Philip Warren Anderson

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Philip Warren Anderson
Medaglia del Premio Nobel Nobel per la fisica 1977

Philip Warren Anderson (Indianapolis, 13 dicembre 1923) è un fisico statunitense, vincitore del Premio Nobel per la fisica nel 1977[1] per il contributo alle teorie dello scattering nell'antiferromagnetismo e nella superconduttività ad alta temperatura e della rottura spontanea di simmetria.

Ricopre la cattedra di fisica presso la Princeton University[2]

È socio straniero dell'Accademia Nazionale dei Lincei[2].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ nobelprize.org
  2. ^ a b Scheda socio, dal sito ufficiale dell'Accademia Nazionale dei Lincei

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 32057248 LCCN: n83190466