PocketStation

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
PocketStation
Sony-PocketStation.png
Produttore Sony
Tipo Console portatile
Generazione Quinta
In vendita Giappone 23 gennaio 1999[1][2]
Supporto di
memorizzazione
CD-ROM PlayStation
Dispositivi
di controllo
Integrato
Successore PlayStation Portable

La PocketStation è una console portatile creata dalla Sony come periferica per la PlayStation. Rilasciata esclusivamente in Giappone il 23 gennaio del 1999 è dotata di uno schermo LCD, suono, orologio in tempo reale e la capacità di “comunicare” tramite gli infrarossi. Inoltre è utilizzabile come una normale memory card. Un'altra periferica di questo tipo è la VMU della console Sega Dreamcast.

I giochi per la PocketStation si trovano memorizzati su alcuni CD-ROM dei giochi per PlayStation e rendono i giochi per PSX più interessanti, con l'aggiunta di nuove funzionalità. Il giocatore può anche scaricare singolarmente i vari giochi per PocketStation. Questo consente di scambiare i dati tra le due unità e rende possibile giocare in multiplayer grazie al collegamento (built-in) con gli infrarossi.

Anche se il sistema non è stato rilasciato al di fuori del Giappone, sono stati comunque effettuati dei piani (mai realizzati) di una probabile diffusione. Le caratteristiche del sistema sono apparse, ad esempio, su una rivista ufficiale per PlayStation inglese 'Official UK PlayStation Magazine', e alcuni pochi giochi (come Final Fantasy VIII) hanno conservato nelle loro versioni localizzate le funzionalità della PocketStation. Di conseguenza la versione PC di Final Fantasy VIII possiede il gioco 'Chocobo World' come parte dell'installazione.

Il 5 novembre 2013 è stata annunciata un'applicazione per PlayStation Vita esclusivamente per il Giappone, che permette di utilizzare alcuni dei più famosi minigiochi PocketStation.[3]

Specifiche tecniche[modifica | modifica sorgente]

Giochi compatibili[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ PocketStation delayed in Japan in Computer and Video Games, Future Publishing, 9 dicembre 1998. URL consultato il 28 agosto 2008.
    «Sony has delayed the Japanese release of its PocketStation PDA from December 23 to January 23 1999.».
  2. ^ (JA) 超小型PDA「PocketStation」1月23日に発売延期 (PDF), Sony Computer Entertainment, 9 dicembre, 1998, pp. 3. URL consultato il 30 ottobre 2007.
  3. ^ Play Chocobo World On Vita, PocketStation Is A Downloadable App In Japan
  4. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z aa ab ac ad ae af International Previews: PocketStation in Official U.S. PlayStation Magazine, vol. 2, nº 7, aprile 1999, pp. 80-82.
  5. ^ プレイステーションの楽しみをさらに広げる (in giapponese) (PDF) Sony Computer Entertainment. 1998-10-08. Archiviato dall'originale del 1998-10-08.
  6. ^ Square Electronic Arts, Final Fantasy VIII North American instruction manual, Square Electronic Arts, 1999, pp. 38-40, SLUS-00892.
  7. ^ IGN staff, IGN: New Legend of Dragoon Info in IGN.com, 30 novembre 2009. URL consultato il 17 maggio 2009.
  8. ^ a b c d Parish, Jeremy, Forgotten Gem: Jumping Flash! in 1UP.com, 2006. URL consultato il 23 novembre 2008.
  9. ^ IGN staff, Import Watch: Pocket MuuMuu in IGN.com, 11 gennaio 1999. URL consultato il 23 novembre 2008.
  10. ^ IGN: Pocket Tuner in IGN.com. URL consultato il 17 maggio 2009.
  11. ^ Square Electronic Arts, SaGa Frontier 2 North American instruction manual, Square Electronic Arts, 2000, p. 26, SLUS-00933.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

  • VMU, un accessorio simile per la console SEGA Dreamcast, rilasciato contemporaneamente alla PocketStation.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi