Pierino torna a scuola

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Pierino torna a scuola
Pierino torna a scuola.jpg
Alvaro Vitali in una scena del film
Lingua originaleitaliano
Paese di produzioneItalia
Anno1990
Durata95 min
Generecomico
RegiaMariano Laurenti
SoggettoCarmine De Benedittis
SceneggiaturaMariano Laurenti, Alvaro Vitali, Carmine De Benedittis
ProduttoreCarmine De Benedittis
FotografiaSilvio Fraschetti
MontaggioCarlo Broglio
MusicheBerto Pisano
ScenografiaAmedeo Mellone
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Pierino torna a scuola è un film italiano del 1990 diretto da Mariano Laurenti con Alvaro Vitali. È il quarto film della serie di Pierino, girato otto anni dopo Pierino colpisce ancora.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Ormai maggiorenne, Pierino lavora in un cinodromo ma la nonna lo convince a tornare a scuola per prendere la licenza elementare. Nel frattempo prova a lavorare nel pomeriggio, si scoprirà infine con l'intento di comprare una motocicletta: lavavetri, garzone di un fruttivendolo, cameriere nell'osteria di famiglia poi in un ristorante cinese, sempre combinando qualche guaio o scherzo impertinente.

A scuola pure Pierino causa un incidente che finisce nella rottura di un braccio della sua insegnante, si esibisce in avances alla supplente, fa uno scherzo pesante alla dottoressa della scuola il giorno in cui questa si presenta alla madre del proprio fidanzato. Il rendimento scolastico di Pierino intanto è sempre pessimo, tanto da che la nonna ha l'idea di giocarsi i voti della pagella alla schedina del Totocalcio: ciò le farà vincere abbastanza soldi da poter rinnovare la propria osteria, con piacere di tutta la famiglia e senza dare nessun soldo al nipote. Pierino si vendicherà chiudendo tutta la sua famiglia nei bagni del nuovo ristorante, e facendo parecchi soldi in tre ore svendendo ai passanti il cibo del buffet.

Gli insegnanti di Pierino vorrebbero promuoverlo agli esami finali per non vederlo più, ma rimangono scandalizzati dalla sua ignoranza e spiritosaggine, per cui lo bocciano. I familiari sono furibondi e costernati, ma per Pierino non sembra essere finita: infatti il suo vicino di casa Camazzo, Capo di terza classe della Marina Militare, gli consegna una busta contenente la chiamata al servizio militare di leva in Italia e promette a Pierino di cogliere l'occasione di dare al discolo tanto lavoro ogni volta, sotto stretta supervisione di Camazzo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ La pagina di CLAUDIA BALBONI, su antoniogenna.net.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema