Karl Alexander Müller

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Karl Alexander Müller
Medaglia del Premio Nobel Nobel per la fisica 1987

Karl Alexander Müller (Basilea, 20 aprile 1927) è un fisico svizzero, vincitore del Premio Nobel per la fisica nel 1987.

Laureatosi nel 1958 all'Istituto Federale Svizzero di Tecnologia, Müller è lo scopritore, assieme a Johannes Georg Bednorz, dei primi materiali superconduttori ad alta temperatura. Una fase di La-Sr-Cu-O da loro studiata rivelò possedere una temperatura critica T_c di circa 35 K (-238 °C). Sino a quel momento la temperatura critica più alta che si era riusciti ad ottenere era di 23 K.

Per tale scoperta, avvenuta nel 1986 all'IBM di Zurigo, Müller è stato insignito, assieme al collega, del Premio Nobel per la Fisica nel 1987.

Riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Nel corso della sua carriera, Müller ha vinto numerosi premi, tra cui:

Laurea Honoris Causa (1987, qualche mese prima dell'assegnazione del Premio Nobel) - nastrino per uniforme ordinaria Laurea Honoris Causa (1987, qualche mese prima dell'assegnazione del Premio Nobel)
— Università di Pavia
Premio Nobel per la Fisica - nastrino per uniforme ordinaria Premio Nobel per la Fisica
— 1987

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 79096252 LCCN: n80105168