Ultimo tango a Zagarol

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ultimo tango a Zagarol
Ultimo tango a Zagarol.jpg
Martine Beswick e Franco Franchi in una scena del film
Titolo originale Ultimo tango a Zagarol
Paese di produzione Italia
Anno 1973
Durata 100 min
Genere commedia
Regia Nando Cicero
Soggetto Mario Mariani
Sceneggiatura Marino Onorati
Produttore Mario Mariani
Fotografia Luciano Trasatti
Montaggio Alessandro Peticca
Musiche Ubaldo Continiello, Franco Franchi
Scenografia Alberto Boccianti
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali

Ultimo tango a Zagarol[1] è un film della commedia all'italiana del 1973 diretto dal regista Nando Cicero con Franco Franchi.

È la parodia di Ultimo tango a Parigi, celebre film di Bernardo Bertolucci. Nonostante il titolo, la pellicola non fu girata a Zagarolo, ma a Roma.[2]

Si tratta di una delle migliori interpretazioni di Franco Franchi, che imita Marlon Brando usando il registro della sottorecitazione, così lontana dai suoi canoni, con ottimi effetti umoristici, dovuti al contrasto dell'atteggiamento fisico e verbale con quanto l'attore in realtà dice. Notevole la presenza di Nicola Arigliano, che prende il posto che Massimo Girotti ha nel film di Bertolucci.

Il film riscosse, a sorpresa, un certo successo anche da parte della critica, fino ad allora assai poco tenera nei confronti delle pellicole di Franco Franchi: provocatoriamente Goffredo Fofi affermò di preferire il film di Cicero all'originale parodiato[3] e persino Francis Ford Coppola e Robert De Niro ne furono entusiasti.[4]. È in questo senso sintomatica la rivalutazione posteriore anche di Morando Morandini, che se nel suo Dizionario del 1998 ancora assegnava al film una stella definendolo una "noiosa parodia", nella versione più recente del 2017 gliene assegna "due e mezzo", definendolo più una cupa "rilettura" che una semplice satira dell'originale, lodando l'interpretazione di Franco Franchi.

Il film ebbe un ottimo esito commerciale, incassando circa 950 milioni di lire.[5]

Degno di nota il doppiaggio dell'attrice giamaicana Martine Beswick, cui presta la voce l'attrice di teatro, cinema e televisione Marzia Ubaldi, ex-moglie di Gastone Moschin.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Franco, costretto dalla moglie a vivere in maniera estremamente parca, onde poter nutrire l'amante nascosto in soffitta, si stufa e decide di andare a vivere da solo. Incontra una giovane donna che lo coinvolge in giochi erotici particolari. Quando la moglie perisce, Franco si illude di aver finalmente terminato di tirare la cinghia, ma così non è.[6]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il film è spesso citato con il titolo Ultimo tango a Zagarolo ma cfr. Locandina del film da http://www.davinotti.com/ e Locandina del film da http://www.filmscoop.it/; ed è così indicato anche nei titoli di testa.
  2. ^ Ultimo tango a Zagarol (1973) - Forum - il Davinotti
  3. ^ Così il cinema italiano inguaiò Franco e Ciccio
  4. ^ Recensione di Futuro Europa
  5. ^ Franco e Ciccio Superstar", Cine70, Volume 4, Coniglio Editore, 2003.
  6. ^ Ultimo tango a Zagarol (1973) film.tv.it
Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema