Xenon (processore)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Xenon
Central processing unit
KL Microsoft XBOX 380 CPU ES.jpg
IBM Xenon microprocessor
Progettato da IBM
Produttore GlobalFoundries
Set di istruzioni PowerPC
Numero di core 3 (fisici), 6(logici)
Thread per core 2
Cache L1 32/32 kB
Cache L2 1 MB

Xenon è il nome commerciale della CPU usata nella Microsoft Xbox 360.[1] Il processore Xenon è basato sulla tecnologia IBM PowerPC ed è formato da 3 core indipendenti. Ogni core include una cache di primo livello di 8 kB per le istruzioni e una cache L1 di 8 kB per i dati. I processori sono etichettati XCPU nel packaging.

Specifiche[modifica | modifica sorgente]

  • Nome in codice "Waternoose"
  • processo produttivo a 65 nm, 165 milioni di transistor
  • 3 core simmetrici, SMT a due vie con clock a 3.2 GHz
  • 1 VMX128 (similar to AltiVec) SIMD Dual threaded.
  • 2× (2×64 bit) register file per ogni unità VMX, 6 in totale.
  • MB cache di secondo livello (visibile dalla GPU) funzionante a metà della frequenza del processore (1.6 GHz) con un bus a 64 bit
  • 12.8 gigabyte per secondo di banda della memoria L4 (64 bit × 1600 MHz)
  • performance sull'operazione di prodotto scalare: 2.4 miliardi per secondo
  • 24 GFLOPS prestazioni di picco teoriche.
  • ROM che memorizza il software Microsoft per la generazione di chiavi crittografiche casuali.
  • Architettura Big endian.
  • 5.4 GB/s PHY

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ IBM press release: IBM delivers Power-based chip for Microsoft Xbox 360 worldwide launch, San Jose, CA, 25 ottobre 2005

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

informatica Portale Informatica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di informatica