I tre nemici

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
I tre nemici
Paese di produzione Italia
Anno 1962
Durata 90 min
Dati tecnici B/N
Genere commedia
Regia Giorgio Simonelli
Soggetto Castellano e Pipolo
Sceneggiatura Castellano e Pipolo
Produttore Gino Mordini
Fotografia Fausto Zuccoli
Montaggio Daniele Alabiso
Musiche Roberto Pregadio
Scenografia Antonio Visone
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

I tre nemici è un film del 1962, diretto dal regista Giorgio Simonelli.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Uno scienziato mette a punto la formula di un nuovo, potente esplosivo, ma la sua cameriera, che è in realtà una spia, un uomo travestito da donna, lo uccide e ruba la formula che poi, una volta braccato, fingendosi un tatuatore, trascrive la formula, sotto forma di tatuaggio, sulla pelle del fondoschiena di Leo, un impiegato che lavora in un'agenzia turistica. Ma le spie nemiche, capitanate dal dottor Otto Kreutz, cercano in tutti i modi di sottrargli il segreto ch'egli si porta addosso senza saperlo. Un ultimo incidente porta Leo all'ospedale, dove la pelle viene trapiantata sulla faccia del suo capoufficio Gerardo, che passa dei guai per fuggire la minaccia delle spie. Intanto Kitty si è resa conto dell'amore e dell'onestà di Leo e si decide finalmente a ricambiarlo.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema