Ottocento (miniserie televisiva)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ottocento
PaeseItalia
Anno1959
Formatoserie TV
Generestorico
Episodi5
Durata393 min 36
Lingua originaleItaliano
Dati tecniciB/N
rapporto: 4:3
Crediti
RegiaAnton Giulio Majano
SoggettoSalvator Gotta
SceneggiaturaAlessandro De Stefani
Interpreti e personaggi
ScenografiaMaurizio Mammì
CostumiGiancarlo Bartolini Salimbeni
Prima visione
Dal6 dicembre 1959
Al3 gennaio 1960
Rete televisivaProgramma Nazionale

Ottocento è uno sceneggiato televisivo in 5 puntate, tratto dal romanzo Ottocento di Salvator Gotta, trasmesso dal Programma Nazionale il 6 dicembre 1959 per successive quattro domeniche, per la regia di Anton Giulio Majano con Sergio Fantoni, Lea Padovani, Warner Bentivegna, Virna Lisi e Mario Feliciani. Ambientato nel 1859 - era stato infatti dedicato alle celebrazioni centenarie dell'Unità d'Italia - lo sceneggiato si basa sulle memorie del diplomatico piemontese Costantino Nigra, fedelissimo del Cavour.

I titoli di testa scorrono mentre un coro intona l'inno risorgimentale La bandiera dei tre colori.

Si fece notare anche per l'accurata ricostruzione di ambienti, arredi e abiti[1].

Di alcuni anni dopo (1967) è una sorta di spin-off di questa fiction televisiva, dedicata alla figura di Camillo Benso, conte di Cavour: Vita di Cavour, girato da Piero Schivazappa, con Renzo Palmer nei panni dello statista.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Radiocorriere TV, 1959, n. 49, pp. 18-19

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]