Jimmy il Fenomeno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Jimmy il Fenomeno, pseudonimo di Luigi Origene Soffrano (Lucera, 22 aprile 1932), è un attore e comico italiano.

Caratterista universale, non ha mai ricoperto ruoli da protagonista. È ricordato per il suo viso altamente espressivo, per il suo sguardo strabico, per la sua parlata dialettale e per la sua folle e sconclusionata risata.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Jimmy nasce a Lucera nel 1932; sua madre Partorina è casalinga, il padre Alfonso Soffrano è barbiere. In quasi cinquant'anni di carriera ha partecipato ad oltre 150 film, partendo da quelli interpretati da Totò, passando da Aldo Fabrizi e arrivando alla commedia sexy all'italiana degli anni settanta. Ha ricoperto molteplici ruoli, dal postino alla suora, dall'erotomane al bidello. Negli ambienti di Cinecittà e poi in quelli del calcio è sempre stato considerato un portafortuna.

Negli anni ottanta è sbarcato in TV ed ha partecipato al fortunato programma Drive In di Antonio Ricci, facendo da spalla ad Ezio Greggio. Nello stesso periodo si affaccia anche sul mondo del calcio: spesso è in Lega o al mercato a fare da portafortuna ai dirigenti. Ha frequentato il calciomercato per anni, diventandone la mascotte e firmando autografi.

Nel 1989 avrebbe dovuto lavorare ne La voce della Luna di Federico Fellini, interpretando il ruolo da protagonista del magistrato Gonnella, ma rifiutò per un impegno precedentemente preso[senza fonte] con il regista Mariano Laurenti, che lo aveva scritturato per il solito cameo nel suo Pierino torna a scuola (impersonava un venditore di pappagalli)[1], e il ruolo venne interpretato da Paolo Villaggio.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Si è trasferito definitivamente da Roma a Milano a metà degli anni novanta; in seguito, sono sopraggiunti problemi di salute che hanno compromesso la sua capacità di camminare. Da allora si muove su una sedia a rotelle. Abbandonata l'attività professionale, dal 2003 è ospite presso la residenza per anziani Casa per coniugi a Milano.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Video musicali[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Jimmy il fenomeno, Moschebianche.it. URL consultato l'11-08-2010.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]