Recioto della Valpolicella

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Recioto della Valpolicella
Recioto della Valpolicella Classico.JPG
Una bottiglia da 500 ml di Recioto della Valpolicella classico
Dettagli
Stato Italia Italia
Resa (uva/ettaro) n.d.
Resa massima dell'uva 40%
Titolo alcolometrico
naturale dell'uva
11,0%
Titolo alcolometrico
minimo del vino
14,0%
Riconoscimento
Tipo DOCG
Istituito con
decreto del
24/03/2010[1] modificato con decreto il 30/11/2011
Gazzetta Ufficiale del 13/04/2010 n. 85
Vitigni con cui è consentito produrlo
[senza fonte]

Il Recioto della Valpolicella è un vino rosso passito dolce DOCG del Veneto prodotto esclusivamente nella Valpolicella in provincia di Verona da vitigni autoctoni quali Corvina, Corvinone (nella misura massima del 50% in sostituzione della Corvina), Rondinella ma anche in percentuali minori con Forselina, Negrara e Oseleta. La Molinara uscita recentemente dal disciplinare è comunque permessa. Sono le stesse uve che vengono utilizzate per la produzione dell'Amarone.

Caratteristiche organolettiche[modifica | modifica wikitesto]

  • colore: rosso granato piuttosto carico.
  • odore: caratteristico, accentuato.
  • sapore: pieno, vellutato, caldo, delicato, dolce.

Metodo di produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il Recioto della Valpolicella è "l'antesignano" dell'Amarone, ritenuto quest'ultimo un "Recioto mancato" ed ha lo stesso procedimento produttivo eccetto che per la parte finale, dove la fermentazione degli zuccheri che si trasformano in alcool viene interrotta ottenendo un vino dolce. Le etichette storiche dell'Amarone infatti portano la dicitura "Recioto Amarone della Valpolicella".

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

Le denominazioni[modifica | modifica wikitesto]

Il Recioto della Valpolicella può ricevere le denominazioni:

Possiamo avere quindi:

Eventi[modifica | modifica wikitesto]

Il lunedì di Pasquetta a Negrar viene organizzata una manifestazione mostra detta Palio del Recioto, una gara tra i migliori produttori locali del suddetto vino, con possibilità di assaggi ed acquisti. Ad esso è abbinata un'importante corsa ciclistica internazionale per under 23, che annovera nel suo albo d'oro campioni che in seguito hanno avuto importanti carriere tra i professionisti (Francesco Moser ed altri).[2]

Abbinamenti consigliati[modifica | modifica wikitesto]

Il suo sapore dolce e vellutato si sposa in modo mirabile con un cioccolato intenso.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Provincia, stagione, volume in ettolitri

  • Verona (1990/91) 18506,36
  • Verona (1991/92) 14148,53

Altri vini della Valpolicella[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]