Dogliani (vino)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Dogliani
Dettagli
StatoItalia Italia
Resa (uva/ettaro)80 q
Resa massima dell'uva70,0%
Titolo alcolometrico
naturale dell'uva
11.50% (Dogliani)
13% (Dogliani superiore)
Titolo alcolometrico
minimo del vino
12%
Estratto secco
netto minimo
21,0‰
Riconoscimento
TipoDOCG
Istituito con
decreto del
04/04/2011  
Gazzetta Ufficiale del27/04/2011,
n 96
Vitigni con cui è consentito produrlo
  • Dolcetto N. 100.0%
Regione Piemonte - disciplinare

Il Dogliani è un vino DOCG la cui produzione è consentita in 21 comuni della provincia di Cuneo.[1]

Il disciplinare vigente, pubblicato il 4 aprile 2011, unifica le preesistenti denominazioni "Dogliani" (DOCG), "Dolcetto di Dogliani" (DOC), e "Dolcetto delle Langhe Monregalesi" (DOC)[2].

Caratteristiche organolettiche[modifica | modifica wikitesto]

Dogliani DOCG 2013
  • colore: rosso rubino.
  • odore: fruttato e caratteristico.
  • sapore: asciutto, ammandorlato, armonico

Il disciplinare prevede la tipologia "superiore" per vino con titolo minimo di 13%. Il Dogliani superiore deve essere invecchiato almeno 12 mesi prima della commercializzazione.[1]

Abbinamenti consigliati[modifica | modifica wikitesto]

Antipasti robusti, come carne cruda tritata anche insaporita con scaglie di tartufo bianco, cotechino, primi piatti con sughi di carne, risotto, fritto misto alla piemontese.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Provincia, stagione, volume in ettolitri

  • Cuneo (1990/91) 16708,1
  • Cuneo (1991/92) 17722,0
  • Cuneo (1992/93) 10389,0
  • Cuneo (1993/94) 12366,0
  • Cuneo (1994/95) 15843,78
  • Cuneo (1995/96) 13818,0
  • Cuneo (1996/97) 20918,71

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Cfr. disciplinare
  2. ^ Piemonte Agri - Dogliani

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]