Demofilo Fidani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Demofilo Fidani (Roma, 8 febbraio 1914Roma, 1º marzo 1994) è stato un regista e sceneggiatore italiano.

Ha firmato le sue regie quasi sempre con diversi pseudonimi, quali Miles Deem (il più utilizzato), Danilo Dani, Nedo De Fida, Lucky Dickinson, Sean O'Neal, Dick Spitfire.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Regista prolifico tra la metà degli anni sessanta e gli inizi dei settanta soprattutto nel genere western. Proveniente dalla scenografia cinematografica tutti i suoi film come regista sono caratterizzati da uno stile personale ben riconoscibile: scene d'azione dove sovente il protagonista si trova da solo ad affrontare i nemici che elimina "uno alla volta" spesso nei canyon e nei villaggi semi-abbandonati, cavalcate interminabili (ma gradevoli) spesso accompagnate dalla musica di Coriolano Gori, utilizzo dello stesso cast artistico in quasi tutti i suoi film (e spesso anche dei personaggi da loro interpretati), buona tecnica di ripresa, esasperazione delle sequenze interpretate dai vari stuntmen dove ogni volta che muoiono letteralmente "volano" dai tetti o dalle rocce dei canyon senza nemmeno le protezioni, dialoghi aulici. Nei suoi lavori è sempre astato affiancato dalla compagna Mila Valenza Vitelli (nel ruolo di costumista e sceneggiatrice) e dalla figlia di quest'ultima Simonetta Vitelli (come attrice) che ha quasi sempre utilizzato lo pseudonimo Simone Blondell. È stato accusato di mancanza di originalità, bizzarria dei personaggi e disinteresse per la continuità, oltreché del fatto che gran parte dei suoi lavori fossero al massimo opere di "routine", il che ha portato alcuni a definirlo (impropriamente) l'Ed Wood degli spaghetti western. Thomas Weisser[1] è arrivato a definirlo "il peggior regista di Spaghetti Western", mettendo i lettori all'erta nei confronti di "qualunque suo film".
Tuttavia occorre invece rilevare che la sua serietà professionale è stata premiata per due volte dal Ministero dello Spettacolo con la medaglia d'oro, nel 1975 e nel 1985, durante le manifestazioni "Una vita per il cinema".

Oltre agli spaghetti western, ha diretto film gangster (Sedia elettrica), thriller (A.A.A. Massaggiatrice bella presenza offresi...), erotici (Calde labbra) e commedie sexy (La professoressa di lingue).
Gli attori caratteristici di Fidani sono stati Hunt Powers (noto anche come Jack Betts), Gordon Mitchell, Jeff Cameron, Ettore Manni e Klaus Kinski.

Fidani è stato anche pittore e scenografo e, nei suoi anni più tardi, un conosciuto medium. Tra le sue opere nell'ambito della medianità si ricordano Il medium esce dal mistero (1986), La Vita eterna (1988), Se ci sei batti un colpo, realtà e fascino dell'Aldilà (1991).

Ai primi due libri è stato assegnato (per due anni consecutivi) il Premio Levanto per il loro contenuto morale.[senza fonte]

Regista[modifica | modifica wikitesto]

Scenografo[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Thomas Weisser. Spaghetti Westerns--The Good, the Bad and the Violent. 558 Eurowesterns and Their Personnel, 1961-1977. McFarland, 1992
  2. ^ Marco Giusti. Dizionario dei film italiani stracult. Sperling & Kupfer, 1999

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN86095356 · ISNI: (EN0000 0001 1681 762X · SBN: IT\ICCU\CFIV\041375 · LCCN: (ENno2012085604 · GND: (DE137930704 · BNF: (FRcb161801421 (data)