Come svaligiammo la Banca d'Italia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Come svaligiammo la Banca d'Italia
Lingua originale Italiano
Paese di produzione Italia
Anno 1966
Durata 100 min
Rapporto 2.35 : 1
Genere commedia
Regia Lucio Fulci
Soggetto Alfonso Brescia
Sceneggiatura Roberto Gianviti, Lucio Fulci, Amedeo Sollazzo
Casa di produzione Anteos Film
Distribuzione (Italia) Rank Film
Fotografia Fausto Rossi
Montaggio Nella Nannuzzi
Musiche Coriolano Gori
Scenografia Francesco Calabrese
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Come svaligiammo la Banca d'Italia è un film del 1966 diretto da Lucio Fulci. È una parodia del film Sette uomini d'oro del 1965.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Franco e Ciccio sono due ladri che falliscono sempre nei loro intenti, al contrario del loro fratello maggiore Paolo, detto il Maestro, che è invece un abile e celebre ladro. Paolo cerca di tenere a bada Franco e Ciccio, offrendo loro soldi e compagnia femminile per intrattenerli, anche se le donne ben presto rifuggono dall'imbecillità dei due.

Nuovamente alla ricerca di due fidanzate per Franco e Ciccio, Paolo sembra individuarle nel duo "Ketty", altrimenti nominato "le due ochette", poiché le due ragazze, pur carine, si distinguono per essere amabilmente goffe e scervellate.

Convinto di aver trovato la sistemazione per i due fratelli, Paolo parte per l'estero per iniziare a preparare il suo ultimo colpo, con il quale prevede di svaligiare la Banca d'Italia. Prima della sua partenza, Ciccio riesce però a sottrargli dalla cassaforte il dossier che contiene la minuziosa descrizione del piano che consentirà di portare a termine il colpo.

Seguendo il dossier alla lettera, Franco e Ciccio riescono a formare una banda di sedicenti specialisti, che si riveleranno al contrario degli incapaci, e preparano a loro volta il colpo. Le cose però non vanno esattamente come nel dossier scritto dal Maestro, il quale viene a sapere dell'iniziativa e si precipita sul posto. Dopo una serie di comici imprevisti, Franco e Ciccio riescono comunque a portare a termine il colpo, mentre il Maestro viene arrestato.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema