Mina Celentano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mina Celentano
Mina Celentano 1998.jpg

Artista Mina, Adriano Celentano
Tipo album Studio
Pubblicazione 14 maggio 1998
Durata 45 min : 16 s
Dischi 1
Tracce 10
Genere Folk
Pop
Etichetta PDU
Certificazioni
Dischi di platino Europa Europa[1]
(vendite: 1 000 000+)
Dischi di diamante Italia Italia (2)[2]
(vendite: 2 200 000+)
Mina - cronologia
Album precedente
(1998)
Album successivo
(1998)
Adriano Celentano - cronologia
Album precedente
(1996)
Album successivo
(1999)

Mina Celentano, pubblicato il 14 maggio 1998, è un album in studio dei cantanti italiani Mina e Adriano Celentano.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Insieme ad Attila è stato il disco più venduto di Mina, raggiungendo in breve tempo un milione di copie (ad oggi tra 1,6); 10 canzoni che hanno come tema centrale l'amore. Il CD ha al suo interno un libretto in cui è disegnato un fumetto realizzato da Gianni Ronco[3], dove i due artisti hanno le sembianze di due paperi, e una serie di scatti fotografici che vedono impegnati Mina e Celentano in sala di registrazione.

Pubblicato anche in versione box, con il titolo Mina Celentano - Buon Natale, contenente oltre al disco un cd-rom intitolato "Molly e destino solitario" dove sono in azione i due paperi-artisti. Esiste anche una versione "estiva" (uguale al box natalizio) uscita nel 1999, che vede i due paperi Molly e Destino Solitario in spiaggia sotto un ombrellone.

I brani Specchi riflessi e Io ho te sono stati precedentemente incisi dai loro autori, gli Audio 2 (Giovanni Donzelli e Vincenzo Leomporro). Il brano Acqua e sale è l'unico inedito scritto dagli Audio 2.

I brani Io ho te e Dolly non sono duetti, ma sono rispettivamente cantati da Mina e da Celentano.

Nei giornali dell'epoca venne pubblicata la notizia secondo cui, in principio, il progetto avrebbe dovuto essere a 3, con la partecipazione di Lucio Battisti, e il disco si sarebbe dovuto intitolare H2O[4].

I brani Acqua e sale e Brivido felino sono stati incisi in spagnolo nel 2007 per l'album Todavía con i titoli di Agua y sal e Corazón felino e in coppia - rispettivamente - con Miguel Bosé e Diego Torres.

Il brano Che t'aggia di' è cantato in dialetto foggiano.

Il brano Sempre sempre sempre era stato originariamente interpretato da Gianni Farè nel 1976.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Acqua e sale – 4:42 (AUDIO 2: Giovanni Donzelli, Vincenzo Leomporro)
  2. Brivido felino – 3:44 (testo: Paolo Audino – musica: Stefano Cenci)
  3. Io non volevo – 4:08 (Adriano Celentano)
  4. Specchi riflessi – 4:59 (AUDIO 2: Giovanni Donzelli, Vincenzo Leomporro)
  5. Dolce fuoco dell'amore – 4:39 (Giulia Fasolino)
  6. Che t'aggia di' – 5:09 (Adriano Celentano)
  7. Io ho te (solo Mina) – 4:54 (AUDIO 2:Giovanni Donzelli, Vincenzo Leomporro)
  8. Dolly (solo Adriano Celentano) – 5:35 (testo: Adriano Celentano – musica: Marco Vaccaro)
  9. Sempre sempre sempre – 4:46 (testo: Luigi Albertelli – musica: Enrico Riccardi)
  10. Messaggio d'amore – 2:36 (Massimiliano Pani)

Durata totale: 45:12

Mina Celentano in versione natalizia

Versioni Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  • Acqua e sale:
versione in spagnolo '06 (Con Miguel Bosé) Agua y sal, vedi Todavía
  • Brivido felino:
versione in spagnolo '07 (Con Diego Torres) Corazón felino, vedi Todavía

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (1998) Posizione
massima
Italia 1
Svizzera 39
Classifica di fine anno italiana (1998) Posizione
Classifica italiana 1

Classifica svizzera[modifica | modifica wikitesto]

Svizzera
Settimana 1 2 3 4 5 6 7
Posizione
48
47
46
44
39
40
50

Musicisti[modifica | modifica wikitesto]

Artista[modifica | modifica wikitesto]

Arrangiamenti[modifica | modifica wikitesto]

Altri musicisti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ IFPI Platinum Europe Awards – 1999, International Federation of the Phonographic Industry. URL consultato il 2 febbraio 2014.
  2. ^ Certificazione album e compilation alla settimana 19 del 2013, FIMI. URL consultato il 07 gennaio 2014.
  3. ^ Andrea Laffranchi, Mina e Celentano, in onda il cartoon, corriere.it, 22 novembre 1998. URL consultato il 15 dicembre 2011 (archiviato dall'url originale il ).
  4. ^ Adriano Celentano, Un'estate con Lucio Battisti e quel sogno impossibile con Mina, corriere.it, 5 ottobre 1998. URL consultato il 15 dicembre 2011 (archiviato dall'url originale il ).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]