Voenno-vozdušnye sily Rossijskoj Federacii

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Voenno-vozdušnye sily Rossijskoj Federacii
Aeronautica Militare della Federazione Russa
Russian Air Force
RuAF emblem.png
Emblema grande della Voenno-vozdušnye sily Rossijskoj Federacii
Descrizione generale
Attiva 12 agosto 1912 - 1991
1991 - oggi
Nazione Russia Russia
Servizio aeronautica militare
Dimensione 160 000 effettivi - più di 4 000 velivoli
Quartier generale Mosca
Anniversari 12 agosto – celebrazione fondazione
Parte di
Comandanti
colonnello generale Viktor Bondarev[1]
Simboli
Coccarda URSS-Russian aviation red star.svg
Coccarda precedente (2010-2013) Russian Air Force roundel 2010-2013.svg
Bandiera Flag of the Air Force of the Russian Federation.svg
Emblema intermedio Medium emblem of the Военно-воздушные силы Российской Федерации.svg

[senza fonte]

Voci su forze aeree presenti su Wikipedia

La Voenno-vozdušnye sily Rossijskoj Federacii (in russo: Военно-воздушные силы Российской Федерации?), spesso abbreviata in VVS (in cirillico BBC), è l'attuale aeronautica militare della Federazione Russa e parte integrante delle forze armate della Federazione Russa.

Dopo la dissoluzione dell'Unione Sovietica in quindici Repubbliche nel 1991, gli uomini ed i mezzi facenti parte dell'Aviazione Militare sono stati suddivisi tra i nuovi stati. La Russia ha ricevuto la maggioranza di queste forze, approssimativamente il 40% degli asset ed il 65% del personale. Secondo il sito russo warfare.ru[2] le forze aeree possono contare su più di 4.000 mezzi, tra bombardieri, caccia ed elicotteri, mentre l'organico, comprendente anche le truppe antiaeree, conta all'incirca 185.000 uomini. Con questi numeri, si tratta della seconda o terza più grande aeronautica militare nel mondo, a seconda si consideri la graduatoria ordinata per numero di aerei o per quantità di personale, in confronto con l'aeronautica militare della Repubblica Popolare Cinese.[3] Attualmente la forza armata è sotto il comando del Colonnello Generale Aleksandr Zelin. La Marina militare russa ha una propria aviazione di marina nota come Aviacija Voenno-Morskogo Flota o AV-MF. Nel giugno del 2015 con l'assorbimento delle Forze Spaziali ha cambiato nome in Forze Aerospaziali.

Organizzazione[modifica | modifica wikitesto]

Il quartier generale è a Mosca. L'aviazione russa risulta divisa in nove armate.

Sei di queste corrispondono, dal punto di vista operativo, ai Distretti Militari. Nello specifico:

  • Distretto militare del Caucaso Settentrionale: 4ª Armata aerea, con quartier generale a Rostov;
  • Distretto militare Volga-Urali: 5ª Armata aerea, con quartier generale ad Ekaterinburg;
  • Distretto militare di Leningrado: 6ª Armata aerea, con quartier generale a San Pietroburgo:
  • Distretto militare dell'Estremo Oriente: 11ª Armata aerea, con quartier generale a Chabarovsk;
  • Distretto militare Siberiano: 14ª Armata aerea, con quartier generale a Čita;
  • Distretto militare di Mosca: 16ª Armata aerea, con quartier generale a Kubinka;

Le restanti tre, invece, hanno compiti operativi più “specifici”, e dipendono direttamente dal Comando Supremo.

  • 61ª Armata aerea da trasporto: con quartier generale a Mosca, è equipaggiata principalmente con aerei cargo Il-76. Si occupa del trasporto strategico nell'ambito delle forze aeree della Federazione Russa.
  • Forza aerea C3: con quartier generale a Mosca, comprende unità sperimentali, si occupa del trasporto presidenziale (o comunque di alte personalità) e raggruppa gli aerei radar A50 (gli AWACS russi).

Aeromobili in uso[modifica | modifica wikitesto]

Aeromobile Origine Tipo Versione
(denominazione locale)
In servizio[4][5][6] Note Immagine
Aerei da combattimento
Sukhoi Su-27 Flanker Russia Russia caccia da superiorità aerea Su-27
Su-27SM
Su-27SM3
Su-27UB
226
70
12
52
Su-27SM3 in flight, Celebration of the 100th anniversary of Russian Air Force.jpg
Sukhoi Su-30 Flanker Russia Russia caccia multiruolo SU-30
SU-30M2
SU-30SM
61[7] ll totale dei Su-30SM ordinati dalla VVS è di ben 90 velivoli (un primo contratto per trenta velivoli fu firmato nel marzo del 2012, un secondo di ulteriori 30 Su-30SM fu firmato nel dicembre dello stesso anno, mentre l'ultimo nel 2016).[8] 61 consegnati a giugno 2016.[7]
Sukhoi Su-30 inflight.jpg
Sukhoi Su-35 Flanker Russia Russia caccia da superiorità aerea SU-35S (BM) Flanker-E 40 98 ordinati. In consegna primo ordine emesso nel 2009 per 48 esemplari. A dicembre 2015 ordinati ulteriori 50 esemplari.[9]
Sukhoi Su-35S in 2009 (2).jpg
Mikoyan-Gurevich MiG-29 Fulcrum Russia Russia caccia da superiorità aerea MiG-29 (9-12)
MiG-29 (9-13)
MiG-29S
MiG-29SMT
MiG-29M2
MiG-29UBT
254
Soviet MiG-29 over Alaska 1989.JPEG
Mikoyan-Gurevich MiG-31 Foxhound Russia Russia caccia intercettore MiG-31
MiG-31BS
MiG-31DZ
MiG-31BM
130[10] Dei 130 esemplari in servizio al 2016, 110 saranno aggiornati alla versione MiG-31BM entro il 2019.[10]
790th Fighter Order of Kutuzov 3rd class Aviation Regiment, Khotilovo airbase (354-13).jpg
Aerei da bombardamento tattico
Sukhoi Su-24 Fencer Russia Russia bombardiere tattico Su-24M
Su-24M2
Su-24MR
277[11] Ad ottobre 2016 risultano in carico 277 esemplari.[11]
Sukhoi Su-24 inflight Mishin-2.jpg
Sukhoi Su-25 Frogfoot Russia Russia aereo da attacco al suolo Su-25
Su-25SM
Su-25BM
Su-25UB
Su-25SM3
199[11] Ad ottobre 2016 risultano in carico 199 esemplari.[11] Entro il 2017, almeno 40 esemplari saranno aggiornati allo standard Su-25SM3.[12][13]
Sukhoi Su-25SM (2).jpg
Sukhoi Su-34 Fullback Russia Russia bombardiere tattico Su-34 100[11] Secondo il programma di aerei già ordinati, Sukhoi fornirà il Fullback alla forze aeree russe un totale di 124 velivoli, 32 inseriti in un contratto firmato nel 2008 e 92 ordinati nel 2012.[14] L'aeronautica vorrebbe dotarsi di 200 esemplari entro il 2020.[11]
Russian Air Force Sukhoi Su-34 Belyakov 13august2011.jpg
Aerei da bombardamento strategico
Tupolev Tu-22M Backfire Russia Russia bombardiere strategico Tu-22M3
Tu-22MR
Tu-22M3M
~70[15] Dei circa 70 Tu-22M3 in servizio, 30 saranno aggiornati allo standard Tu-22M3M con avionica, strumentazione e armamenti aggiornati.[15]
Russian Air Force Tupolev Tu-22M3 Beltyukov.jpg
Tupolev Tu-95 Bear Russia Russia bombardiere strategico Tu-95MSM 43[16] Tutti i Tu-95MS, ridenominati Tu-95MSM, vengono sottoposti ad un programma di aggiornamento dell'avionica e dell'armamento che gli consentirà di rimanere in servizio fino al 2025-2030.[16]
Tupolev Tu-95 in flight.jpg
Tupolev Tu-160 Beliy Lebed Russia Russia bombardiere strategico Tu-160M 16[17] Mosca ha annuciato che riprenderà la produzione di una nuova versione, denominata Tu-160M2 che sarà prodotta ex-novo in almeno 50 esemplari e dotata di nuova avionica e nuovi armamenti. L'entrata in servizio è prevista tra il 2019 e il 2021.[18]16 esemplari al 2016, che vengono sottoposti ad upgrade in attesa della ripresa della produzione.[17][19][1]
Tupolev Tu-160 in 2011.jpg
Aerei per impieghi speciali
Beriev A-50 Mainstay Russia Russia aereo AEW&C A-50
A-50U
15
3
Beriev A-50, 2011-08-13.jpg
Ilyushin Il-20 Coot Russia Russia aereo da guerra elettronica Il-20M
Il-20RT
20
Ilyushin Il-20M (2).jpg
Ilyushin Il-80 Maxdome Russia Russia posto di comando aereo Il-80 4
Russian Air Force Ilyushin Il-87 Aimak May 2009.jpg
Tupolev Tu-214 Russia Russia aereo da ricognizione Tu-214R
Tu-214ON
2
2
Tupolev Tu-214R inflight.jpg
Antonov An-30 Clank Ucraina Ucraina aereo da ricognizione An-30 14
Russian Air Force Antonov An-30 Dvurekov-1.jpg
Aerei per il rifornimento in volo
Ilyushin Il-78 Midas Russia Russia aerocisterna Il-78
Il-78M
23
Ilyushin Il-78M 36 blue (cn 1013405197).jpg
Aerei da addestramento
Yakovlev Yak-130 Mitten Russia Russia aereo da addestramento Yak-130 80 Ordinati 109 esemplari, 80 in servizio.[7]
Yakovlev Yak-130.jpg
Aero L-39 Albatros Rep. Ceca Rep. Ceca aereo da addestramento
aereo da attacco al suolo leggero
L-39S 62
Rus Aero L-39 Pichugin.jpg
Tupolev Tu-134UBL Crusty Russia Russia aereo da addestramento Tu-134UB-L
Tu-134UB-KM
17
Tupolev Tu-134UBL in flight.jpg
Aerei da trasporto
Antonov An-22 Antei Ucraina Ucraina aereo da trasporto strategico An-22A 5
Russian Air Force An-22 RA-09344 Monino 2006-6-3.png
Antonov An-124 Ruslan Ucraina Ucraina aereo da trasporto strategico An-124
An-124-100
9
224th Flight Unit Antonov An-124.jpg
Ilyushin Il-76 Candid Russia Russia aereo da trasporto Il-76M
Il-76MD
Il-76MD-90A
~100
Russian Air Force Ilyushin Il-76MD Dvurekov-11.jpg
Antonov An-12 Cub Ucraina Ucraina aereo da trasporto An-12BK
An-12PP
53
Antonov An-12BK, Russia - Air Force AN1319672.jpg
Antonov An-72 Coaler Ucraina Ucraina aereo da trasporto An-72
An-72P
25
Russia Air Force An-72 RA-72979 CKL 2006-2-7.png
Antonov An-26 Curl Ucraina Ucraina aereo da trasporto tattico An-26
An-26D
An-26KPA
An-26M
An-26Š
97
Russian Air Force Antonov An-26 Dvurekov.jpg
Ilyushin Il-18 Coot Russia Russia aereo di linea Il-18 6
Russian Air Force Ilyushin Il-18D at Kharkiv Airport.jpeg
Tupolev Tu-134 Crusty Russia Russia aereo di linea Tu-134 9
Tupolev Tu-134AK, Russia - Air Force AN1319859.jpg
Ilyushin Il-62 Classic Russia Russia aereo di linea Il-62M 6
223rd Flight Unit Ilyushin Il-62M Pichugin 2006.jpg
Tupolev Tu-154 Careless Russia Russia aereo di linea Tu-154B-2
Tu-154M
3
14
Russian Air Force Tupolev Tu-154M Naumenko.jpg
Antonov An-148 Ucraina Ucraina aereo di linea An-148-100E 6
RA-61703-An-148-2.jpg
Let L-410 Turbolet Rep. Ceca Rep. Ceca aereo da trasporto multiruolo L-410 18
Russian Air Force Let L-410 Petrov.jpg
Antonov An-140 Ucraina Ucraina aereo di linea An-140-100 5
Antonov An-140-100 at the MAKS-2011 (02).jpg
aerei in arrivo e in acquisizione
Sukhoi PAK FA Russia Russia caccia multiruolo T-50 9
Sukhoi T-50 Beltyukov.jpg
Mikoyan-Gurevich MiG-35 Fulcrum Russia Russia caccia da superiorità aerea MiG-35 3
Mikoyan-Gurevich MiG-35 MAKS'2007 Pichugin.jpg

Aeromobili ritirati[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b "Tu-160M2: nuovo, ma non troppo" - "Aeronautica & Difesa" N. 361 - 11/2016 pag. 35
  2. ^ warfare.ru.
  3. ^ La pubblicazione IISS Military Balance 2007 dà per l'Aeronautica militare russa oltre 4.000 aerei, più altri 833 di riserva, con 160.000 persone in organico, riducendo rispettivamente a 1.650 e 148.000 le forze effettivamente pronte per il combattimento. Nello stesso rapporto, l'aeronautica cinese viene indicata con 400.000 addetti e 2.643 aerei pronti al combattimento. IISS Military Balance 2007, p.200, 350.
  4. ^ OrBat Russia - MilAvia Press_com Military Aviation Publications, milaviapress.com. URL consultato il 27-10-2015.
  5. ^ Реестр самолётов типа.
  6. ^ World Air Forces 2014 Flightglobal.com.
  7. ^ a b c "Su-30SM e Yak-130 per l'Aeronautica Russa" - Rivista italiana difesa" N. 6 - 06/2016 pag. 20
  8. ^ "NUOVO CONTRATTO RUSSO PER 30 SUKHOI SU-30SM", su analisidifesa.it, 6 aprile 2016, URL consultato il 23 ottobre 2016.
  9. ^ "La Russia ordina altri 50 Sukhoi Su-35S" - Aeronautica & Difesa" N. 353 - 03/2016 pag. 66
  10. ^ a b "Continua l'aggiornamento del MiG-31BM", su logdef.blogspot.it, 13 aprile 2015, URL consultato il 24 ottobre 2016.
  11. ^ a b c d e f "Esce di fabbrica a Novosibirsk il 100imo bombardiere di teatro Sukhoi Su-34 Fullback per la VVS" - Aeronautica & Difesa" N. 360 - 10/2016 pag. 69
  12. ^ "MOSCA AGGIORNA I SU-25", su analisidifesa.it, 26 luglio 2016, URL consultato il 23 ottobre 2016.
  13. ^ "IN CONSEGNA LA NUOVA VERSIONE DEL FROGFOOT SU-25SM3", su analisidifesa.it, 6 gennaio 2016, URL consultato il 23 ottobre 2016.
  14. ^ "NUOVI SU-34 PER LE FORZE AEREE RUSSE", su analisidifesa.it, 2 dicembre 2015, URL consultato il 23 ottobre 2016.
  15. ^ a b "RUSSIA’S BACKFIRE BOMBERS IS BACK!", su warisboring.com, 13 giugno 2014, URL consultato il 24 ottobre 2016.
  16. ^ a b "RUSSIA TO UPGRADE TEN STRATEGIC BOMBERS TU-95MS in 2015-2016", su in.rbth.com, 17 marzo 2015, URL consultato il 24 ottobre 2016.
  17. ^ a b "MOSCA RILANCIA LA PRODUZIONE DEI BOMBARDIERI TU-160", su analisidifesa.it, 2 giugno 2015, URL consultato il 24 ottobre 2016.
  18. ^ "Torna in produzione il bombardiere strategico russo Tupolev Tu-160 Beliy Lebed (Blackjack)" - Aeronautica & Difesa" N. 356 - 06/2016 pag. 67
  19. ^ "A BREVE L’AVVIO DELLA PRODUZIONE DEI NUOVI TU-160M2", su analisidifesa.it, 3 maggio 2016, URL consultato il 24 ottobre 2016.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN314914503