Voenno-vozdušnye sily Rossijskoj Federacii

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Aeronautica militare russa
Военно-воздушные силы
Voyenno-Vozdushnye Sily
Great emblem of the Russian Air Force.svg
Emblema della
Voyenno-Vozdushnye Sily - VVS
Descrizione generale
Attiva7 maggio 1992 - oggi
NazioneRussia Russia
Servizioforza armata
Tipoaeronautica militare
Dimensione148 000[1](2018)
4 163 velivoli[2] (2019)
Quartier generaleMosca
Coloriblu, oro, grigio             
MarciaMarcia dell'Aria
Battaglie/guerrePrima guerra cecena
Guerra del Daghestan
Seconda guerra cecena
Seconda guerra in Ossezia del Sud
Guerra civile siriana
Anniversari12 agosto
Parte di
Comandanti
Tenente generaleRussia Sergej Dronov
Simboli
CoccardaRoundel of Russia.svg
Coccarda (1992–2010)Roundel of Russia (1991–2010).svg
BandieraFlag of the Russian Air Force.svg
Emblema intermedioMedium emblem of the Военно-воздушные силы Российской Федерации.svg
Voci su forze aeree presenti su Wikipedia

L’Aeronautica militare russa o VVS RF (in russo: Военно-воздушные силы Российской Федерации, traslitterato: Voyenno Vozdushnye Sily Rossiiskoj Federacii) è la forza aerea della Federazione Russa divenuta, a partire dal 1º agosto 2015 ed assieme alle Forze di difesa aerospaziali ed al Forze spaziali, parte integrante delle Forze aerospaziali russe.

Istituita il 7 maggio 1992 a seguito dell'istituzione del Ministero della Difesa da parte di Boris Eltsin, è l'erede naturale del Servizio aereo imperiale (1912-1917) e delle Forze aeree sovietiche (1918-1991). È dotata, tra gli altri, di caccia da superiorità, cacciabombardieri, aerei da attacco al suolo e bombardieri strategici a lungo raggio.

Ha ricevuto il battesimo del fuoco a pochi mesi dall'istituzione, partecipando a partire dal 1º ottobre 2015 alle operazioni contro lo Stato Islamico ed ai gruppi ribelli siriani al fianco del governo siriano. È dotata di basi all'estero ed è indipendente rispetto all'Aviazione navale russa, in sigla VMF, che detiene un comando a sé stante.

Al 2019, con più di 4.100 velivoli in servizio attivo, è annoverata tra le più grandi aviazioni al mondo.[3]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

1992-2000[modifica | modifica wikitesto]

2001-2010[modifica | modifica wikitesto]

2011-2020[modifica | modifica wikitesto]

Secondo le istruzioni dello Stato maggiore delle forze armate del 1º settembre 2011, gli aerei senza pilota dell'aeronautica militare russa ed il personale che li utilizzava si sono spostati sotto la struttura di comando delle Forze di terra russe .

Al 2012, l'aeronautica militare russa gestiva un totale di 61 basi aeree, comprese 26 basi aeree con velivoli tattici, di cui 14 dotati di aerei da combattimento. In termini di ore di volo, i piloti nel distretto militare occidentale hanno effettuato in media 125 ore durante l'anno di addestramento 2012. I piloti della base aerea di Kursk hanno raggiunto una media di 150 ore.

Nel febbraio 2014, durante il processo di annessione della Crimea alla Federazione Russa, i mezzi dell'aviazione russa del Distretto militare meridionale sono stati attivati e volati nella penisola per supportare il resto delle operazioni.

Il 1º agosto 2015, l'aviazione russa, assieme alle Forze di difesa aerospaziale, al Comando spaziale ed alle truppe di difesa aerea, hanno dato vita alle Forze aerospaziali russe di cui oggi sono rami operativi.

Il 30 settembre 2015 l'aviazione russa ha inaugurato un massiccio intervento militare in Siria a supporto e su richiesta del governo di Bashar Assad. Il 24 novembre 2015, durante una missione di bombardamento, un F-16 dell'aeronautica militare turca ha abbattuto un Sukhoi Su-24M2 russo che violato il suo spazio aereo. Eiettatisi entrambi i piloti, solo il navigatore è stato tratto in salvo nel corso di una missione Combat SAR. A seguito dell'episodio, il comando delle forze aerospaziali ha incrementato qualità e quantità dei velivoli impegnati nella missione, impiegando i Sukhoi Su-35S come scorta, armando i Sukhoi Su-34 con missili aria-aria ed integrando le difese aeree anche sistemi di ultima generazione S-400, S-300V4, Pantsir-S e Tor-M2.

Nel febbraio 2018 il Su-25 ai comandi del maggiore Roman Filipov viene abbattuto da un MANPAD in prossimità della Provincia di Idlib, precipitando nel territorio controllato dai ribelli di Al-Nusra. Sopravvissuto allo schianto ed accerchiato, Filipov si toglie la vita facendo deflagare una granata. Nell'esplosione periscono con lui un numero imprecisato di miliziani.

Nel settembre 2018, un aereo da trasporto in avvicinamento alla base aerea di Hmeimm, in Siria, viene abbattuto dalla contraerea siriana impegnata nel respingere un attacco aereo israeliano. Dalle ricostruzioni, i velivoli israeliani avrebbero utilizzato l'Il-18 Coot russo come esca.[4] Nell'incidente periscono 15 uomini fra passeggeri e membri dell'equipaggio.

Nel settembre 2020, due equipaggi a bordo di un Tu-160M stabiliscono nuovi record mondiali di distanza e durata in volo, superando la soglia di 20.000 km percorsi dopo 25 ore continuative di volo.[5] Il precedente record era di 24 ore e 24 minuti ed era stato siglato nel 2010 a bordo della stessa tipologia di aereo.

Il 9 novembre 2020, un elicottero d'attacco Mil Mi-24 russo è stato abbattuto per errore dalle forze armate azere durante la guerra del Nagorno-Karabakh del 2020 uccidendo 2 membri dell'equipaggio e ferendone un altro. Giorni dopo, dopo la firma dell'accordo di cessate il fuoco , le forze di pace russe vengono schierate in Nagorno-Karabakh.

2021-presente[modifica | modifica wikitesto]

I piani e i programmi di modernizzazione realizzati dagli anni 2010 sono proseguiti nel 2021 come parte del programma di armamento statale della Russia per il 2018-2027.

Comando[modifica | modifica wikitesto]

La carica di Comandante in capo dell'Aeronautica è stata la più alta carica militare della Forza armata dall'istituzione fino al 1º agosto 2015:

Comandante in capo dell'Aeronautica militare russa Anni
Generale Pyotr Deynekin 19 agosto 1992 - 22 gennaio 1998
Generale Anatoly Kornukov 22 gennaio 1998 - 21 gennaio 2002
Generale Vladimir Mikhaylov 21 gennaio 2002 - 9 maggio 2007
Colonnello Generale Aleksandr Zelin 9 maggio 2007 - 27 aprile 2012
Colonnello Generale Viktor Bondarev 6 maggio 2012 - 1 agosto 2015

A partire dal 1º agosto 2015, tale carica è stata sostituita da quella di Vice-comandante in capo delle Forze aerospaziali e Comandante dell'Aeronautica:

Vice-comandante in capo delle Forze aerospaziali russe

e Comandante dell'Aeronautica russa

Anni
Il tenente generale Andrey Yudin 1 agosto 2015 - agosto 2019
Il tenente generale Sergey Dronov agosto 2019 - oggi

Organizzazione[modifica | modifica wikitesto]

Organizzazione dell'Aeronautica militare russa dal 1º agosto 2015:

4ª Armata aerea[modifica | modifica wikitesto]

  • 214° Centro di controllo, unità militare 65246 - Novočerkassk
  • 31ª Divisione di difesa aerea - Sebastopoli
  • 5ª Divisione di difesa aerea, unità militare 42352 - Rostov sul Don
  • 1ª Divisione aerea mista della Guardia, Ordine di Suvorov - Krymsk
  • 4ª Divisione aerea mista - Aeroporto di Malinovka
  • 27ª Divisione aerea mista - Sebastopoli
  • 30º Reggimento separato aviazione mista da trasporto - Aeroporto di Rostov sul Don
  • 16ª Brigata aerea dell'Esercito, unità militare 12628 - Aeroporto di Zernograd
  • 55º Reggimento separato elicotteri, Ordine di Kutuzov, unità militare 35666 - Aeroporto di Korenovsk
  • 487º Reggimento separato elicotteri, unità militare 44936 - Aeroporto di Budënnovsk
  • 3624ª Base aerea, unità militare 63530 - Repubblica d'Armenia, Erevan, Aeroporto di Erebuni

6ª Armata aerea[modifica | modifica wikitesto]

  • 213° Centro di controllo, unità militare 03213 - San Pietroburgo, insediamento di Khvoiny
  • 2ª Divisione di difesa aerea, unità militare 10953 - San Pietroburgo, distretto di Krasnosel'skij, insediamento di Khvoiny
  • 32ª Divisione di difesa aerea, unità militare 40963 - Oblast' di Tver', Ržev
  • 105ª Divisione aerea mista della Guardia, Ordine di Suvorov
  • 33º Reggimento separato aviazione mista da trasporto - Aeroporto di Levašov, San Pietroburgo
  • 15ª Brigata Aerea dell'Esercito, unità militare 44440 - Ostrov, aeroporto di Veretie
  • 440º Reggimento separato elicotteri, unità militare 41687 - Vjaz'ma, Aeroporto di Dvoevka
  • 332º Reggimento separato elicotteri della Guardia, unità militare 12633 - Puškin, Aeroporto di Puškin

11ª Armata aerea[modifica | modifica wikitesto]

  • 26ª Divisione aerea della Guardia, Ordine di Suvorov, unità militare 55345 - Čita
  • 25ª Divisione di difesa aerea - Komsomolsk sull'Amur, Khabarovsk, Lian, Birobidzhan
  • 93ª Divisione di difesa aerea, unità militare 03103 - Vladivostok, Nakhodka
  • 303ª Divisione aerea mista, Ordine di Suvorov, unità militare 62231 - Khurba
  • 120º Reggimento aereo separato misto, unità militare 63559 - Domna
  • 266º Reggimento aereo separato d'assalto
  • 35º Reggimento separato aviazione mista da trasporto - Aeroporto di Chabarovsk
  • 18ª Brigata aerea dell'Esercito, unità militare 42838 - Aeroporto Chabarovsk
  • 112º Reggimento separato elicotteri, unità militare 78081 - Čita, Aeroporto di Cheryomushki
  • 319º Reggimento separato elicotteri, unità militare 13984 - Chernigovka

14ª Armata aerea[modifica | modifica wikitesto]

  • 21ª Divisione di aviazione mista, - Čeljabinsk
  • 76ª Divisione di difesa aerea, unità militare 34244 - Samara
  • 41ª Divisione di difesa aerea, unità militare 29286 - Novosibirsk
  • 24ª Brigata missilistica antiaerea mobile - Divnogorsk, Abakan
  • 32º Reggimento separato aviazione mista da trasporto - Kol'covo, Ekaterinburg, Oblast' di Severdlovsk
  • 999ª Base aerea, unità militare 20022 - Kant, Kyrgyzstan
  • 17ª Brigata aerea dell'Esercito, unità militare 45123 - Campo d'aviazione diTravyany, Kamensk-Uralsky
  • 337º Reggimento separato elicotteri, unità militare 12739 - Novosibirsk / Tolmačëvo

Comando dell'aviazione da trasporto militare[modifica | modifica wikitesto]

  • 12ª Divisione aerea da trasporto militare - Migalovo
  • 18ª Divisione aerea da trasporto della Guardia, Ordini si Suvorov e di Kutuzov - Orenburg
  • 463º Battaglione di comunicazioni separato - Aeroporto di Čkalovsky

Comando dell'aviazione a lungo raggio[modifica | modifica wikitesto]

  • 22ª Divisione aerea bombardieri pesanti - Oblast' di Saratov, Engels
  • 326ª Divisione aerea bombardieri pesanti, Ordine di Kutuzov - Oblast' dell'Amur, Seryshevo-2, insediamento Ukrainka
  • 43ª Centro di addestramento al combattimento e riqualificazione del personale di volo dell'Aviazione a lungo raggio, unità militare 41521 - Rjazan, Aeroporto di Dyagilevo
  • 27º Reggimento aereo separato misto, unità militare 77977 - Tambov, Aeroporto di Tambov
  • 40º Reggimento aereo separato misto, unità militare 36097 - Oblast' di Murmansk, Olenegorsk-8, v. Vysoky, Aeroporto di Olenya
  • 203º Reggimento separato da rifornimento aereo della Guardia - Rjazan', Aeroporto di Dyagilevo
  • 3661ª Base aerea, unità militare 62467 - Repubblica dell'Ossezia Settentrionale, Mozdok, Aeroporto di Mozdok
  • 63° Centro di comunicazione separato, unità militare 83069 - Oblast' di Smolensk, Smolensk, Aeroporto di Smolensk-Severny
  • 676° Centro di controllo dell'aviazione a lungo raggio, unità militare 23449 - Oblast' di Vladimir, insediamento di Kosino

Intelligence dell'Aeronautica militare russa[modifica | modifica wikitesto]

Unità subordinate all comando centrale dell'aviazione[modifica | modifica wikitesto]

  • 929° Centro sperimentale di volo statale "Chkalov" - Oblast' di Astrachan', Achtubinsk
  • 4° Centro di addestramento al combattimento e la riqualificazione del personale "Chkalov", Ordine di Lenin - Lipeck
  • 185° Centro di addestramento al combattimento - Oblast' di Astrachan'
  • 344° Centro di addestramento al combattimento e riqualificazione del personale - Toržok, Oblast' di Tver'
  • 8ª Divisione aerea per missioni speciali, unità militare 42829 - Oblast' di Mosca, distretto di Shchelkovsky, insediamento di Chkalovsky, Aeroporto di Chkalovsky
  • 35ª squadriglia aerea separata mista - Znamensk, Oblast' di Astrachan'
  • 2° Istituto centrale di ricerca - Tver'
  • 30° Istituto Centrale di Ricerca "Chkalov" - Oblast' di Mosca, Shchelkovo
  • Centro di ricerca per il funzionamento e la riparazione di attrezzature per l'aviazione - Ljubercy
  • Scuola di aviazione militare superiore A.K.Serov - Krasnodar
  • Centro per l'addestramento e la ricerca "Professor Zhukovsky e Yuri Gagarin" - Voronež

Rischieramenti all'estero[modifica | modifica wikitesto]

  • Gruppo aeronautico delle Forze aerospaziali russe in Siria - Base aerea di Khmeimim, dal 2015
  • Una base aerea come parte della 7ª divisione di Krasnodar - Aeroporto di Bamboura
  • 3624ª base aerea come parte della 102ª base militare russa in Armenia - Aeroporto di Erebuni, dal 1995
  • Base aerea di Kant - Kirghizistan, dal 2003
  • Un distaccamento di elicotteri come parte di un gruppo operativo in Transnistria
  • Una base aerea come parte della 4ª Guardia Militare Vapnyar e base di Kutuzov nell'Ossezia meridionale - Java

Equipaggiamento[modifica | modifica wikitesto]

Aeromobili in uso[modifica | modifica wikitesto]

FlightGlobal ha stimato che ci fossero circa 3.947 aeromobili nell'inventario nel 2015. Secondo il ministero della Difesa russo, la quota di armamenti moderni nell'aeronautica militare aveva raggiunto circa il 35% durante il 2014.  La cifra è stata aumentata al 66% entro la fine del 2016  e al 72% entro la fine del 2017Le stime fornite dall'IISS mostrano che i piloti da combattimento dell'aeronautica russa hanno una media di 60-100 ore di volo all'anno e i piloti che volano su aerei da trasporto hanno una media di 120 ore di volo all'anno.

Tabella aggiornata annualmente in base al World Air Force di Flightglobal del corrente anno. Tale annuario non contempla aerei da trasporto VIP ed eventuali incidenti accorsi durante l'anno della sua pubblicazione. Modifiche mensili che potrebbero portare a discordanze nel tipo di modelli in servizio e nel loro numero rispetto a WAF, vengono apportate in base a siti specializzati, periodici mensili e bimestrali. Tali modifiche vengono apportate onde rendere quanto più aggiornata la voce.

Velivolo Immagine Origine Tipo Versione In servizio al 2020[6] Note
Aerei da combattimento
Sukhoi Su-27 Flanker
Su-27SM3 in flight, Celebration of the 100th anniversary of Russian Air Force.jpg
Unione Sovietica URSS caccia da superiorità aerea Su-27P/UB
Su-27SM
Su-27SM3
~225[6]
Sukhoi Su-30 Flanker
Sukhoi Su-30 inflight.jpg
Russia Russia caccia multiruolo Su-30SM
Su-30SM1
116[6][7][8] Tutti i Su-30SM, benché siano entrati in servizio recentemente tra le file dell’Aeronautica Militare, saranno aggiornati allo standard Su-30SM1, dopo che il loro impiego in Siria ha dettato (come per numerosi altri velivoli russi intervenuti in questo specifico teatro) una serie di miglioramenti da apportare con questa specifica versione.[9] 116 esemplari consegnati nel 2018.[7]
Sukhoi Su-35 Flanker
Sukhoi Su-35S in 2009 (2).jpg
Russia Russia caccia da superiorità aerea Su-35S 98[6][10] 98 esemplari ordinati in due tranche (48 Su-35S ordinati nel 2009 e 50 nel 2015) e tutti consegnati al novembre 2020.[10][11][12] Ulteriori 30 esemplari sono stati ordinati ad agosto 2020, con consegne previste tra il 2021 e il 2024.[7][11][13]
Sukhoi Su-57 Felon
Russian Air Force, 052, 054, Sukhoi Su-57 (36975276060).jpg
Russia Russia caccia da superiorità aerea Su-57 5[7][14] 12 ordinati nel 2018 che saranno consegnati a partire dal 2019.[6][13][15] 6 esemplari di preserie in organico al giugno 2019.[7] Il primo esemplare di serie è precipitato durante i test di volo il 24 dicembre 2019.[14]
Mikoyan-Gurevich MiG-29 Fulcrum
Soviet MiG-29 over Alaska 1989.JPEG
Unione Sovietica URSS caccia da superiorità aerea
conversione operativa
MiG-29SMT/UBT
MiG-29UB
245[6][16][17]
75
16 MiG-29SMT sono stati ordinati da Mosca nell’aprile del 2014 e risultano tutti consegnati al febbraio 2017, mentre 28 caccia MiG-29SMT, originariamente ordinati dall’Algeria nel 2006, e successivamente rifiutati dalla nazione africana per aver riscontrato difetti di qualità in parte della componentistica, furono assorbiti dalla VKS tra il 2009 e il 2010.[18] All'aprile 2017, la VKS ha circa 350 MiG-29 in organico (di cui molti in deposito).[17]
Mikoyan-Gurevich MiG-31 Foxhound
790th Fighter Order of Kutuzov 3rd class Aviation Regiment, Khotilovo airbase (354-13).jpg
Unione Sovietica URSS caccia intercettore MiG-31BM 131[6][19][20] Inizialmente dovevano essere 110 gli aerei aggiornati alla versione MiG-31BM, ma a giugno 2020 è stato reso noto che l'aggiornamento sarà esteso a 130 esemplari.[20][21] Un esemplare è precipitato il 19 settembre 2018, portando a 133 il numero degli esemplari in servizio.[19]
Mikoyan MiG-35 Fulcrum-F
Mikoyan-Gurevich MiG-35 MAKS'2007 Pichugin.jpg
Russia Russia caccia multiruolo MiG-35S
Mig-35UB
6[6][22][23] Al giugno 2019 risultano consegnati i primi 6 esemplari.[22]
Aerei da bombardamento tattico
Sukhoi Su-24 Fencer
Sukhoi Su-24 inflight Mishin-2.jpg
Unione Sovietica URSS bombardiere tattico Su-24M
Su-24M2
Su-24MR
274[6][24][25] Ad ottobre 2017 risultano in carico 276 esemplari in quanto un esemplare è andato perso durante la missione in Siria.[24][25]
Sukhoi Su-25 Frogfoot
Sukhoi Su-25SM (2).jpg
Unione Sovietica URSS aereo da attacco al suolo Su-25SM/SM3
Su-25
Su-25UB
193[6][25][26] Un esemplare è stato abbattuto in Siria il 3 febbraio.[25][26] Almeno 40 esemplari sono stati aggiornati allo standard Su-25SM3.[27][28]
Sukhoi Su-34 Fullback
Russian Air Force Sukhoi Su-34 Belyakov 13august2011.jpg
Russia Russia bombardiere tattico Su-34 124[6] 124 Sukhoi Su-34 ordinati.[29] Un esemplare è andato perso nel gennaio 2019.[30][31] Contratto concluso con un anno di anticipo. Ulteriori 76 Su-34M sono stati ordianti a giugno 2020, da consegnare entro il 2027.[30][32] Ulteriori 20 Su-34 da consegnare entro il 2023, portano i FullBack ordinati nel 2020 a 96.[33]
Aerei da bombardamento strategico
Tupolev Tu-22M Backfire
Russian Air Force Tupolev Tu-22M3 Beltyukov.jpg
Unione Sovietica URSS bombardiere strategico Tu-22M3
Tu-22M3M
65[6][34] Degli oltre 500 Tu-22M di tutte le versioni costruiti, solo sette squadron (ognuno con una forza nominale di 10 aerei) rimangono in servizio in tre basi: Belaya nel sud-est della Siberia, Shaykovka a sud-ovest di Mosca e Ryazan a sud-est di Mosca.[35] Analizzando immagini satellitari, ci sono 28 aeromobili a Shaykovka, 40 a Belaya e 10 a Ryazan.[35] Tuttavia, non tutti questi aerei sono operativi.[35] Il numero effettivo di Tu-22M3 operativi è probabilmente più vicino a 65 o 70 aerei.[35][36] 30 esemplari saranno aggiornati allo standard Tu-22M3M con avionica, strumentazione e armamenti aggiornati.[34][35][36][37][38] Un esemplare è andato perso a gennaio 2019,[32] portando a 66 il numero degli esemplari in servizio.[32] Un Tu-22M3 è precipitato il 23 marzo 2021.[39]
Tupolev Tu-95 Bear
Tupolev Tu-95 in flight.jpg
Unione Sovietica URSS bombardiere strategico Tu-95MS
Tu-95MSM
42[6][40][41] I Tu-95MS sono in fase di aggiornamento alla versione Tu-95MSM, il primo esemplare dei quali ha volato il 22 agosto 2020.[42] Il programma di aggiornamento consentirà di rimanere in servizio fino al 2025-2030.[41][42]
Tupolev Tu-160 Beliy Lebed
Tupolev Tu-160 in 2011.jpg
Unione Sovietica URSS bombardiere strategico Tu-160M
Tu-160M1
Tu-160M1+
Tu-160M2
16[6][43][44] Mosca ha annunciato che riprenderà la produzione di una nuova versione, denominata Tu-160M2 che sarà prodotta ex-novo in almeno 40 esemplari e dotata di nuova avionica e nuovi armamenti.[45] L'entrata in servizio è prevista tra il 2019 e il 2021.[46][47][48][49] A gennaio 2018, in occasione del primo volo della nuova versione, è stato annunciato un primo ordine per 10 esemplari.[50] 1 Tu-160M1 consegnato nel 2017 da cellula radiata e rigenerata, 2 Tu-160M1+ consegnati ad aprile 2020 da cellule di Tu-160M già in servizio. 17 Tu-160 in servizio al giugno 2020.
Aerei per impieghi speciali
Antonov An-12 Cub Unione Sovietica URSS EW An-12 4[6]
Antonov An-30 Clank
Russian Air Force Antonov An-30 Dvurekov-1.jpg
Unione Sovietica URSS aereo da ricognizione An-30 15[6]
Beriev A-50 Mainstay
Beriev A-50, 2011-08-13.jpg
Unione Sovietica URSS aereo AEW&C A-50
A-50U
14[6][51][52]
6[6][51][53]
14 A-50 e 6 A-50U in servizio al maggio 2019.[8][51][53] Tutti gli A-50 saranno aggiornati allo standard A-50U.[52]
Ilyushin Il-20 Coot
Ilyushin Il-20M (2).jpg
Unione Sovietica URSS aereo da guerra elettronica Il-20M
Il-20RT
25[6][54] Uno dei 26 esemplari in servizio a tutto il 2017, è stato abbattuto per errore dalla contraerea siriana durante un raid israeliano il 17 settembre 2018.[54]
Ilyushin Il-80 Maxdome
Russian Air Force Ilyushin Il-87 Aimak May 2009.jpg
Unione Sovietica URSS posto di comando aereo Il-80
Il-82
3[6]
Tupolev Tu-134 Crusty
Tupolev Tu-134UBL in flight.jpg
Unione Sovietica URSS aereo da ricognizione Tu-134 1[6]
Tupolev Tu-154 Careless Unione Sovietica URSS aereo da ricognizione Tu-154 1[6]
Tupolev Tu-214
Tupolev Tu-214R inflight.jpg
Russia Russia aereo da ricognizione / posto comando aereo Tu-214R
Tu-214ON
Tu-214PU
1
1
2[55][56]
2 TU-214PU SBUS consegnati al giugno 2018.[55][56]
Aerei per il rifornimento in volo
Ilyushin Il-78 Midas
Ilyushin Il-78M 36 blue (cn 1013405197).jpg
Unione Sovietica URSS aerocisterna Il-78
Il-78M
19[6][57] Ulteriori 10 Il-78M-90A ordinati a dicembre 2020.[58][59]
Aerei da addestramento
Yakovlev Yak-130 Mitten
Yakovlev Yak-130.jpg
Russia Russia aereo da addestramento Yak-130 110[6] Ordinati 110 esemplari.[8]
Yakovlev Yak-152 Russia Russia aereo aereo da addestramento basico Yak-152 0 Ordinati 150 esemplari nel 2015, da consegnarsi entro il 2020.[60]
Aero L-39 Albatros
Rus Aero L-39 Pichugin.jpg
Rep. Ceca Rep. Ceca aereo da addestramento
aereo da attacco al suolo leggero
L-39S 180[6]
Tupolev Tu-134 Crusty
Tupolev Tu-134UBL in flight.jpg
Unione Sovietica URSS aereo da addestramento Tu-134UB-L
Tu-134UB-KM
37[6]
Diamond DA42 Twin Star
Russian Air Force, RF-68502, Diamond DA-42T (49581306812).jpg
Austria Austria aereo da addestramento DA-42T 9[6] 35 DA-42T ordinati per l'addestramento dei piloti di plurimotori, consegne tra il 2018 ed il 2019[61]
Aerei da trasporto
Antonov An-12 Cub
Antonov An-12BK, Russia - Air Force AN1319672.jpg
Unione Sovietica URSS aereo da trasporto An-12BK
An-12PP
56[6][62]
Antonov An-22 Antei
Russian Air Force An-22 RA-09344 Monino 2006-6-3.png
Unione Sovietica URSS aereo da trasporto strategico An-22A 4[6] Secondo il The Military Balance 2020, a fine 2019 è stato radiato un esemplare di An-22, portando il totale a 4 Antei in servizio[63]
Antonov An-26 Curl
Russian Air Force Antonov An-26 Dvurekov.jpg
Unione Sovietica URSS aereo da trasporto tattico An-26D
An-26KPA
An-26M
An-26Š
115[6]
Antonov An-72 Coaler
Russia Air Force An-72 RA-72979 CKL 2006-2-7.png
Unione Sovietica URSS aereo da trasporto An-72
An-72P
30[6][62]
Antonov An-124 Ruslan
224th Flight Unit Antonov An-124.jpg
Unione Sovietica URSS aereo da trasporto strategico An-124-100 4[6] Secondo il The Military Balance 2020, sono 11 gli An-124 in servizio al 2020[63] circa 15 quelli posti in riserva[64]
Antonov An-140
Antonov An-140-100 at the MAKS-2011 (02).jpg
Ucraina Ucraina aereo di linea An-140-100 3[6]
Antonov An-148
RA-61703-An-148-2.jpg
Ucraina Ucraina aereo di linea An-148-100E 15[6]
Ilyushin Il-18 Coot
Russian Air Force Ilyushin Il-18D at Kharkiv Airport.jpeg
Unione Sovietica URSS aereo di linea Il-18 3[6]
Ilyushin Il-76 Candid
Russian Air Force Ilyushin Il-76MD Dvurekov-11.jpg
Unione Sovietica URSS aereo da trasporto Il-76M/MD
Il-76MDM
Il-76MD-90A
114[6][65] All'agosto 2016 risultavano in servizio 118 aerei, e circa 30 aerei saranno aggiornati allo standard Il-76MDM entro il 2020.[65] Ordinati 39 nuovi Il-76M-90A[66]
Tupolev Tu-134 Crusty
Tupolev Tu-134AK, Russia - Air Force AN1319859.jpg
Unione Sovietica URSS aereo di linea Tu-134 5[6]
Tupolev Tu-154 Careless
Russian Air Force Tupolev Tu-154M Naumenko.jpg
Unione Sovietica URSS aereo di linea Tu-154B-2
Tu-154M
2[6] Il 25 dicembre 2016 il Tu-154B-2 marche RA-85572, partito da Chkalovsky vicino a Mosca e diretto alla base aerea di Latakia-Khmeimim, presso l'aeroporto Internazionale Basil al-Assad, in Siria, è precipitato nel Mar Nero dopo uno scalo per rifornimento all'aeroporto di Soči-Adler. A bordo c'erano 84 persone più 8 membri dell'equipaggio.[67]
Let L-410 Turbolet
Russian Air Force Let L-410 Petrov.jpg
Rep. Ceca Rep. Ceca aereo da trasporto multiruolo L-410 40[6]
Elicotteri
Kamov Ka-27 Helix Unione Sovietica URSS elicottero utility Ka-27 6[6]
Kamov Ka-52 Alligator Russia Russia elicottero d'attacco Ka-52 109[6][68] 170 Ka-52 ordinati.[68]
Kamov Ka-226 Hoodlum Russia Russia elicottero utility Ka-226 36[6]
Mil Mi-2 Hoplite Unione Sovietica URSS elicottero da addestramento Mi-2 35[6]
Mil Mi-17 Hip Unione Sovietica URSS elicottero utility Mi-17
Mi-8
790[6]
Mil Mi-26 Halo Unione Sovietica URSS elicottero da trasporto pesante Mi-26 44[6]
Mil Mi-28 Night Hunter
AF Mil Mi-28 Paris Juni1997.jpg
Russia Russia elicottero d'attacco Mi-28N/UB
Mi-28NM
95[6]
2
Mil Mi-35 Hind Russia Russia elicottero d'attacco Mi-35 329[6]
Kazan Ansat
Kazan Ansat - 100th anniversary of Russian Air Force -02.jpg
Russia Russia elicottero da addestramento Ansat 50[6]

Sistemi di difesa aerea[modifica | modifica wikitesto]

Sistema Immagine Origine Tipo Versione In servizio al 2021 Note
S-400
Alabino220415part1-53.jpg
Russia Russia difesa aerea/ABM a lungo/corto raggio S-400 160
S-300
VDayGeneralRehearsalp2-10.jpg
Unione Sovietica URSS difesa aerea/ABM a lungo/corto raggio S-300P/PS
S-300PM1/PM2
S-300V4
160
150
20
S-300P/PS in fase di dismissione
S-350
S-350E Vityaz - MAKS2013part4-02.jpg
Russia Russia difesa aerea a medio raggio S-350E 6 144 unità in ordine
Buk
BUK-M2E, MAKS Airshow 2009.jpg
Unione Sovietica URSS difesa aerea a medio raggio Buk-M1-2
Buk-M2
Buk-M3
80
Pantsir-S
13April-Rehersal-Alabino-30.jpg
Russia Russia difesa aerea a corto raggio Pantsir-S1
Pantsir-S2
50 In fase di acquisizione la versione

aggiornata Pantsir-SM

Consegne per anno[modifica | modifica wikitesto]

Aerei[modifica | modifica wikitesto]

Velivolo Prec. 2010 2011 2012 2013 2014 2015 2016 2017 2018 2019 2020 Totali Totali ordinati al 2020
An-140-100 2 3 2 1 1 9 9
An-148-100E 2 2 4 3 2 3 15 15
Il-76MD-90A 1 2 3 6 39
MiG-29KR/KUBR 2/2 8/2 10/0 20/4 24
MiG29SMT/UBT 28/6 3/2 11/0 42/8 50
MiG-35S/UB 1/1 3/1 6 6
Su-27SM3 4 8 4 6 22 22
Su-30M2 2 2 3 8 3 2 20 20
Su-30SM 2 14 21 27 19 17 14 116 116
Su-34 3 4 6 10 14 18 18 16 16 12 8 1 124 200
Su-35S 2 8 24 12 12 10 10 10 10 98 128
Su-57 1 1 76
Tu-154M 2 2
Tu-214R/ON/PU-SBUS 1/0/0 0/1/0 0/1/0 1/0/0 0/0/2 2/2/2 6
Yak-130 3 6 3 15 18 20 14 10 6 14 1 110 110
Totali 41 16 20 36 67 109 89 76 56 57 579

Elicotteri[modifica | modifica wikitesto]

Velivolo Prec. 2010 2011 2012 2013 2014 2015 2016 2017 2018 2019 2020 Totali Totali ordinati
Ansat-U 6 2 5 6 6 6 6 3 10 50 50
Ka-31 1-2 1-2
Ka-52 3 4 12 21 14 12 66 170
Ka-226 10-11 10-11
Mi-8/Mi-17 10
Mi-26T 4 7 4 4 1 3 23
Mi-28N/UB/NM 13/0/0 11/0/0 12/0/0 15-18/0/0 14/1/0 3/4/2 66-69
Mi-24/Mi-35M 6 10-29 28 16 4/6 70-89
Totali 250-274

Velivoli futuri[modifica | modifica wikitesto]

Velivolo Ruolo Stato Introduzione Note
Beriev A-100 AWACS 1 prototipo dal 2025 in sostituzione dell'A-50
Ilyushin Il-78MD-90A Aerocisterna 1 prototipo dal 2021 in sostituzione dell'Il-78; 10 ordinati
Ilyushin Il-112V Aereo da trasporto 2 prototipi dal 2023 in sostituzione dell'An-26 e An-72
Ilyushin Il-276 Aereo da trasporto in sviluppo in sostituzione dell'An-12
Ilyushin Il-106 PAK VTA Aereo da trasporto in sviluppo
Kamov Ka-60/62 Aereo da trasporto 2 prototipi 2022 Certificazione attesa nel 2021
Mikoyan MiG-41 Caccia intercettore in fase di studio post-2025 in sostituzione del Mig-31
Mil Mi-38T Aereo da trasporto 4 prototipi dal 2021
Sukhoi S-70 Okhotnik UCAV stealth 1 prototipo dal 2025
Sukhoi PAK ShA Ground attack in fase di studio dal 2030 in sostituzione del Su-25
Tupolev PAK DA Bombardiere strategico stealth in fase sviluppo dal 2025
Tupolev Tu-22M3M Bombardiere strategico 2 prototipi 2022
Tupolev Tu-160M2 Bombardiere strategico 2 prototipi 2022 10 in ordine
Yakovlev Yak-152 Addestratore basico 4 prototipi dal 2022 150 in ordine

Velivoli ritirati[modifica | modifica wikitesto]

Distintivi di grado[modifica | modifica wikitesto]

Gradi dell'Aeronautica della Federazione Russa
Ufficiali generali
Russia-Airforce-OF-9-2013.svg
генера́л а́рмии
Generale d'armata aerea
Russia-Airforce-OF-8-2010.svg
генерал-полковник
Colonnello generale
Russia-Airforce-OF-7-2010.svg
генерал-лейтенант
Tenente generale
Russia-Airforce-OF-6-2010.svg
генерал-майор
Maggior generale
Ufficiali superiori
Russia-Airforce-OF-5-2010.svg
полковник
Colonnello
Russia-Airforce-OF-4-2010.svg
подполковник
Tenente colonnello
Russia-Airforce-OF-3-2010.svg
майор
Maggiore
Ufficiali inferiori
Russia-Airforce-OF-2-2010.svg
капитан
Capitano
Russia-Airforce-OF-1c-2010.svg
старший лейтенант
Primo tenente
Russia-Airforce-OF-1b-2010.svg
лейтенант
Tenente
Russia-Airforce-OF-1a-2010.svg
младший лейтенант
Sottotenente
Allievi Ufficiali e Aspiranti ufficiali
Russia-Airforce-OF-(D)-2010.svg
Курсант
Cadetto
Sottufficiali
Russia-Airforce-OR-9b-2010.svg
старший прапорщик
alfiere seniore
Russia-Airforce-OR-9a-2010.svg
прапорщик
alfiere
Sergenti graduati e truppa
Russia-Airforce-OR-8-2010.svg
старшина
Seniore
Russia-Airforce-OR-6-2010.svg
старший сержант
Sergente maggiore
Russia-Airforce-OR-5-2010.svg
сержант
Sergente
Russia-Airforce-OR-4-2010.svg
младший сержант
Vice sergente
Russia-Airforce-OR-2-2010.svg
ефрейтор
Caporale
Russia-Airforce-OR-1-2010.svg
рядовой
Soldato

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ https://fas.org/sgp/crs/row/IF11603.pdf
  2. ^ https://tass.com/defense/1098339
  3. ^ Russia retains world’s 2nd place by active combat aircraft — research data, su TASS. URL consultato il 15 maggio 2021.
  4. ^ Aereo russo abbattuto da fuoco amico siriano, Mosca: "Colpa di Israele", su la Repubblica, 18 settembre 2018. URL consultato il 15 maggio 2021.
  5. ^ Russian supersonic bombers set world record for longest non-stop flight - Aerospace Forces, su TASS. URL consultato il 15 maggio 2021.
  6. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z aa ab ac ad ae af ag ah ai aj ak al am an ao ap aq ar as at au av (EN) World Air Force 2021 (PDF), su Flightglobal.com, p. 27. URL consultato il 30 dicembre 2020.
  7. ^ a b c d e "PUTIN VUOLE 76 NUOVI SUKHOI SU-57 ENTRO IL 2028", su analisidifesa.it, 4 giugno 2019, URL consultato il 4 giugno 2019.
  8. ^ a b c "Su-30SM e Yak-130 per l'Aeronautica Russa" - "Rivista italiana difesa" N. 6 - 06/2016 pag. 20
  9. ^ "PRIMO AGGIORNAMENTO PER IL SUKHOI SU-30SM RUSSO", su analisidifesa.it, 15 settembre 2017, URL consultato il 15 settembre 2017
  10. ^ a b "Russia. Consegnati altri Su-35S all'aeronautica russa" - "Aeronautica & Difesa" N. 412 - 02/2021 pag. 70
  11. ^ a b "FINAL SUKHOI SU-35S FROM SECOND CONTRACT DELIVERED TO RUSSIAN AIR FORCE", su scramble.nl, 30 novembre 2020, URL consultato il 1 dicembre 2020.
  12. ^ "La Russia ordina altri 50 Sukhoi Su-35S" - "Aeronautica & Difesa" N. 353 - 03/2016 pag. 66
  13. ^ a b "La Russia ha ordinato i primi 12 caccia stealth di quinta generazione Sukhoi Su-57 (T-50 o PAK-FA)" - "Aeronautica & Difesa" N. 383 - 09/2018 pag. 69
  14. ^ a b "SUKHOI SU-57 CRASHES IN RUSSIAN FAR EAST", su janes.com, 31 dicembre 2019, URL consultato il 19 febbraio 2019.
  15. ^ "Primi contratti per Su-57 e MiG-35" - "Rivista italiana difesa" N. 10 - 10/2018 pag. 14
  16. ^ "ULTIMATI I COLLAUDI DEL MIG-35", su analisidifesa.it, 30 aprile 2018, URL consultato il 30 aprile 2018.
  17. ^ a b "RUSSIA TO REPLACE CURRENT LIGHT FIGHTERS WITH MiG-35" Archiviato il 22 aprile 2017 in Internet Archive., su janes.com, 27 gennaio 2017, URL consultato il 22 aprile 2017.
  18. ^ "Ultimate le consegne dei MiG-29SMT alla VKS russa", su analisidifesa.it, 14 febbraio 2017, URL consultato il 14 febbraio 2017.
  19. ^ a b "RUSSIAN MIG-31 CRASHES CREW EJECTS", su janes.com, 20 settembre 2018, URL consultato il 28 settembre 2018.
  20. ^ a b "Continua l'aggiornamento del MiG-31BM", su logdef.blogspot.it, 13 aprile 2015, URL consultato il 24 ottobre 2016.
  21. ^ "RUSSIA TO STAND UP SECOND MiG-31 SQUADRON ON KAMCHATKA", su janes.com, luglio 2020, URL consultato il 6 luglio 2020.
  22. ^ a b "LA RUSSIA OFFRE ALL’INDIA LA PRODUZIONE IN LOCO DEL MiG-35", su portaledifesa.it, 4 giugno 2019, URL consultato il 5 giugno 2019.
  23. ^ Abraham Ait Tahar, Russian Air Force Receives First Serially Produced MiG-35 Fighters - Heavier Su-57 to Follow, su Military Watch Magazine, 17 giugno 2019. URL consultato l'8 maggio 2020.
  24. ^ a b "SU-24 SI SCHIANTA IN SIRIA DOPO IL DECOLLO, NESSUN SUPERSTITE", su difesaonline.it, 10 ottobre 2017, URL consultato il 11 ottobre 2017.
  25. ^ a b c d "Esce di fabbrica a Novosibirsk il 100imo bombardiere di teatro Sukhoi Su-34 Fullback per la VVS" - "Aeronautica & Difesa" N. 360 - 10/2016 pag. 69
  26. ^ a b "FIRST RUSSIAN JET SHOT DOWN IN SYRIA" Archiviato il 6 febbraio 2018 in Internet Archive., su janes.com, 6 febbraio 2018, URL consultato il 6 febbraio 2018.
  27. ^ "MOSCA AGGIORNA I SU-25", su analisidifesa.it, 26 luglio 2016, URL consultato il 23 ottobre 2016.
  28. ^ "IN CONSEGNA LA NUOVA VERSIONE DEL FROGFOOT SU-25SM3", su analisidifesa.it, 6 gennaio 2016, URL consultato il 23 ottobre 2016.
  29. ^ "NUOVI SU-34 PER LE FORZE AEREE RUSSE", su analisidifesa.it, 2 dicembre 2015, URL consultato il 23 ottobre 2016.
  30. ^ a b "SETTANTASEI NUOVI CACCIABOMBARDIERI SUKHOI SU-34 PER L’AERONAUTICA RUSSA", su aresdifesa.it, 7 giugno 2020, URL consultato il 7 giugno 2020.
  31. ^ "RUSSIAN SU-34s COLLIDE, ONE AIRCRAFT LOST", su janes.com, 19 gennaio 2019, URL consultato il 19 gennaio 2019.
  32. ^ a b c "RUSSIAN TU-22M3 LONG-RANGE BOMBER CRASHES IN MURMANSK REGION", su defence-blog.com, 22 gennaio 2019, URL consultato il 25 gennaio 2019.
  33. ^ Mosca ordina un centinaio di cacciabombardieri Sukhoi Su-34 e Su-34M – Analisi Difesa, su analisidifesa.it. URL consultato il 14 giugno 2020.
  34. ^ a b "RUSSIA’S BACKFIRE BOMBERS IS BACK!" Archiviato il 25 ottobre 2016 in Internet Archive., su warisboring.com, 13 giugno 2014, URL consultato il 24 ottobre 2016.
  35. ^ a b c d e "RUSSIA'S BACKFIRE BOMBER IS BACK!", su medium.com, 13 giugno 2014, URL consultato il 25 agosto 2017.
  36. ^ a b "VOLA IL PRIMO TU-22M3M", su portaledifesa.it, 8 gennaio 2019, URL consultato il 8 gennaio 2019.
  37. ^ "REPAIRED STRATEGIC BOMBER TU-22M3 RE-ENTERS SERVICE WITH RUSSIA’S AEROSPACE FORCE", su tass.com, 1 dicembre 2017, URL consultato il 21 dicembre 2017.
  38. ^ "Vola il primo bombardiere russo Tu-22M3M" - "Rivista italiana difesa" N. 2 - 02/2019 pag. 14
  39. ^ "RUSSIAN TU-22 BACKFIRE BOMBER CRASHES IN KALUGA REGION", su defence-blog.com, 23 marzo 2021, URL consultato il 23 marzo 2021.
  40. ^ "Il potenziale militare di Mosca" - "Aeronautica & Difesa" N. 370 - 08/2017 pp. 42-47
  41. ^ a b "RUSSIA TO UPGRADE TEN STRATEGIC BOMBERS TU-95MS in 2015-2016"[collegamento interrotto], su in.rbth.com, 17 marzo 2015, URL consultato il 24 ottobre 2016.
  42. ^ a b "LUNGA VITA AL “BEAR”: VOLA L’ULTIMA VERSIONE DEL BOMBARDIERE Tu-95MSM", su analisidifesa.it, 23 ottobre 2020, URL consultato il 23 ottobre 2020.
  43. ^ "Il nuovo bombardiere russo Tu-160M2 sarà in servizio non prima del 2023" - "Aeronautica & Difesa" N. 378 - 04/2018 pag. 71
  44. ^ [1]
  45. ^ "Pronto il primo bombardiere strategico russo Tupolev Tu-160M2 Blackjack di nuova produzione" - "Aeronautica & Difesa" N. 376 - 02/2018 pag. 57
  46. ^ "Torna in produzione il bombardiere strategico russo Tupolev Tu-160 Beliy Lebed (Blackjack)" - "Aeronautica & Difesa" N. 356 - 06/2016 pag. 67
  47. ^ "MOSCA RILANCIA LA PRODUZIONE DEI BOMBARDIERI TU-160", su analisidifesa.it, 2 giugno 2015, URL consultato il 24 ottobre 2016.
  48. ^ "A BREVE L’AVVIO DELLA PRODUZIONE DEI NUOVI TU-160M2", su analisidifesa.it, 3 maggio 2016, URL consultato il 24 ottobre 2016.
  49. ^ "Tu-160M2: nuovo, ma non troppo" - "Aeronautica & Difesa" N. 361 - 11/2016 pag. 35
  50. ^ "RUSSIA ORDERS FIRST 10 TU-160M2 BOMBERS" Archiviato il 30 gennaio 2018 in Internet Archive., su janes.com, 30 gennaio 2018, URL consultato il 30 gennaio 2018.
  51. ^ a b c "RUSSIAN VKS DEVELOPING TU-214 AS NEW AEW&C AIRCRAFT", su janes.com, 8 maggio 2017, URL consultato il 9 maggio 2019.
  52. ^ a b "RUSSIA GIVE UPDATE NEW AWACS PLAN", su ainonline.com, 6 novembre 2017, URL consultato il 8 novembre 2017.
  53. ^ a b "Altri due aerei radar A-50U" - "Aeronautica & Difesa" N. 386 - 12/2018 pag. 78
  54. ^ a b "RUSSIAN SURVEILLANCE AIRCRAFT MISTAKENLY SHOT DOWN BY SYRIAN ALLY", su janes.com, 18 settembre 2018, URL consultato il 18 settembre
  55. ^ a b "Un secondo Tu-214 special missions per il ministero della difesa russo" - "Aeronautica & Difesa" N. 384 - 10/2018 pag. 69
  56. ^ a b "RUSSIA RECEIVES SECOND TU-214PU SBUS AIRBORNE COMMAND AND CONTROL POST" Archiviato il 26 giugno 2018 in Internet Archive., su janes.com, 26 giugno 2018, URL consultato il 26 giugno 2018.
  57. ^ "IL-78M-90A ROLLED OUT" Archiviato il 5 dicembre 2017 in Internet Archive., su janes.com, 5 dicembre 2017, URL consultato il 5 dicembre 2017.
  58. ^ "DIECI TANKER IL-78M ORDINATI DA MOSCA", su aresdifesa.it, 19 dicembre 2020, URL consultato il 20 dicembre 2020.
  59. ^ "In collaudo (finalmente) l'Il-78M-90A, versione aerocisterna dell'Il-76MD-90A" - "Aeronautica & Difesa" N. 378 - 04/2018 pag. 77
  60. ^ "RUSSIA: A BREVE LA CONSEGNA DEI PRIMI ADDESTRATORI BASICI YAK-152", su analisidifesa.it, 8 settembre 2017, URL consultato il 8 settembre 2017.
  61. ^ "DA-42T per la forza aerea russa" - "Aeronautica & Difesa" N. 378 - 04/2018 pag. 74
  62. ^ a b "LA DIFESA RUSSA GUARDA ALL’EX PROGETTO IINDO-RUSSO MTA", su analisidifesa.it, 22 dicembre 2017, URL consultato il 23 dicembre 2017.
  63. ^ a b Ilyushin vaglia le soluzioni per il PAK-VTA “Slon” – Analisi Difesa, su analisidifesa.it. URL consultato il 31 ottobre 2020.
  64. ^ Russia must increase Antonov An-124 Ruslan heavy airlifter fleet, su www.airrecognition.com. URL consultato il 31 ottobre 2020.
  65. ^ a b "RUSSIA's Il-76MDM PROGRAMME BACK ON SCHEDULE, FOR NOW" Archiviato il 4 agosto 2017 in Internet Archive., su janes.com, 18 agosto 2016, URL consultato il 4 agosto 2017.
  66. ^ "Rollout per l'Il-78M-90A" - "Rivista italiana difesa" N. 2 - 02/2018 pag. 13
  67. ^ Harro Ranter, ASN Aircraft accident Tupolev 154B-2 RA-85572 Adler, su aviation-safety.net. URL consultato il 27 dicembre 2016.
  68. ^ a b "Kamov Ka-52, lo Šturmovik redivivo" - "Rivista italiana difesa" N. 10 - 10/2018 pp. 54-65

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]