Digital Visual Interface

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Digital Visual Interface
DVI Connector.jpg DVI.png


Connettore DVI-D

Tipo Connettore video analogico/digitale per computer
Informazioni storiche
Ideatore Digital Display Working Group
Data origine aprile 1999
In produzione dal 1999 ad oggi
Ha rimpiazzato Connettore VGA
Specifiche meccaniche
Esterno Si
Segnale video Video Digitale.
- single link WUXGA
- 1920 × 1200 @ 60 Hz
- dual link WQXGA
- (2560 × 1600) @ 60 Hz
Video analogico
- (-3 db a 400 MHz)
Segnale dati RGB, clock e Display Data Channel
Banda dati single link
- 3.96 Gbit/s
dual link
- 7.92 Gbit/s
Max dispositivi 1
Protocollo 3 dati Transition Minimized Differential Signaling + clock
N° piedini 29
Piedinatura
DVI Connector Pinout.svg
Un connettore femmina DVI-I[1]
Nome Descrizione
Pied. 1 Dati TMDS 2- Rosso dig. - (Link 1)
Pied. 2 Dati TMDS 2+ Rosso dig. + (Link 1)
Pied. 3 Schermatura per TMDS 2 e 4
Pied. 4 Dati TMDS 4- Verde dig. - (Link 2)
Pied. 5 Dati TMDS 4+ Verde dig. + (Link 2)
Pied. 6 Clock DDC
Pied. 7 Dati DDC
Pied. 8 Sincronismo verticale analogico
Pied. 9 Dati TMDS 1- Verde dig. - (Link 1)
Pied. 10 Dati TMDS 1+ Verde dig. + (Link 1)
Pied. 11 Schermatura per TMDS 1 e 3
Pied. 12 Dati TMDS 3- Blu dig. - (Link 2)
Pied. 13 Dati TMDS 3+ Blu dig. + (Link 2)
Pied. 14 +5V Alimentazione per standby
Pied. 15 Massa Massa per i piedini 8, 14 e C4
Pied. 16 Hot plug detect Rileva inserimento a caldo
Pied. 17 Dati TMDS 0- Blu dig. - (Link 1) e sincronismo digitale
Pied. 18 Dati TMDS 0+ Blu dig. + (Link 1) e sincronismo digitale
Pied. 19 Schermatura per TMDS 0 e 5
Pied. 20 Dati TMDS 5- Rosso dig. - (Link 2)
Pied. 21 Dati TMDS 5+ Rosso dig. + (Link 2)
Pied. 22 Schematura per clock TMDS
Pied. 23 Clock TMDS + Clock dig.+ (Link 1 e 2)
Pied. 24 Clock TMDS - Clock dig.- (Link 1 e 2)
C1 Rosso analogico
C2 Verde analogico
C3 Blu analogico
C4 Sincronismo orizzontale analogico
C5 Massa per C1, C2 e C3

La Digital Visual Interface è un'interfaccia, ovvero un apparato hardware in grado di trasmettere un segnale video. Si trova spesso su computer, televisori e videoproiettori che richiedono video ad alta definizione. Attraverso di essa il segnale video viene inviato al monitor in forma digitale, quindi meno soggetta ai disturbi.

La DVI è implementata in tutte le schede video di ultima generazione, e porta a un notevole miglioramento rispetto alle precedenti interfacce analogiche. Le immagini veicolate dalle interfacce DVI sono molto nitide, ad alta risoluzione e predisposte per l'HDTV.

Tipi di segnali supportati dal connettore DVI[modifica | modifica sorgente]

Vista del connettore DVI maschio.
Connettore DVI femmina. Descrizione piedini con colorazione per tipologia.

Il connettore DVI può trasportare sia segnali analogici sia segnali digitali, anche contemporaneamente.

DVI-I[modifica | modifica sorgente]

L'interfaccia DVI-I implementa sullo stesso connettore sia i segnali analogici dell'interfaccia DVI-A che quelli digitali dell'interfaccia DVI-D. La parte digitale può essere a un canale o a due canali esattamente come per l'interfaccia DVI-D quindi possiamo avere una DVI-I Single Link o una DVI-I Dual Link a seconda che la parte digitale sia Single Link o Dual Link.

DVI-D[modifica | modifica sorgente]

L'interfaccia DVI-D trasporta esclusivamente segnali digitali. L'interfaccia digitale può essere Single Link o Dual Link.

Single Link[modifica | modifica sorgente]

L'interfaccia digitale DVI-D Single Link trasporta un massimo di 165 milioni di pixel al secondo utilizzando tre segnali digitali (RGB) a 1,65 Gb/s (10 bit per pixel) permettendo così una risoluzione max a 60 Hz di 2098 × 1311 con un aspect ratio di 16:10 o di 1915 × 1436 con un aspect ratio di 4:3. La risoluzione standard più alta che può essere visualizzata con questa interfaccia è 1920 × 1200 16:10.

Dual Link[modifica | modifica sorgente]

Un'interfaccia digitale DVI-D Dual Link affianca al canale utilizzato dall'interfaccia Single Link un secondo canale dati. Questo nuovo canale è implementato sempre con tre segnali digitali (RGB) a 1,65 Gb/s (10 bit per pixel) che operano su 6 pin separati del connettore. In questo modo è possibile trasportare il doppio dei dati dell'interfaccia Single Link.

Questo canale aggiuntivo può essere utilizzato in una di queste due modalità:

  • portare un secondo pixel in modo da raddoppiare la risoluzione 2895 × 1882 con un aspect ratio di 16:10 a 60 Hz o 2707 × 2030 con un aspect ratio di 4:3. La risoluzione standard più alta che può essere visualizzata con questa interfaccia è 2560 × 1600 16:10.
  • aumentare la profondità di colore, che nell'interfaccia Single Link è di 8 bpp, portandola fino a 16 bpp (in questo caso il secondo canale porta i bit meno significativi).

Questo tipo di interfaccia è necessaria per utilizzare la tecnologia 3D sui nuovi monitor che la supportano. In alternativa è possibile usare (se supportata) la tecnologia HDMI.

DVI-A[modifica | modifica sorgente]

L'interfaccia DVI-A trasporta esclusivamente segnali analogici in formato compatibile VESA VGA.

Qualità e risoluzione max sono identiche a quelle della VGA e cioè consigliata max 1600 × 1200 per monitor LCD, 2048 × 1536 per monitor CRT anche se ad esempio NVIDIA dichiara 2560 × 1600[2]. I segnali analogici hanno dei conduttori dedicati per i segnali RGBHV e condividono con l'interfaccia digitale i segnali DDC.

Collegamenti[modifica | modifica sorgente]

Esistono limiti relativi all'utilizzo del cavo, ed in particolare:

  • il cavo DVI digitale ha un limite di 5 metri, superato il quale la qualità video risulta non più affidabile né garantita;
  • qualora si intenda aumentare la lunghezza del cavo DVI fino a 30m ed oltre, è necessario utilizzare opportune apparecchiature atte a compensare la perdita di segnale;
  • non è possibile collegare un DVI-A ad un DVI-D poiché DVI-A è solo analogico e DVI-D è digitale;
  • è possibile collegare un'uscita DVI ad un ingresso VGA usando un cavo apposito, poiché DVI-I e DVI-A inviano segnali analogici;
  • non è invece possibile collegare direttamente una porta DVI-D ad una VGA poiché DVI-D usa solo segnali digitali; in questo caso occorre utilizzare un convertitore DVI per trasformare il segnale da digitale ad analogico e viceversa.
Digitale Analogica
Vantaggi
  • Nessuna perdita di segnale a causa della conversione D-A e A-D
  • Geometria, clock e fase non hanno bisogno di configurazione, quindi più semplice da usare
  • Costi inferiori poiché è necessaria una minore circuiteria elettronica

Svantaggi

  • Attualmente esistono tre standard (P & D M1DA, DFP, e DVI), probabilmente in futuro rimarrà solo DisplayPort introdotto nel 2008
  • È necessaria una scheda grafica con uscita digitale
Vantaggi
  • Compatibile con le schede a standard VGA su una base di computer esistenti
  • Non è necessario acquistare una nuova scheda grafica

Svantaggi

  • Clock e fase dei TFT devono essere sincronizzati con il segnale analogico per evitare l'effetto detto pixel jitter, che è un problema relativamente complesso
  • Cavi sensibili alle influenze esterne
  • Alto costo della conversione del segnale all'interno del display
  • Non è possibile l'upgrade all'interfaccia digitale

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Pinout del connettore DVI
  2. ^ Specifiche tecniche di scheda grafica NVIDIA con interfaccia analogica in grado di supportare 2560 × 1600 a 60Hz

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

informatica Portale Informatica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di informatica