Sette ore di violenza per una soluzione imprevista

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sette ore di violenza per una soluzione imprevista
Titolo originale Sette ore di violenza per una soluzione imprevista
Lingua originale Italiano
Paese di produzione Italia
Anno 1974
Durata 93 min
Genere giallo
Regia Michele Massimo Tarantini
Soggetto Giorgio Capitani, Lucio Chiavarelli, Paolo Levi
Sceneggiatura Sauro Scavolini
Produttore Vittorio Galiano, Marcello Romeo, Luciano Martino
Casa di produzione Galassia Film, Dania Film
Distribuzione (Italia) Interfilm
Fotografia Federico Zanni
Montaggio Antonietta Zita
Musiche Alessandro Alessandroni
Scenografia Giacomo Calò Carducci
Costumi Dafne Ciarrocchi
Trucco Pietro Tenoglio
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Sette ore di violenza per una soluzione imprevista è un film del 1974, diretto da Michele Massimo Tarantini.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il killer George Anderson, sotto ricatto da parte dell'avvocato Plastiropoulos che lo minaccia di diffondere dei negativi relativi ad alcune fotografie che testimoniano un delitto commesso in precedenza, accetta di eliminare Mike Papadopoulos, capocantiere dell'armatore Kavafis. Questi attena più volte alla vita di Anderson, il quale trova protezione nella giovane vedova di un pilota, Elena Karlatos che si è innamorata di lui e scoprendo che è stato lo stesso Kavafis ad ordinare l'uccisione del capocantiere, che lo ricattava a motivo di reiterate truffe ai danni di una compagnia assicurativa.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

(EN) Sette ore di violenza per una soluzione imprevista, su Internet Movie Database, IMDb.com. Modifica su Wikidata

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema