Robert Laughlin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Robert Laughlin (1998)
Medaglia del Premio Nobel Nobel per la fisica 1998

Robert Betts Laughlin (Visalia, 1º novembre 1950) è un fisico statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Professore di fisica e fisica applicata alla Stanford University, nel 1998 è stato premiato, insieme a Horst L. Störmer e Daniel Tsui, col premio Nobel per la fisica per la spiegazione dell'effetto Hall quantistico frazionario.

Laughlin è nato a Visalia, California (USA). Prese la prima laurea B.A. in fisica nell'Università della California, Berkeley nel 1972. Ottenne il suo Ph.D in fisica nel 1979 al MIT (Cambridge, Massachusetts, USA). Nel periodo 2004-2006 è stato presidente del KAIST a Daejeon nella Corea del sud.

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2005 ha pubblicato: A Different Universe: Reinventing Physics from the Bottom Down (Un Universo diverso. Reinventare la fisica da cima a fondo), libro divulgativo nel quale ha criticato le teorie riduzioniste in favore delle teorie emergentiste.

Nel libro, Laughlin assume alcune posizioni significative, esprimendo serie critiche nei confronti dell'informatica quantistica, delle nanotecnologie e della teoria delle stringhe. Su quest'ultima ha affermato: « Lontano dall'essere una magnifica speranza tecnologica per un più grande futuro, la teoria delle stringhe è la tragica conseguenza di una linea di pensiero obsoleta. » [1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ String theory: Is it science's ultimate dead end?  (articolo su The Observer, 2006)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 5216155 LCCN: n2004018752