Saab 2000

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Saab 2000
Pakistan Air Force Saab 2000 Asuspine.jpg
Un Saab 2000 della Pakistan Air Force.
Descrizione
TipoAereo di linea regionale
Equipaggio2 piloti +
gli assistenti di volo
ProgettistaSvezia Saab
CostruttoreSvezia Saab
Data primo volo26 marzo 1992
Anni di produzione1992-1999
Data entrata in servizio30 agosto 1994 con Crossair
Utilizzatori principali
(Settembre 2021)
Pakistan Pakistan Air Force
11 esemplari
Stati Uniti Meregrass Inc
4 esemplari
Estonia NyxAir
4 esemplari
Esemplari63
Sviluppato dalSaab 340
Dimensioni e pesi
Lunghezza27,28 m
Apertura alare24,76 m
Altezza7,73 m
Superficie alare55,7
Peso a vuoto13 800 kg
Peso max al decollo22 800 kg
PasseggeriFino a 58
Capacità combustibile5 400 L
Propulsione
Motore2 turboelica RR AE 2100A
Spinta3 096 kW
Prestazioni
Velocità max685 km/h
Velocità di crociera665 km/h
Autonomia2 869 km (1 549 nmi)
Tangenza9 450 m (31 000 ft)

Dati estratti da saab.com

voci di aerei civili presenti su Wikipedia

Il Saab 2000 è un aereo di linea regionale, costruito dalla svedese SAAB ed "erede" del Saab 340. È dotato di due motori turboelica e viene impiegato nelle rotte regionali.

È facilmente riconoscibile, perché ha sia i piani di coda che le ali con un diedro positivo, una fusoliera stretta e lunga, una grande deriva verticale e 2 motori Rolls-Royce con le eliche esapala a scimitarra.

La sua elevata velocità di crociera lo rende l'aereo più veloce della categoria, da cui il nomignolo di "Concordino", dal nome del famoso supersonico civile europeo Concorde.

Storia del progetto[modifica | modifica wikitesto]

Gli studi per la realizzazione un aereo di linea regionale più grande, da affiancare al Saab 340, sono cominciati nel 1988. Contro la tendenza generale, la Saab ha insistito nel continuare ad utilizzare i turbopropulsori, piuttosto che i motori a reazione, in modo da fornire un buon compromesso tra alta velocità e i bassi costi. Questa decisione si è dimostrata errata e, del 2000, sono stati venduti solo pochi esemplari, fino alla cessazione della produzione, avvenuta nel 1998.

Il primo volo del prototipo fu effettuato il 26 marzo 1992. Il velivolo è entrato in servizio con la compagnia di lancio Crossair nel settembre del 1994.

Versioni[modifica | modifica wikitesto]

2000: Sola versione sviluppata per le compagnie aeree e i corporate customers, con la fusoliera allungata e un'apertura alare maggiore rispetto ai 340.

Dati tecnici[modifica | modifica wikitesto]

  • Cargo/Bagagliaio: 10.2 m³ (360 cu.ft);
  • Tipo di elica: 6 Pale a scimitarra;
  • Rumorosità interna: 76 dBa;
  • Pitch: 32 in;

Utilizzatori[modifica | modifica wikitesto]

Civili[modifica | modifica wikitesto]

Al settembre 2021, dei 63 esemplari prodotti, 27 sono operativi. Il Saab 2000 non è più in produzione, tutti i velivoli ordinati sono stati consegnati.

Gli utilizzatori sono[1][2]:

  • Stati Uniti Meregrass Inc (4 esemplari)
  • Estonia NyxAir (4 esemplari)
  • Svezia Täby Air Maintenance (3 esemplari)
  • Stati Uniti Freight Runners Express (1 esemplare)
  • Svezia Sveaflyg (1 esemplare)
  • Svezia Swedish Aircraft Holdings (1 esemplare)

Militari[modifica | modifica wikitesto]

Gli utilizzatori sono[1][2]:

Incidenti[modifica | modifica wikitesto]

  • 17 ottobre 2019: il volo PenAir 3296, un Saab 2000 marche N686PA, esce di pista durante l'atterraggio all'aeroporto di Dutch Harbour, Unalaska, Alaska, Stati Uniti. Delle 42 persone a bordo, un passeggero perse la vita a causa delle ferite riportate. Altre 12 sono rimaste ferite, 2 delle quali gravemente. Infatti, una pala era finita in cabina. L'incidente è, al 2021, sotto investigazione.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Saab 2000 Production List, su www.planespotters.net. URL consultato il 9 ottobre 2020.
  2. ^ a b (EN) Saab 2000 Operators, su www.planespotters.net. URL consultato il 9 ottobre 2020.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Aerei comparabili per ruolo, configurazione ed epoca

Altro

Sviluppo correlato

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]