Nino Terzo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nino Terzo ripreso in un fotogramma del film Nuovo cinema Paradiso

Nino Terzo, all'anagrafe Antonino (Palermo, 22 maggio 1923Marano di Napoli, 8 maggio 2005), è stato un attore e comico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Palermo, Antonino Terzo lavorò assiduamente nell'avanspettacolo e in spettacoli di rivista, lavorando anche nelle compagnie teatrali di Totò, Peppino De Filippo, Franco Franchi e Ciccio Ingrassia e Domenico Modugno.[1][2] Terzo fu inoltre attivo anche come cantante, partecipando a numerose operette.[2]

Nel 1962 debuttò nel cinema e presto divenne un noto caratterista in commedie e farse all'italiana[3] interpretando, con piccole variazioni, il personaggio che lo aveva reso celebre nell'avanspettacolo, un uomo affetto da balbuzie e atavica afasia, incapace di parlare senza aver prima inspirato ed espirato profondamente.[2]

Nel 1992 abbandonò definitivamente lo spettacolo per seri problemi di salute. Malato da tempo, muore l'8 maggio 2005 nella sua casa a Marano di Napoli dopo aver subito quattro infarti[4].

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Stefano Beccastrini, Idea di un'isola: viaggio cinematografico nell'ambiente naturale e culturale della Sicilia, Aska, 2005.
  2. ^ a b c Enrico Lancia, Roberto Poppi, Dizionario del cinema italiano: Gli artisti. Gli attori dal 1930 ai giorni nostri. Volume 3, Gremese Editore, 2003, ISBN 8884402697.
  3. ^ Marco Giusti, È morto Nino Terzo, il "tartaglione d'Italia", in Il manifesto, 28 maggio 2005.
  4. ^ W il Terzo Cinema - È morto Nino Terzo, il «tartaglione d'Italia» Smeerch.it, 28-05-2005.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN87336181 · ISNI (EN0000 0000 5984 8541 · SBN IT\ICCU\RAVV\568925 · BNE (ESXX1602911 (data) · WorldCat Identities (ENviaf-87336181