Aiace Parolin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Ajace Parolin (Cagliari, 28 marzo 1920Roma, 19 novembre 2016) è stato un direttore della fotografia italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver esordito come direttore della fotografia con il film Giorno per giorno disperatamente (1961), di Alfredo Giannetti, si afferma illuminando tutti i film di Pietro Germi, da Sedotta e abbandonata (1964) all'ultimo Alfredo, Alfredo (1972).

Negli stessi anni ha fotografato anche Spara forte, più forte... non capisco (1966) di Eduardo De Filippo e Discutiamo, discutiamo di Marco Bellocchio, episodio inserito in Amore e rabbia (1969), nonché gli unici due lungometraggi firmati da Corrado Farina, Hanno cambiato faccia (1971) e Baba Yaga (1973), tratto dai fumetti di Guido Crepax.

Uno dei suoi film migliori è probabilmente Keoma (1976), un cult del genere spaghetti-western diretto da Enzo G. Castellari e una delle pellicole preferite del regista Quentin Tarantino.

Tra i suoi ultimi lavori figura Io sto con gli ippopotami (1979), di Italo Zingarelli: si ritira con il televisivo Requiem per voce e pianoforte (1993), di Tomaso Sherman.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN87219331 · ISNI (EN0000 0001 1476 9177 · LCCN (ENno2006116310 · GND (DE138743428