Lison DOCG

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Disciplinare DOCG

Stato Italia Italia
Regioni:
Veneto Veneto
Flag of Friuli-Venezia Giulia.jpg Friuli-Venezia Giulia

Lison
Decreto del 30 novembre 2011
Gazzetta del 20 dicembre 2011 nº 295
Regolamenta i seguenti vini:
Lison
Lison classico
Fonte: MiPAAF - Disciplinari di produzione vini[1]

Lison è la denominazione relativa al disciplinare di alcuni vini a DOCG prodotti in alcuni comuni della città metropolitana di Venezia e delle province di Treviso, Pordenone.[1]

Il Lison classico può essere prodotto solo in alcuni comuni della città metropolitana di Venezia.[1]

Informazioni sulla zona geografica[modifica | modifica wikitesto]

La zona di produzione del “Lison” si trova nella pianura fra Tagliamento e Livenza ed a pochi chilometri dal mare per cui il suo clima è temperato, ma presenta un'accentuata escursione termica diurna ed un alternarsi dei venti freschi e asciutti di nord/nord-est (Bora) e quelli caldi e umidi di sud-est (Scirocco).[1]

I terreni della zona sono prevalentemente argillosi, ma presentano uno strato sottile di “caranto” (calcare) a una profondità di 30-70 cm. Essi hanno una buona capacità idrica e sono ricchi di elementi minerali (potassio, calcio e magnesio) e di sostanza organica.[1]

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

La viticoltura nella zona risale all'epoca romana (il nome deriva da quello del borgo romano di Lison), ma come per la maggior parte dei casi, essa è stata razionalizzata dai monaci benedettini nel X secolo. Con l'avvento della Repubblica Serenissima di Venezia, assume rilevanza economica sfruttandone i canali commerciali ed arriva all'apice nel periodo asburgico.[1]

Intorno al 1850 comincia a prendere piede la coltivazione del vitigno Tocai bianco (denominato “Tai” dal 2007) con la produzione di vini qualitativamente superiori. La ricerca della qualità continua nel tempo e viene premiata nel 1971 con la Denominazione d'origine "Lison DOC”, divenuta nel 1974 "DOC Lison-Pramaggiore fino ad arrivare nel 2010 alla “DOCG Lison”.[1]

Precedentemente all'attuale disciplinare questa DOCG era stata:

  • Approvata DOC come Tocai di Lison con D.P.R. del 4 agosto 1971
  • Approvata DOCG con DM 22.12.2010 G.U. 4 - 07.01.2011 (S.O. n° 6)[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h [1] Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali - Disciplinari di produzione vini

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]