Malanotte del Piave

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Piave Malanotte)
Jump to navigation Jump to search
Malanotte del Piave
Dettagli
StatoItalia Italia
Resa (uva/ettaro)120 q
Resa massima dell'uva70 % le uve fresche, 40% le uve passite
Riconoscimento
TipoDOCG
Vitigni con cui è consentito produrlo

Malanotte del Piave o Piave Malanotte è la D.O.C.G. di un vino la cui produzione è consentita nelle province di Treviso e Venezia.

Zona di produzione[modifica | modifica wikitesto]

La zona di produzione comprende:

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La DOCG prende il nome da Borgo Malanotte, caratteristica frazione medievale di Vazzola, zona centrale nella coltivazione dei rabosi. Nel territorio tra il fiume Piave e la laguna Veneta è certificata la presenza della viticoltura dal 181 a.C. Dopo le varie invasioni barbariche che hanno portato alla distruzione delle viti, la coltivazione riprese sotto il dominio della Repubblica di Venezia: le casate nobili della Serenissima gareggiarono per produrre vini sempre migliori.

Disciplinare[modifica | modifica wikitesto]

Il Piave Malanotte o Malanotte del Piave è stato Istituito con DM 22.12.2010 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 4 del 07.01.2011. Successivamente è stato modificato con

  • DM 30.11.2011 GU 295–20.12.2011 pubblicato sul sito ufficiale del Mipaaf
  • La versione in vigore è stata approvata con D.M. 07.03.2014 pubblicato sul sito ufficiale del Mipaaf[1]

Indicazioni di produzione[modifica | modifica wikitesto]

Vitigni consentiti: Raboso Piave 70%, Raboso Veronese 30%. Quest'ultimo si può sostituire fino al 5% con altri vitigni a bacca nera autorizzati nelle province di Treviso e Venezia.
appassimento una quota dal 15% al 30% deve essere sottoposta ad appassimento.
colore rosso rubino intenso con riflessi violacei, tendente al granato con l’invecchiamento.
odore tipico, di marasca/ciliegia, speziato.
sapore austero, sapido, caratteristico
titolo alcolometrico minimo 12,50% vol.
acidità totale minima 5,5 g/l.
estratto secco minimo 26,8 g/l.
residuo zuccherino massimo 8,0 g/l.
resa massima di uva per ettaro 120 q.
resa massima di uva in vino 70 % le uve fresche, 40% le uve passite.
invecchiamento almeno 36 mesi, di cui almeno 12 in botte e 4 in bottiglia.

Abbinamenti consigliati[modifica | modifica wikitesto]

Carni rosse e cacciagione, formaggi stagionati.

Note[modifica | modifica wikitesto]