Simon van der Meer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Simon van der Meer (sinistra) nel 1985
Medaglia del Premio Nobel Nobel per la fisica 1984

Simon van der Meer (L'Aia, 24 novembre 1925Ginevra, 4 marzo 2011) è stato un fisico olandese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Specializzato in acceleratori di particelle ha ideato il metodo di stochastic cooling (raffreddamento stocastico) nei collider, che ha reso possibile, al gruppo di ricerca UA-1 guidato da Carlo Rubbia, la scoperta dei bosoni W e Z mediante l'SPS (Super Proton Synchrotron), il collisionatore protone-antiprotone da 500 Gev del CERN.

Per questo risultato van der Meer e Rubbia condivisero nel 1984 il Premio Nobel per la Fisica.

Van der Meer ha lavorato al CERN dal 1956 fino al pensionamento, nel 1990.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 100743088 LCCN: no2009138339