William Bradford Shockley

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
William Bradford Shockley nel 1975
Medaglia del Premio Nobel Premio Nobel per la fisica 1956

William Bradford Shockley (Londra, 13 febbraio 1910Stanford, 12 agosto 1989) è stato un fisico statunitense.

Insieme a John Bardeen e Walter Houser Brattain, Shockley progettò il primo transistor, per la cui invenzione i tre scienziati furono insigniti, nel 1956, del premio Nobel per la Fisica.

L'esperimento di Haynes e Shockley, che dimostrò la possibilità di iniettare lacune in una barretta di Germanio mediante un contatto a punta, e di misurarne mobilità e vita media, fu il precursore del primo "transistor a filamento" e diede il via alla moderna elettronica dei semiconduttori.

Gli sforzi intrapresi da Shockley per commercializzare un nuovo design di transistor negli anni cinquanta e sessanta portarono alla creazione della "Silicon Valley" in California, che sarebbe poi divenuta uno dei centri nevralgici per lo sviluppo dei dispositivi a semiconduttore.

Negli ultimi periodi della sua vita, Shockley fu professore all'università di Stanford.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 84393841 · LCCN: n91026074 · GND: 120275147