Vazduhoplovstvo i PVO Vojske Srbije

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Vazduhoplovstvo i protivvazdušna odbrana Vojske SrbijeBаздухопловство и противваздушна одбрана Војске Cрбије
V i pvo vs.PNG
Descrizione generale
Attiva2006 - oggi
NazioneSerbia Serbia
Servizioaeronautica militare
Quartier generaleZemun
PatronoSant'Elia
Motto"Za slobodu i čast Otadžbine" (serbo:Per la libertà e l'onore della Patria)
Parte di
Simboli
CoccardaRoundel of Serbia.svg Roundel of Serbia – Low Visibility.svg
Distintivo di codaSerbian Air Force fin marking.svg
BandieraSerbian Air Force brigade flag.jpg
Voci su forze aeree presenti su Wikipedia

La Ratno vazduhoplovstvo i protivvazdušna odbrana Vojske Srbije (in cirillico Ратно ваздухопловство и противваздушна одбрана Војске Cрбије - Aeronautica Militare e Difesa Aerea della Serbia), abbreviata in RV i PVO VS è dal 2006 l'aeronautica militare della Serbia raccogliendo l'eredità RV i PVO VSCG l'aviazione militare dal 2003 al 2006 di Serbia e Montenegro, che a sua volta aveva raccolto l'eredità della Ratno Vazduhoplovstvo i PVO Vojske Srbije i Crne Gore che era stata dal 1945 al 1992 l'aviazione militare prima della Repubblica Socialista Federale di Jugoslavia e dal 1992 al 2003 con il nome di Ratno vazduhoplovstvo i PVO Vojske Jugoslavije della Repubblica Federale di Jugoslavia.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Srpska avijacija.

Le origini di questa forza armata risalgono agli inizi del XX secolo quando nel 1912 venne costituita l'aviazione del Regno di Serbia che operò fino al 1918 quando con la fine della prima guerra mondiale venne costituito il Regno dei Serbi, dei Croati e degli Sloveni per cui l'aviazione serba divento l'aviazione del nuovo stato assumendo nel 1923 la denominazione di Avijacijsko odeljenje Jugoslovenske kraljevske armije (Dipartimento aviazione dell'esercito jugoslavo). Nel 1929 lo stato assunse il nome di Regno di Jugoslavia e l'aviazione militare cambiò la propria denominazione in Jugoslovensko kraljevsko ratno vazduhoplovstvo i pomorska avijacija (Aeronautica militare jugoslava ed aviazione navale) operando sino al 1941 quando nel corso della seconda guerra mondiale la Jugoslavia venne occupata dalle potenze dell'Asse.

Aeromobili in uso[modifica | modifica wikitesto]

Aeromobile Origine Tipo Versione
(denominazione locale)
In servizio
(2018)[1]
Note Immagine
Aerei da combattimento
Mikoyan-Gurevich MiG-21 Fishbed Russia Russia aereo da caccia
conversione operativa
MiG-21bis
MiG-21UM
3[2][1][3] A settembre 2019 è stato comunicato che i 3 aerei ancora in organico saranno mantenuti operativi fino al 2025.[2]
MiG-21bis 17163 RV i PVO VS.jpg
Mikoyan-Gurevich MiG-29 Fulcrum Russia Russia Cacciabombardiere
Cacciabombardiere
conversione operativa
MiG-29B
MiG-29S
MiG-29UB
7[4][1][5][6]
4[4][1][5][6]
3[4][1][5][6]
14 MiG-29B e 2 MiG-29UB consegnati ta il 1987 ed il 1988 all'allora Aeronautica jugoslava.[5] Ereditati dalla appena formata aviazione serba, 11 esemplari sono stati distrutti durante le operazione contro la NATO, lasciandone 5 superstiti.[5] Di questi, 3 esemplari (2 monoposto ed 1 biposto) sono in servizio al gennaio 2018, insieme ai 6 esemplari (4 monoposto e 2 biposto) donati dalla Russia dal 2017.[1][3][5][7] I 3 esemplari serbi superstiti ed i 6 donati dalla Russia saranno aggiornati alla versione MiG-29SM.[6] Il 21 aprile 2018, la Bielorussia ha comunicato di aver accettato di donare 4 MiG-29 alla Serbia.[8] Tutti e 4 gli aerei ex bielorussi sono stati consegnati il 25 febbraio 2019, portando a 14 il numero degli aerei in servizio al settembre 2019.[2][4][9]
MiG-29 18108 V i PVO VS, september 01, 2012.jpg
Soko J-22 Orao Serbia Serbia Cacciabombardiere
conversione operativa
J-22
NJ-22
17[1]
NJ-22 Orao 25531 RV i PVO VS2.jpg
Aerei da addestramento
Soko G-2 Galeb Serbia Serbia aereo da addestramento G-2 1[1]
G-2 Galeb 23252 TOC, september 01, 2012.jpg
Soko G-4 Super Galeb Serbia Serbia aereo da addestramento G-4 20[1][10] Dei 20 aerei in organico solo una decina sono pienamente operativi.[10]
G-4 Super Galeb 23733 V i PVO VS, august 04, 2008.JPG
UTVA Lasta 95 Serbia Serbia aereo da addestramento Lasta 95 14[1]
Lasta 95.JPG
Aerei da trasporto
Antonov An-26 Curl Ucraina Ucraina Aereo da trasporto An-26B 4[1][11] 4 in servizio al maggio 2018, in quanto ai 2 già in servizio si sono aggiunti ulteriori 2 esemplari donati dalla Russia.[11]
An-26 71386.JPG
Elicotteri
Mil Mi-8 Hip Russia Russia elicottero da trasporto Mi-8T
Mi-17V-5
13[12][1][13] A febbraio 2019, il governo serbo ha definitivamente approvato l'acquisto di ulteriori 3 Mi-17 annunciato a gennaio 2018, in aggiunta ai 10 già in servizio.[14][13] A luglio 2019 risultano consegnati.[12]
Mi-17V5 RV i PVO VS 12491.jpg
Soko SA 341 Gazelle Francia Francia elicottero utility SA 341
SA 342
30[1]
Gazela RV i PVO VS2.jpg
Airbus H145 Unione europea Unione europea elicottero utility H145M 1[15][16] 9 H145M ordinati, con i primi due esemplari che saranno consegnati a partire da fine novembre 2018.[15][16][1]
Mil Mi-35 Hind Russia Russia elicottero d'attacco Mi-35M 3[12] A febbraio 2019, il governo serbo approvato l'acquisto di 7 Mi-35.[14] 3 Mi-35M consegnati al luglio 2019.[12]

Aeromobili ritirati[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i j k l m n (EN) World Air Force 2019 (PDF), su Flightglobal.com, p. 27. URL consultato l'11 gennaio 2019.
  2. ^ a b c "I MIG-21 SERBI RESTERANNO OPERATIVI FINO AL 2025", su analisidifesa.it, 2 settembre 2019, URL consultato il 4 settembre 2019.
  3. ^ a b "Serbia. MiG-29 dalla Russia" - "Aeronautica & Difesa" N. 364 - 02/2017 pag. 76
  4. ^ a b c d "BELARUS HANDS OVER FOUR MIG-29 FIGHTER JETS TO SERBIA", su defence-blog.com, 26 febbraio 2019, URL consultato il 26 febbraio 2019.
  5. ^ a b c d e f "MiG-29 a guardia dei cieli della Serbia" - "Aeronautica & Difesa" N. 375 - 01/2018 pp. 34-39
  6. ^ a b c d "SERBIA UPGRADES MiG-29s" Archiviato il 28 giugno 2017 in Internet Archive., su janes.com, 28 giugno 2017, URL consultato il 29 giugno 2017.
  7. ^ "SERBIA SEEKS JETS, TANKS, AIR DEFENSE SISTEM", su defensenews.com, 18 aprile 2017, URL consultato il 19 aprile 2017.
  8. ^ "BELARUS GIFT SERBIA FOUR MiG-29s" Archiviato il 3 maggio 2018 in Internet Archive., su janes.com, 23 aprile 2018, URL consultato il 2 maggio 2018.
  9. ^ "Alla Serbia quattro MiG-29 dalla Bielorussia" - "Aeronautica & Difesa" N. 390 - 04/2019 pag. 76
  10. ^ a b "TWO SERBIAN AIR FORCE PILOTS DIE IN CRASH" Archiviato l'8 aprile 2017 in Internet Archive., su james.com, 7 aprile 2017, URL consultato il 8 aprile 2017
  11. ^ a b "MOSCA REGALA CARGO ANTONOV AN-26 A NICARAGUA E SERBIA", su analisidifesa.it, 1 maggio 2018, URL consultato il 2 maggio 2018.
  12. ^ a b c d "Serbia. Tre H215 per il ministero dell'interno" - "Aeronautica & Difesa" N. 362 - 12/2016 pag. 68
  13. ^ a b "SERBIA APPROVES ACQUISITION OF SIX ADDITIONAL MI-17 CHOPPERS", su airrecognition.com, 19 gennaio 2018, URL consultato il 19 gennaio 2018.
  14. ^ a b "LA SERBIA ORDINA DIECI ELICOTTERI DA TRASPORTO E ATTACCO", su analisidifesa.it, 8 febbraio 2019, URL consultato il 8 febbraio 2019.
  15. ^ a b "SERBIA RECEIVES FIRST H145M HELICOPTERS", su defence-blog.com, 24 novembre 2018, URL consultato il 26 novembre 2018.
  16. ^ a b "SERBIA RECEIVES FIRST H145M HELO", su janes.com, 23 novembre 2018, URL consultato il 26 novembre 2018

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]