Michele Massimo Tarantini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Michele Massimo Tarantini (Roma, 7 agosto 1942) è un regista e sceneggiatore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nei primi anni sessanta ha svolto per il cinema diversi mestieri (quali segretario, aiuto, scenografo) per poi esordire, nel 1973, come regista del film poliziesco Sette ore di violenza per una soluzione imprevista.

Poco dopo si dedica alla regia di film comico-erotici, molti dei quali interpretati da Lino Banfi e Alvaro Vitali.

Da ricordare la sua piccola incursione nel genere poliziesco, molto in voga in Italia negli anni settanta, con due discreti prodotti Poliziotti violenti, che vede protagonisti Henry Silva e Antonio Sabàto, e Napoli si ribella con Luc Merenda e Enzo Cannavale .

Dopo aver diretto, nel 1982, il film Sangraal la spada di fuoco si recò in Sudamerica, in particolare in Brasile, dirigendo tra l'altro il film Attrazione selvaggia nel 1991.

Nel 2001 è tornato in Italia, dove ha diretto quello che per ora è il suo ultimo film: Se lo fai sono guai.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Come regista[modifica | modifica wikitesto]

Montaggio[modifica | modifica wikitesto]

Altro[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]