Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Fi'saia Pakistana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
La Fi'saia Pakistana
Pakistan Air Force
پاک فضائیہ
Pakistan Air Force emblem.svg
Descrizione generale
Attiva14 agosto 1947 – oggi
NazionePakistan Pakistan
Servizioaeronautica militare
Dimensione65 000 effettivi (3 000 piloti)
10 000 riservisti
Quartier generaleIslamabad
Battaglie/guerreGuerre indo-pakistane
Guerra dei sei giorni
Guerra del Kippur
Sito internethttp://www.paf.gov.pk/
Parte di
Comandanti
Chief of Air StaffAir Chief Marshal Sohail Aman[1]
Degni di notaSubroto Mukerjee
Arjan Singh
Simboli
CoccardaRoundel of Pakistan.svg
Fin Flash lato sinistroPakistan Finflash.svg
Fin Flash a bassa visibilitàPakistan fin flash low visibility.svg
Voci su forze aeree presenti su Wikipedia

La Fi'saia Pakistana, in urdu پاک فضائیہ ed internazionalmente nota con la designazione in lingua inglese Pakistani Air Force e con la sigla PAF, è l'attuale aeronautica militare del Pakistan e parte integrante delle forze armate pakistane.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La Fi'saia Pakistana viene fondata, come le altre forze armate nazionali, il 15 agosto 1947, nell'ambito della dichiarazione di indipendenza dall'India. Al momento della sua istituzione la forza aerea pakistana poteva contare solo su un ridotto numero di velivoli, molti dei quali nemmeno in condizioni di volo, tra i quali i caccia Hawker Tempest, gli addestratori de Havilland DH.82 Tiger Moth e North American Harvard (T-6 Texan), i Taylorcraft Auster V da osservazione e collegamento e 32 Douglas C-47 Skytrain da trasporto.[2]

Erano modelli poco adatti alle esigenze della locale aeronautica militare in quanto le caratteristiche fisiche del territorio in cui dovevano operare, cinto a settentrione dal Kashmir e ad occidente dall'Hindu Kush, erano troppo elevate per le quote operative di quei velivoli, obbligando gli stessi a percorrere strette ed impegnative rotte tra le valli montane.[2]

Aeromobili in uso[modifica | modifica wikitesto]

Elenco parziale, sia perché molti dei tipi elencati potrebbero non essere più in servizio, sia nel numero di aerei in dotazione

Aeromobile Origine Tipo Versione
(denominazione locale)
In servizio
(2017)[3]
Note
Aerei da combattimento
Chengdu J-7 Skybolt Cina Cina caccia intercettore
conversione operativa
F-7MP
F-7PG
FT-7
136[3]
8[3]
General Dynamics F-16 Fighting Falcon Stati Uniti Stati Uniti cacciabombardiere
conversione operativa
F-16A/C
F-16B/D
45[3]
31[3]
Ulteriori 8 esemplari sono stati ordinati nel 2016. Trattasi di 2 F-16C-52 e 6 F-16D-52.[4]
Chengdu J-10 Vigorous Dragon Cina Cina cacciabombardiere J-10 Vanguard ? ordinati 36 esemplari, che dovrebbero essere in fase di consegna.
Joint Fighter JF-17 Thunder Cina Cina
Pakistan Pakistan
cacciabombardiere JF-17 Block I
JF-17 Block II
JF-17 Block III
50[5]
36[6]
0[5]
150 aerei ordinati in tre lotti da 50 aerei, con consegne che dovrebbero concludersi nel 2018.[3][5] Al febbraio 2017 risultano consegnati 86 aerei.[6]
Dassault Mirage III Francia Francia aereo da caccia
cacciabombardiere
aereo da ricognizione
conversione operativa
Mirage IIIOF
Mirage III EP
Mirage IIIRP
Mirage IIIBE
Mirage IIID
Mirage IIIDP
69[3]
18[3]
Molti acquistati usati da altri paesi ex utilizzatori di questo aerei.
Dassault Mirage 5 Francia Francia aereo da caccia
cacciabombardiere
aereo da ricognizione
conversione operativa
Mirage 5EF
Mirage 5F
Mirage 5PA
Mirage 5DPA2
90[3]
2[3]
Molti acquistati usati da altri paesi ex utilizzatori di questo aerei.
Aerei AEW e AWACS
Saab 2000 Erieye Svezia Svezia AEW Saab 2000 4[3][7] 7 ordinati.[7]
Shaanxi ZDK-03 Karakoram Eagle Cina Cina AEW ZDK-03 4[3][7] 4 consegnati.[7]
Aerei per impieghi speciali
Dassault Falcon 20 Francia Francia ECM ESM Falcon 20 2[3]
Beechcraft King Air 350 Stati Uniti Stati Uniti aereo da ricognizione B350 2[3]
Aerei da addestramento
PAC MFI-17 Mushshak Svezia Svezia
Pakistan Pakistan
aereo da addestramento MFI-17 ~140
Hongdu K-8 Karakorum Cina Cina aereo da addestramento K-8 ~60 Più di 50 esemplari ordinati.[8]
Cessna T-37 Tweet Stati Uniti Stati Uniti aereo da addestramento T-37B/C 39
Aerei per rifornimento in volo
Ilyushin Il-78 Midas Russia Russia rifornimento in volo Il-78 3[3][9] 4 Il-78MP prelevati nel 2009 dai surplus dell'Ucraina, ricondizionati, al 2017, vengono sottoposti ad un nuovo upgrade.[9]
Aerei da trasporto
Lockheed C-130 Hercules Stati Uniti Stati Uniti aereo da trasporto C-130B
C-130E
5[3][10]
11[3][10]
Rockwell Collins ha annunciato di avere ricevuto un contratto da 30,7 milioni di dollari per la consegna alla Pakistan Air Force di 16 kit di upgrade per i quadrimotori da trasporto Hercules, suddivisi in 11 per i C-130E e 5 per i C-130B. Gli interventi di aggiornamento verranno effettuati sulla base "Nur Khan", nella capitale Islamabad, e saranno completati a dicembre 2020.[11]
Antonov An-26 Curl Ucraina Ucraina Aereo da trasporto An-26 1
Airbus A310 Unione europea Unione europea trasporto VIP A310-300 1
Boeing 707 Stati Uniti Stati Uniti trasporto VIP B707-320 2 Probabilmente radiati.
Cessna Citation V Stati Uniti Stati Uniti trasporto VIP Citation V 1
Gulfstream IV Stati Uniti Stati Uniti aereo da trasporto Gulfstream IV 4
Embraer Phenom 100 Brasile Brasile trasporto VIP EMB-500 4
CASA CN-235 Spagna Spagna aereo da trasporto CN-235-220 3[3]
Harbin Y-12 Cina Cina aereo da trasporto Y-12 3[3]
Beechcraft C-12 Huron Stati Uniti Stati Uniti aereo da trasporto C-12 1
Saab 2000 Svezia Svezia aereo da trasporto Saab 2000 2[3] Utilizzato anche per addestrare i piloti degli Saab 2000 Erieye.
Elicotteri
Mil Mi-17 Hip Russia Russia elicottero utility SAR Mi-171 6[3]
Sud-Aviation SA 316 Alouette III Francia Francia elicottero utility SAR SA 316
SA 319B
10[3]
AgustaWestland AW139 Italia Italia SAR AW139 2[12] La PAF utilizza alcuni AW139 per il ruolo SAR, anche se non si conosce il numero degli esemplari effettivamente consegnati.[13]
Aeromobili a pilotaggio remoto - UAV
NESCOM Burraq Pakistan Pakistan UAV 12
SATUMA Jasoos II Pakistan Pakistan UAV Jasoos 45
Selex ES Falco Italia Italia UAV Falco 25
CASC Rainbow CH-4 Cina Cina UAV CH-4A 4
AAI RQ-7 Shadow Stati Uniti Stati Uniti UAV RQ-7 0 12 ordinati.
SATUMA Mukhbar Pakistan Pakistan UAV Mukhbar ? ?
GIDS Shahpar Pakistan Pakistan UAV Shahpar 5

Aeromobili ritirati[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ paf.gov.pk Archiviato il 25 agosto 2016 in Internet Archive.
  2. ^ a b Pakistan Armed Forces in Scramble.
  3. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v (EN) World Air Force 2018 (PDF), su Flightglobal.com, p. 24. URL consultato il 1º agosto 2018.
  4. ^ "Il Pakistan riceverà altri F-16" - Aeronautica & Difesa" N. 354 - 04/2016 pag. 73
  5. ^ a b c PARIS: JF-17 WINS FIRST EXPORT ORDER"[collegamento interrotto], su flightglobal.com, 14 giugno 2015, URL consultato il 16 settembre 2016.
  6. ^ a b "Pakistan inducts new JF-17 squadron" Archiviato il 18 febbraio 2017 in Internet Archive., su janes.com, 17 febbraio 2017, URL consultato il 17 febbraio 2017.
  7. ^ a b c d "È la Pakistan Air Force l'acquirente dei tre nuovi Ereye" - Aeronautica & Difesa" N. 370 - 08/2017 pag. 79
  8. ^ "La Cina sul mercato globale della difesa" - Rivista italiana difesa" N. 9 - 09/2017 pp. 44-53
  9. ^ a b "Pakistan. Consegnato il primo Il-78 ricondizionato" - Aeronautica & Difesa" N. 365 - 03/2017 pag. 77
  10. ^ a b "PAKISTAN AIR FORCE SELECTS ROCKWELL COLLINS FOR C-130 HERCULES AVIONICS UPGRADE" Archiviato l'8 aprile 2017 in Internet Archive., su janes.com, 4 aprile 2017, URL consultato il 8 aprile 2017.
  11. ^ "Pakistan. Upgrade agli Hercules" - Aeronautica & Difesa" N. 354 - 04/2016 pag. 73
  12. ^ "PAKISTAN BUYING AW139 INTERMEDIATE TWIN ENGINE HELICOPTERS", su defence-blog.com, 23 aprile 2018, URL consultato il 23 aprile 2018.
  13. ^ "AW139 SAR alla Pakistan Air Force" - "Aeronautica & Difesa" N. 378 - 04/2018 pag. 21
  14. ^ "A-5C FANTAN DECOMMISSIONED", su historyofpia.com, 19 marzo 2011, URL consultato il 13 ottobre 2016.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]