Microsoft svela il futuro tecnico-grafico di Xbox 360!
  51. ^ Mesh Mega

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]