Le sette vipere (Il marito latino)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Le sette vipere (Il marito latino)
Paese di produzioneItalia
Anno1964
Durata90 min
Dati tecniciB/N
Generedrammatico
RegiaRenato Polselli
SoggettoVincenzo Cascino
SceneggiaturaVincenzo Cascino, Milo Panaro, Renato Polselli
FotografiaAiace Parolin
MontaggioEnzo Alabiso
MusicheFelice Di Stefano, Luciano Fineschi
ScenografiaDemofilo Fidani
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali

Le sette vipere (Il marito latino) è un film del 1964, diretto dal regista Renato Polselli. Nel film appaiono anche (solo per 10 minuti verso il finale) i comici Franco Franchi e Ciccio Ingrassia nel ruolo di avvocati.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Lorenzo è un industriale, si è sposato in Argentina, ed è succube della moglie, una donna terribile che, spinta da amiche perfide e difesa da una assurda legislazione, riesce a far sequestrare tutti i beni del marito, a cacciarlo di casa e a farsi affidare i due bambini nati dal loro infelice matrimonio. L'industriale disperato ripara in Italia, portando con sé i figli che ha rapito e l'affezionata segretaria. Ma anche in Italia la legge gli è avversa. Citato in tribunale dalla moglie, Lorenzo compare davanti al magistrato. Per sua fortuna, i legali della donna sono due inetti che gli permettono di ottenere l'annullamento del matrimonio, nonché un congruo indennizzo delle sofferenze fino ad allora patite.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

La canzone dei titoli di testa e di coda "Se vuoi lasciarmi" è cantata da Luciano Fineschi.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema