Arthur Compton

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Arthur Holly Compton
Medaglia del Premio Nobel Nobel per la fisica 1927

Arthur Holly Compton (Wooster, 10 settembre 1892Berkeley, 15 marzo 1962) è stato un fisico statunitense. Ha vinto il Premio Nobel per la fisica nel 1927 per la scoperta dell'effetto che porta il suo nome.

Intorno al 1913 ha inventato un metodo per dimostrare la rotazione della Terra. Nel 1918 ha studiato lo scattering dei raggi X, mentre nel 1923 ha trovato che la lunghezza d'onda di questi cresce all'aumentare dell'energia degli elettroni liberi incidenti. Il quanto di collisione ha un'energia inferiore rispetto al quanto del raggio originale. Questa osservazione ha successivamente portato all'applicazione del concetto di particella anche per la radiazione elettromagnetica o fotone.

Compton ha anche sviluppato, insieme a A.W.Simon, un sistema per osservare nello stesso istante i singoli fotoni diffusi dei raggi X e gli elettroni prodotti. In Germania, W. Bothe e H. Geiger hanno sviluppato indipendentemente un sistema simile.

Articoli[modifica | modifica wikitesto]

Questi sono gli articoli che Compton ha scritto nella sua carriera:

  • Secondary Radiations Produced by X-rays (1922)
  • X-Rays and Electrons (1926)
  • X-Rays in Theory and Experiment (1935, S.K.Allison co-autore, è un'edizione riveduta e corretta del precedente X-rays and Electrons)
  • The Freedom of Man (1935)
  • On Going to College (1940, et.al)
  • Human Meaning of Science (1940)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 51769421 LCCN: n/50/30032