Connettore elettrico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Un connettore elettrico è un componente elettrico, o un'area di un circuito stampato (vedi connettore a pettine), che ha la funzione di collegare elettricamente due o più componenti elettrici esclusivamente mediante operazioni di tipo meccanico (quindi senza che siano necessarie saldature elettriche).

Tipologie[modifica | modifica wikitesto]

Connettore maschio e connettore femmina[modifica | modifica wikitesto]

Esistono molti tipi di connettori elettrici perché devono soddisfare esigenze diverse, ma tutti i tipi di connettori elettrici sono riconducili a due sole tipologie chiamate "connettore maschio" e "connettore femmina" (o anche semplicemente "maschio" e "femmina" se è chiaro il riferimento al connettore elettrico). Ogni tipo di connettore maschio ha un corrispondente tipo di connettore femmina. Il collegamento elettrico di due o più componenti elettrici mediante connettore elettrico si realizza connettendo un connettore maschio con un connettore femmina corrispondente. Il connettore maschio e il corrispondente connettore femmina sono progettati in modo che tale connessione sia stabile e, come già detto, si ottenga esclusivamente mediante operazioni di tipo meccanico.

Questi connetori possono essere:

Altre tipologie particolari[modifica | modifica wikitesto]

Altre tipologie particolari di connettori elettrici sono le seguenti:

Rubacorrente[modifica | modifica wikitesto]

2 rubacorrente

Il rubacorrente è uno speciale connettore che preleva il segnale/corrente da un cavo elettrico, senza dover interromperlo, questo grazie alla sua struttura, che gli permette di collegarsi al cavo tramite una lama che recide la guaina isolante e va a contatto con il conduttore senza tagliarlo, la stabilità del contatto elettrico è garantito dalla sua struttura che gli permette di automantenersi.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]