Gianni Dall'Aglio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gianni Dall'Aglio
NazionalitàItalia Italia
GenereRock and roll
Soul
Pop
Rock progressivo
Periodo di attività musicale1959 – in attività
StrumentoBatteria
EtichettaDischi Ricordi, Love, Polydor, CGD, Ciao Records
GruppiI Ribelli, Il Volo
Album pubblicati1

Gianni Dall'Aglio (Mantova, 1º ottobre 1945) è un batterista e percussionista italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1959 a soli 14 anni diventa il batterista di Adriano Celentano. Nel 1960 nascono I Ribelli e registra il primo disco nel 1961. La collaborazione con Celentano è poi proseguita per buona parte della carriera artistica di Dall'Aglio, figurando al suo fianco nei film "Uno strano tipo","Geppo il folle","Joan lui", Tours, ed anche in recenti spettacoli televisivi (Notte Rock nel 1991, Svalutation nel 1992, Francamente me ne infischio nel 1999, 125 milioni di caz..te nel 2001, Rockpolitik nel 2005). Festival di Sanremo (2012), "Rock Economy" Live Arena di Verona (8/9 ott. 2012).

Nel 1966 i Ribelli lasciano l'etichetta discografica Clan Celentano per passare alla Dischi Ricordi e nel 1967 Dall'Aglio scrive con Ricky Gianco la canzone Pugni chiusi per la voce di Demetrio Stratos, nuovo cantante del gruppo.

Negli anni Dall'Aglio collaborerà anche con numerosi altri artisti italiani, tra cui Lucio Battisti, con il quale lavorerà dal 1968 al 1975. Il 23 aprile 1972 sarà il batterista a fianco di Lucio e Mina nello storico duetto televisivo a Teatro 10. Dal 1974 suonerà con Il Volo in diverse produzioni discografiche e tour italiani .

Inizia anche una carriera da solista, debuttando nel 1971 con un 45 giri inciso per la Dischi Ricordi.

Nel 1971 realizza il suo primo album solista Sera, mattina (Progressive) per la Love Records di Mariano Detto, ristampato nel 1993 su CD dalla Mellow. Nel 1977 è al fianco di Patty Pravo e suona la batteria in una delle più belle canzoni interpretate dall'artista veneziana, Pensiero stupendo; nel 1980 suona nell'album certi momenti di Pierangelo Bertoli.

Attualmente, oltre a continuare la sua carriera da musicista, Dall'Aglio dirige una scuola di musica a Mantova. Il 21 gennaio 2009 nel corso della trasmissione televisiva di RaiUno Festa italiana presenta il nuovo CD doppio dei Ribelli intitolato I Ribelli cantano Adriano, di cui uno con le cover dei successi di Adriano Celentano e l'altro con i loro successi. Dal 2012 conduce seminari di batteria. Autobiografia "Batti un colpo"Gabrielli Edizioni 2014. Il racconto di oltre cinquant'anni di collaborazioni con Adriano Celentano, Lucio Battisti e tanti altri artisti e gruppi italiani.

  • Umberto Bultrighini - Claudio Scarpa - Gene Guglielmi : Intervista approfondita di 10 pagine a Gianni Dall'Aglio effettuata da Claudio Scarpa e inserita nel libro “Al di qua, al di là del Beat” edito e pubblicato da Carabba Editore a luglio 2011 – 430 pagine. Il 12 dicembre 2014 esce nelle libreria la sua autobiografia "Batti un colpo" Gabrielli Edizioni.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

33 giri[modifica | modifica wikitesto]

Il suo unico album, pubblicato dall'etichetta Love e ristampato in CD nel 1993 dall'etichetta Mellow.

  1. Ogni sera così
  2. Dolce volontà
  3. Quando scendevi le scale
  4. L'altro me stesso
  5. Le mie illusioni
  6. Il cielo e la terra
  7. La grande pianura
  8. Padre nostro
  9. Per amore

45 giri[modifica | modifica wikitesto]

Partecipazioni[modifica | modifica wikitesto]

I Ribelli
Adriano Celentano
Lucio Battisti
Patty Pravo
Ivano Fossati
Fabio Concato
  • 1979 – Zio Tom
Loredana Bertè
Bruno Lauzi
  • 1971 – Amore caro, amore bello
Alberto Radius
Mario Lavezzi
Il Volo
  • 1974 – Il Volo
  • 1975 – Essere o non essere
Pierangelo Bertoli

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]