Connettore RCA

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Connettori RCA per video composito e audio stereo.

I connettori RCA sono connettori spesso utilizzati nel campo dell'audio semiprofessionale, amatoriale e anche nel video come connettore per il video composito, ma anche adibiti ad altri usi. Il nome "RCA" deriva dalla Radio Corporation of America, che progettò questo tipo di connettore negli anni quaranta per permettere la connessione dei giradischi agli amplificatori.

Negli anni cinquanta, il connettore RCA cominciò a sostituire il connettore jack nella componentistica audio, man mano che gli impianti domestici Hi-Fi diventarono sempre più popolari.

Il connettore RCA è cablato su cavo coassiale e trasporta un solo segnale elettrico sbilanciato, ovvero un singolo canale audio analogico (audio mono). Con tecniche di multiplazione digitale è tuttavia in grado di far transitare più canali contemporaneamente, come quando viene utilizzato con l'S/PDIF per trasportare dell'audio stereo.

Nelle apparecchiature audio ad alta fedeltà questo connettore è in uso da sempre, in alcuni casi accoppiato elettricamente in parallelo ad un connettore XLR per linea bilanciata. Recentemente è stato anche adottato nei sistemi Dolby Surround 5.1, in cui il collegamento digitale tra l'amplificatore e gli altoparlanti è effettuato attraverso connettori RCA; esistono adattatori RCA-BNC, nel caso necessiti collegare un cavo terminato RCA ad un apparecchio provvisto di connettore BNC.

Utilizzi[modifica | modifica sorgente]

Nel caso più comune, il cavo è di tipo maschio/maschio, con una spina a ogni estremità. Un eventuale cavo di prolunga è di tipo maschio/femmina, con presa volante su un'estremità del cavo.

Il connettore è composto da una protuberanza centrale (maschio) o da un foro (femmina), circondati da un anello, separati da un isolante di plastica o ceramica. Il bloccaggio della connessione non è meccanico, ma avviene a pressione, sfruttando la piccola differenza di diametro dell'anello esterno.

Da notare che, a differenza di connettori professionali come il tipo XLR, il polo centrale viene in contatto con l'altro connettore prima della massa, per cui accade spesso che durante la connessione si verifichino ronzii o soffi se questa avviene ad apparecchiature accese.

Connettori audio RCA.

Nel cablaggio di apparati audio, questo connettore si trova frequentemente in configurazioni a Jack-Doppio RCA, che permette di collegare un lettore mp3 o un PC ad un Mixer; in questo caso i connettori RCA sono colorati in modo diverso, per distinguere il canale destro dal sinistro: il destro è rosso, mentre il sinistro è solitamente bianco (talvolta nero).

Come per altri tipi, il connettore RCA viene impiegato per usi diversi da quello per cui fu originariamente concepito: alimentazione elettrica, radiofrequenza e connessione per altoparlanti sono tra questi. È comunissimo il suo uso per il video composito, ma vi sono problemi di tipo qualitativo, dovuti allo scarso adattamento di impedenza. In questo caso, il connettore è di solito giallo.

Nel campo dell'audio amatoriale, questo connettore viene usato anche per l'audio digitale S/PDIF, come alternativa alla fibra ottica. Il connettore in questo caso è di solito arancione.

La tripletta video composito + audio stereo si trova quasi sempre su tutte le apparecchiature audio e video di classe domestica: camcorder, videoregistratori, lettori DVD, console per videogiochi. Nonostante lo schema di colori differente, praticamente tutte queste connessioni viaggiano bene su cavi coassiali da 75 Ω, e i cavi sono spesso identici tra loro, anche se quelli per l'audio possono essere di qualità inferiore e non essere adatti al trasferimento del video.

Svantaggi[modifica | modifica sorgente]

Variante "Bullet plug" del connettore. Si osservi il conduttore centrale cavo e il piccolo pin sull'anello per il segnale di ritorno.

Uno dei problemi dei connettori RCA è che ogni segnale richiede un cavo differente. Mentre questo non è un problema in ambito professionale, può complicare parecchio il cablaggio in ambienti domestici: per esempio, anche il semplice collegamento di un registratore a cassette stereo richiede ben quattro cavi, due per gli ingressi e due per le uscite. In un impianto già moderatamente complesso, questo porta a un numero di cavi consistente, che diventa ancora più numeroso se si utilizzano segnali video a componenti, con sei cavi per ogni ingresso/uscita.

Ci sono stati numerosi tentativi per usare connettori multipli, ma nessuno di questi ha conosciuto una buona diffusione, con l'unica eccezione del connettore SCART, di diffusione praticamente universale in Europa ma non negli Stati Uniti. Praticamente tutti i televisori, videoregistratori, lettori DVD e ricevitori satellitari e DTT sono dotati di una o più prese SCART e talvolta i connettori RCA mancano del tutto. Nell'ottica di impianti domestici interamente digitali, le connessioni HDMI si stanno diffondendo anche su apparati non HD: allo stesso modo di un cavo SCART, su un unico connettore sono presenti segnali diversi.

Origine[modifica | modifica sorgente]

I connettori RCA sono conosciuti anche come prese cinch o connettori phono. Quest'ultimo termine deriva dall'abbreviazione della parola inglese phonograph (giradischi), poiché lo scopo iniziale delle connessioni RCA era il collegamento di un giradischi a un ricevitore radio, usato come amplificatore.

Connettore RCA giallo, usato comunemente per il video composito

Codifica colori per apparecchiature amatoriali[modifica | modifica sorgente]

Sugli apparecchi amatoriali si usa una codifica colori convenzionale per semplificare il cablaggio. La colorazione standard[1] è mostrata in tabella.

Audio analogico Sinistro/Mono Bianco   
Destro Rosso   
Centrale Verde   
Surround sinistro Blu   
Surround destro Grigio   
Surround posteriore sinistro Marrone   
Surround posteriore destro Ocra   
Subwoofer Viola   
Audio digitale S/PDIF Arancione   
Video composito analogico Composito Giallo   
Video a componenti analogico (YPbPr) Y Verde   
Pb Blu   
Pr Rosso   
Video a componenti/VGA (RGB/HV) R Rosso   
G Verde   
B Blu   
H/Sincronismo orizzontale Giallo   
V/Sincronismo verticale Bianco   

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Consumer Electronics Association standard CEA-863-A "Codice colori per le connessioni di sistemi Home Theater".

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]