Urlatori alla sbarra

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Urlatori alla sbarra
Urlatori alla sbarra.jpg
Adriano Celentano e Mina in una scena
Titolo originaleUrlatori alla sbarra
Lingua originaleitaliano, inglese
Paese di produzioneItalia
Anno1960
Durata82 min
Dati tecniciB/N
Generecommedia, musicale, sentimentale
RegiaLucio Fulci
SoggettoVittorio Vighi, Piero Vivarelli, Lucio Fulci, Giovanni Addessi
SceneggiaturaVittorio Vighi, Piero Vivarelli, Lucio Fulci, Giovanni Addessi
ProduttoreGiovanni Addessi
Casa di produzioneERA Cinematografica
Distribuzione in italianoLux Film
FotografiaGianni Di Venanzo
MusichePiero Umiliani
ScenografiaOttavio Scotti
Interpreti e personaggi

Urlatori alla sbarra è un film del 1960, della serie musicarelli, diretto da Lucio Fulci.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Le canzoni degli urlatori entusiasmano molto i giovani, ma non incontrano i favori dei più azzimati e bacchettoni organizzatori di concerti. Alcuni giovani cantanti, tra cui Adriano, Mina, Joe e lo sbadato e maldestro trombettista-cantante Chet, detto l'Americano per le sue origini, tentano allora di sfondare con la televisione. Sebbene l'austero professor Giommarelli, direttore generale della Rai, sia contrario alla questione, dalla parte dei giovani c'è sua figlia Giulia, che fa intervenire il nonno senatore. Quindi, dopo qualche battibecco, il concerto verrà alla fine trasmesso con successo.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Questo è il film d'esordio di Lino Banfi, che da allora inaugurerà la sua carriera cinematografica.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Come da scheda tecnica su Imdb

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema