Viticoltura in Piemonte

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Vini del Piemonte)
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Viticoltura in Italia.

La pagina raccoglie informazioni sul panorama vitivinicolo piemontese.

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

Zone di produzione[modifica | modifica wikitesto]

Langhe[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Langhe (zona vitivinicola).

Le Langhe sono anzitutto un importante centro di viticoltura e vinificazione, dove spiccano numerose varietà di vino (in larga parte soggette a certificazioni DOC e DOCG), quali Barolo, Nebbiolo, Barbaresco, Dolcetto d'Alba, Dolcetto di Dogliani, Barbera d'Alba, Pelaverga di Verduno.

Monferrato[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Monferrato (zona vitivinicola).

Il Monferrato è una delle più note regioni vinicole italiane nel mondo[1][2][3], soprattutto per quel che riguarda i vini rossi[4] e gli spumanti[5][6][7].
Il clima secco di tipo continentale con estati calde tendenti alla siccità e inverni particolarmente freddi e la particolare conformazione idrogeologica dei terreni sono favorevoli alla viticoltura, che peraltro è dominante in tutto il territorio, facendo diventare il vino non solo un elemento di ricchezza economica dell'intera regione, ma anche e soprattutto un vero simbolo della cultura e della tradizione Monferrina. La capillare diffusione dei vitigni autoctoni e conseguentemente di una molteplice varietà di vini, ne sono testimoni.

Roero[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Roero (zona vitivinicola).

Il Roero è assai noto per la produzione di vini di alta qualità tra i quali:

Il territorio al pari delle vicine Langhe è anche nota meta turistica in ambito eno-gastronomico e culturale per i tanti castelli e antichi borghi che costellano il suo piccolo territorio.

Vitigni[modifica | modifica wikitesto]

Autoctoni[modifica | modifica wikitesto]

Vitigno Bacca Zona di coltivazione Immagine
Nebbiolo Nera Uva Nebbiolo.jpg
Albarossa Nera Vitigno autoctono piemontese di origine relativamente recente, nato da un incrocio tra il Nebbiolo di Dronero, detto Chatus, e il Barbera.
Dolcetto (vitigno) Nera Dolcetto grapes.JPG
Grignolino Nera

Alloctoni[modifica | modifica wikitesto]

Vini[modifica | modifica wikitesto]

DOCG[modifica | modifica wikitesto]

DOC[modifica | modifica wikitesto]

IGT[modifica | modifica wikitesto]

In Piemonte non sono previsti vini IGT

Altro[modifica | modifica wikitesto]

Principali aziende e cantine[modifica | modifica wikitesto]

Turismo[modifica | modifica wikitesto]

Il turismo enogastronomico si sviluppa su percorsi che attraversano i vigneti:

  1. ^ (EN) Anna Del Conte, Brasato al Barolo - Beef Braised in Barolo Wine, su BBC.co.uk. URL consultato il 20 novembre 2019.
  2. ^ (EN) Barbara Dunlap, Bycicle tours in Italy, su TravelTips.USAtoday.com. URL consultato il 21 novembre 2019.
  3. ^ (EN) Dave Yoder, Homes in Monferrato, su NYtimes.com. URL consultato il 21 novembre 2019.
  4. ^ (EN) John Brunton, Chilled in Piedmont: a guide to the best places to eat, drink and stay, su TheGuardian.com, 20 luglio 2008. URL consultato il 21 novembre 2019.
  5. ^ (EN) Winepros - OXFORD COMPANION TO WINE, Piedmont, su winepros.com.au. URL consultato il 21 novembre 2019 (archiviato dall'url originale l'8 agosto 2008).
  6. ^ (EN) Jancis Robinson e Julia Harding, The Oxford Companion to Wine, su OxfordCompanionToWine, settembre 2015. URL consultato il 21 novembre 2019.
  7. ^ “The Oxford Companion to Wine” - Una vera e propria enciclopedia del vino, ricca di 4.000 voci, per un totale di 912 pagine, su WineNews.it, 27 maggio 2015. URL consultato il 21 novembre 2019.