Brutti di notte

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Brutti di notte
Brutti di notte.jpg
Una sequenza del film
Paese di produzione Italia
Anno 1968
Durata 91 min
Genere commedia
Regia Giovanni Grimaldi
Soggetto Giovanni Grimaldi
Sceneggiatura Giovanni Grimaldi
Produttore Gino Mordini
Casa di produzione Claudia Cinematografica
Fotografia Stelvio Massi
Scenografia Andrea Crisanti
Interpreti e personaggi

Brutti di notte è un film del 1968 diretto dal regista Giovanni Grimaldi.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Tormentato da strani sogni, Franco decide di farsi esaminare da uno psicoanalista e, accompagnato da Ciccio, suo cognato, si reca dal dottor Federzotti. Stabilita la causa del complesso che lo affligge, lo psicoanalista gli prescrive, come cura, un'intensa vita amorosa. Un giorno Ciccio lo scopre in compagnia di una signora e avverte immediatamente sua moglie Rosaspina. La donna però, avendo capito di essere lei la causa dei problemi di Franco, per via della folta barba che le incornicia il volto, decide di farsi una plastica facciale. Completamente trasformata, si procura in incognito un appuntamento col marito. Ciccio li sorprende e, non conoscendo la verità, minaccia di far cacciare Franco da casa. Rosaspina, allora, rivela la sua vera identità, riportando in famiglia pace e armonia.

Note di produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film è una parodia - fin dal titolo - del film Bella di giorno di Luis Buñuel, uscito nelle sale un anno prima.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema