Kazan Ansat

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Kazan Ansat
Kazan Ansat - 100th anniversary of Russian Air Force -02.jpg
Un Kazan Ansat dell'aeronautica militare russa
Descrizione
Tipoelicottero
Equipaggio1 o 2 (pilota e co-pilota)
CostruttoreRussia Kazan Helicopter Plant
Data primo volo6 ottobre 1999
Data entrata in servizio2001
Utilizzatore principaleRussia Voenno-vozdušnye sily Rossijskoj Federacii
Dimensioni e pesi
Lunghezza13,76 m (45 ft 2 in)
Altezza3,40 m (11 ft 2 in)
Diametro rotore11,50 m (37 ft 9 in)
Superficie rotore103,87 m 2 (1,118.0 m²)
Peso a vuoto1 900 kg
Peso carico3.000 kg (6 614 lb)
Peso max al decollo3 330 kg (7 225 lb)
Passeggeri9-10 posti passeggero o due barelle e 3 assistenti
Propulsione
Motore2 turbine Pratt & Whitney Canada PW207K
Potenzaper motore: 630 shp, 470 kW
Prestazioni
Velocità max275 km/h(171 mph, 148 nodi)
Velocità di crociera250 km/h (155 mph; 135 nodi)
Velocità di salita21,5 m/s (4.230 ft/min)
Autonomia3 ore 20 min
Raggio di azione540 km (336 mi, 292 nmi)

Dati tratti da ref=Jane's All The World's Aircraft 2003–2004[1]

voci di elicotteri presenti su Wikipedia

Il Kazan Ansat è un elicottero multiuso, leggero prodotto dall'azienda russa Kazan Helicopter Plant.

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Gli elicotteri della Kazan vengono prodotti in Tatarstan, una repubblica federale della Russia. Nel 1990, dopo la caduta del muro di Berlino, l'azienda si rese conto che la Russia aveva bisogno di nuovi velivoli leggeri, poiché la maggior parte della flotta era composta dagli Mi-2 che stavano invecchiando. Durante URSS l'Mi-2 era il più leggero tra gli elicotteri costruiti in grande serie. Ma col passare degli anni molti altri elicotteri occidentali si sono succeduti con successo, facendo diventare il progetto dell' Mi-2 obsoleto. Con questo intento la Kazan Helicopter cercò un accordo con Eurocopter per la costruzione di un velivolo basato sull' AS-350 senza riuscirci.

Per queste ragioni nel 1993 la Kazan aprì un suo centro di progettazione per un velivolo; il nome del progetto, e poi dell'elicottero, era Ansat (che significa 'facile' in lingua tartara).[2]

Nel 1998 il primo prototipo completò le prove a terra. Un secondo prototipo si staccò da terra il 17 agosto del 1999, ma il primo volo ufficiale venne effettuato il 6 ottobre dello stesso anno. Tale velivolo era alimentato da due motori Pratt & Whitney Canada PW206. Un terzo prototipo alimentato da un PW207K, con una fusoliera riadattata, effettuò il primo volo di prova nel 2001 e venne certificato nel 2002.

Nel settembre del 2001 l'Ansat vinse un bando dell'aeronautica militare russa per l'acquisizione di un nuovo velivolo destinato alla formazione dei piloti militari.[1] I 20 velivoli dovevano essere alimentati da motori ucraini Motor Sich MS-500V in sostituzione dei Pratt & Whitney. Nel 2010 risultavano operativi 4 apparecchi[3].

Versioni[modifica | modifica wikitesto]

Kazan Ansat-2RC durante il MAKS airshw del 2007

Il Kazan Ansat-2RC[4] è un velivolo biposto derivato dal Ansat. Circa il 90% della componentistica deriva dall'Ansat, questo ha permesso di ridurre i costi notevolmente.[5]

L'elicottero è un apparecchio d'attacco e da ricognizione che può essere armato con due mitragliatrici da 12,7 mm (0,5 pollici) e grazie a due ali stub posizionate sulle fiancate può trasportare lanciarazzi, bombe e missili antiaerei.

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Jackson, Paul. Jane's All The World's Aircraft 2003–2004. Coulsdon, UK: Jane's Information Group, 2003. ISBN 0-7106-2537-5.
  • Mladenov, Alexander. Re-engined Ansat for Russia. Air International, November 2010, Vol 79 No 5. p. 26. ISSN 0306-5634.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]