Malcolm Smith

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Malcolm Smith
2010-0918-MichaelMorgan.JPG
Smith nel 2010.
Dati biografici
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 185 cm
Peso 102 kg
Football americano American football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Linebacker
Squadra Stemma Seattle Seahawks Seattle Seahawks
Carriera
Giovanili
2007-2010 Stemma USC Trojans USC Trojans
Squadre di club
2011- Stemma Seattle Seahawks Seattle Seahawks
Palmarès
Super Bowl 1
MVP del Super Bowl 1
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 24 aprile 2014

Malcolm Smith (Northridge, 5 luglio 1989) è un giocatore di football americano statunitense che gioca nel ruolo di linebacker per i Seattle Seahawks della National Football League. Smith al college giocò a football per gli USC Trojans e fu scelto nel Draft NFL 2011 dai Seahawks nel corso del settimo giro.[1]. Il 2 febbraio 2014, Smith fu premiato come MVP del Super Bowl XLVIII in cui ritornò un intercetto su Peyton Manning per 69 yard in touchdown[2].

Carriera professionistica[modifica | modifica wikitesto]

Smith il 29 dicembre 2013.

Seattle Seahawks[modifica | modifica wikitesto]

Smith fu scelto come 242° assoluto nel settimo giro del Draft 2011 dai Seattle Seahawks. Nella sua stagione da rookie giocò in totale 12 partite, non partendo mai come titolare. Nella gara di debutto della stagione 2011 dei Seahawks, egli mise a segno i primi due tackle in carriera. A fine stagione, Smith fece registrare 16 tackle e un sack su Joe Flacco nella vittoria della decima settimana sui Baltimore Ravens.

Nella stagione 2012, Smith disputò tutte le 16 partite, incluse tre come titolare, mettendo a segno 22 tackle.

Nella settimana 7 della stagione 2013, Smith guidò Seattle con 8 tackle e un sack nella vittoria sugli Arizona Cardinals[3]. Nella settimana 16, di nuovo contro i Cardinals, mise a segno il primo intercetto in carriera ai danni di Carson Palmer[4]. La domenica successiva ritornò un intercetto su Kellen Clemens dei St. Louis Rams per 37 yard segnando il suo primo touchdown in carriera[5].

Il 19 gennaio 2014, nella finale della NFC, i Seahawks in casa batterono gli odiati rivali di division dei 49ers qualificandosi per il secondo Super Bowl della loro storia[6][7]. Smith fu decisivo nell'ultima azione della gara quando, a 30 secondi dal termine, intercettò un passaggio di Colin Kaepernick diretto a Michael Crabtree dopo che questo era stato deviato dal compagno Richard Sherman.

Il 2 febbraio 2014, nel Super Bowl XLVIII contro i Denver Broncos, Seattle dominò dall'inizio alla fine della partita, vincendo per 43-8. Smith nel secondo quarto intercettò un passaggio di Peyton Manning ritornandolo per 69 yard in touchdown. Più avanti recuperò anche un fumble di Demaryius Thomas, terminando con 9 tackle e il premio di miglior giocatore della partita[8]. Fu il primo difensore a vincere il riconoscimento da Dexter Jackson nel Super Bowl XXXVII.

Nella settimana 7 della stagione 2014, complice l'infortunio di Bobby Wagner, Smith trovò maggiore spazio rispetto all'inizio di stagione, guidando la sua squadra con 10 tackle e un fumble forzato contro i Rams[9].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Franchigia[modifica | modifica wikitesto]

Seattle Seahawks: Super Bowl XLVIII
Seattle Seahawks: 2013

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

2013

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Partite totali 43
Partite da titolare 11
Tackle totali 92
Sack fatti 1,0
Intercetti 2

Statistiche aggiornate alla stagione 2013

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) SEAHAWKS ADD LB SMITH IN SEVENTH ROUND.
  2. ^ (EN) Super Bowl, la difesa annienta Manning, Seattle stravince: campione per la prima volta, La Repubblica, 3 febbraio 2014. URL consultato il 3 febbraio 2014.
  3. ^ (EN) Game Center: Seattle 34 Arizona 22, NFL.com, 17 ottobre 2013. URL consultato il 18 ottobre 2013.
  4. ^ (EN) Game Center: Arizona 17 Seattle 10, NFL.com, 22 dicembre 2013. URL consultato il 23 dicembre 2013.
  5. ^ (EN) Game Center: St. Louis 9 Seattle 27, NFL.com, 29 dicembre 2013. URL consultato il 30 dicembre 2013.
  6. ^ (EN) Seahawks squeak by 49ers to reach Super Bowl, NFL.com, 19 gennaio 2014. URL consultato il 20 gennaio 2014.
  7. ^ Nfl, Denver e Seattle al Super Bowl di New York, La Gazzetta dello Sport, 20 gennaio 2014. URL consultato il 20 gennaio 2014.
  8. ^ (EN) Seahawks crush Broncos for first Super Bowl win, NFL.com, 2 febbraio 2014. URL consultato il 3 febbraio 2014.
  9. ^ (EN) Game Center: Seattle 26 St. Louis 28, NFL.com, 20 ottobre 2014. URL consultato il 21 ottobre 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]