Tullio Altamura

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tullio Altamura nel film Madri pericolose

Tullio Altamura (Bologna, 18 luglio 1924) è un attore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo il liceo, durante il quale è stato animatore della radio interna dell'Istituto, si è dedicato dapprima alla recitazione da dilettante e successivamente, a partire dal 1954 ha intrapreso la carriera di attore partecipando ad alcuni film e a qualche Carosello pubblicitario. Nel 1961 ha esordito anche in teatro recitando in Sacco e Vanzetti accanto a Volonté, Garrani e Sbragia.

Ha preso parte a diverse fiction televisive, tra le quali vanno ricordate Diario di un maestro di Vittorio De Seta, L'isola del tesoro e Ottocento, entrambe per la regia di Anton Giulio Majano. Per la televisione ha diretto alcuni documentari e inchieste di carattere sociologico che lo hanno portato a vincere un premio al quarantunesimo Festival del Cinema di Salerno nella sezione documentari con Itinerario differente.

Al cinema (dove spesso ha utilizzato lo pseudonimo Tor Altmayer) ha preso parte a numerosi film,sia cosiddetti d'evasione, tra i quali Labbra rosse di Giuseppe Bennati,sia impegnati,come La lunga notte del '43 di Florestano Vancini, e Libera, amore mio... di Mauro Bolognini.

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN311614488 · GND: (DE1061356833