Geppo il folle (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Geppo il folle
Paese di produzioneItalia
Anno1978
Durata118 min
Generecommedia, musicale
RegiaAdriano Celentano
SoggettoAdriano Celentano
SceneggiaturaAdriano Celentano
FotografiaAlfio Contini
MontaggioAdriano Celentano
MusicheAdriano Celentano
Anthony Rutheford Mimms
ScenografiaEnrico Tovaglieri
Interpreti e personaggi

Geppo il folle è un film del 1978 diretto da Adriano Celentano.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Geppo è un cantante di successo, idolatrato in Italia e famoso anche in Europa, che vuole sfondare in America dove vive il suo idolo, Barbra Streisand, l'unica in tutto il mondo che lui considera alla sua altezza. Ma non sa l'inglese. Allora si rivolge ad un'avvenente insegnante di inglese, Gilda, che tiene alcune lezioni e, ogni volta che Geppo si presenta in classe, le studentesse cadono letteralmente ai suoi piedi; solo Gilda sembra resistergli.

Nel frattempo si attira le antipatie di tre giovani che tentano di ammazzarlo e, in un primo momento sembrerebbero farcela. In realtà sopravvive e inizia a "predicare"; tiene addirittura una specie di discorso su una montagna ma nessuno lo segue. Ma nel momento in cui inizia a cantare tutti vanno in delirio per lui.

Conquista anche l'amore di Gilda, che in realtà ha sempre provato qualcosa per lui. Gilda però vuole che rimanga con lei e che non parta per l'America. Geppo invece partirà e, mentre i fotografi lo immortalano sulla scaletta dell'aereo in procinto di partire, lui afferra fra le sue braccia la hostess e la bacia, mostrando così di mettere il successo sopra ogni altra cosa.

Note di produzione[modifica | modifica wikitesto]

Nella scena in cui Geppo si esibisce allo stadio (che è quello di Novara), le comparse, tutte fan di Celentano, hanno pagato di tasca propria per assistere all'esibizione del Molleggiato, e quindi per apparire nella pellicola. In un'altra scena si vede Geppo esibirsi in un concerto a Brescia, concerto realmente tenutosi in quel di Ome (BS) e il cui incasso fu destinato ai lavori di recupero del Santuario della Madonna dell'Avello.[senza fonte]

Home Video[modifica | modifica wikitesto]

Come nel caso di Yuppi Du, il film non è mai stato distribuito in videocassetta in Italia. Esistono edizioni estere in lingua italiana della Cinelux, Mvp, Avm. L'edizione TV, invece, è stata tagliata di una ventina di minuti e parzialmente rimontata. Il 6 gennaio 2015 è andato in onda su Sky Cinema in edizione restaurata e rimasterizzata.

Partecipazioni[modifica | modifica wikitesto]

Nella pellicola appaiono alcuni personaggi del mondo musicale nella parte di se stessi: tra questi Alberto Carisch e Domenico Seren Gay, che cercano di convincere Geppo a cantare una canzone delle edizioni musicali di Carisch, con il testo scritto da Serengay.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema