Michael Bennett (giocatore di football americano 1985)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Michael Bennett
Michael Bennett (defensive lineman) 2014.JPG
Bennett nel 2014.
Dati biografici
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 193 cm
Peso 124 kg
Football americano American football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Defensive end
Squadra Stemma Seattle Seahawks Seattle Seahawks
Carriera
Giovanili
2005-2008 Stemma Texas A&M Aggies Texas A&M Aggies
Squadre di club
2009 Stemma Seattle Seahawks Seattle Seahawks
2009-2012 Stemma Tampa Bay Buccaneers T.B. Buccaneers
2013- Stemma Seattle Seahawks Seattle Seahawks
Palmarès
Super Bowl 1
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 10 marzo 2014

Michael Bennett Jr. (Avondale, 13 novembre 1985) è un giocatore di football americano statunitense che gioca nel ruolo di defensive end per i Seattle Seahawks della National Football League (NFL). Al college ha giocato a football alla Texas A&M University.

Carriera professionistica[modifica | modifica sorgente]

Seattle Seahawks[modifica | modifica sorgente]

Bennett firmò coi Seahawks dopo non essere stato scelto nel Draft NFL 2009 il 27 aprile 2009[1]. La squadra inizialmente decise di schierarlo come defensive end sinistro ma durante il training camp fu spostato nel ruolo di tackle per sfruttare la sua abilità nei sack. Nel corso della pre-stagione, Bennett mise a segno 9 tackle e 2 sack, riuscendo a rientrare nei 53 uomini del roster di inizio stagione[2]. Venne svincolato il 10 ottobre 2009 senza scendere in campo[3].

Tampa Bay Buccaneers[modifica | modifica sorgente]

Due giorni dopo, Bennett firmò con i Tampa Bay Buccaneers con cui disputò 7 partite con 3 tackle e un sack nella sua stagione da rookie. Nelle stagioni successive, Michael guadagnò gradualmente spazio fino a diventare stabilmente titolare nella stagione 2012 complice l'infortunio di Gerald McCoy. In quell'annata, Bennett disputò tutte le 16 partite dall'inizio, mettendo a segno 34 tackle e un primato personale di 9,0 sack.

Ritorno ai Seahawks[modifica | modifica sorgente]

Dopo essere diventato un free agent, Bennett il 14 marzo 2013 firmò un contratto annuale del valore di 5 milioni di dollari facendo ritorno ai Seahawks[4]. Il primo sack stagionale lo mise a segno nella settimana 2 su Colin Kaepernick nella netta vittoria sui San Francisco 49ers[5] e altri 1,5 li fece registrare la settimana successiva contro i Jacksonville Jaguars[6]. Nella settimana 7 contro i Cardinals Bennett mise a referto un sack su Carson Palmer[7].

Bennett il 29 dicembre 2014.

Nella settimana 13, Bennett recuperò un fumble forzato dal compagno Cliff Avril su Drew Brees ritornandolo per 22 yard in touchdown nella vittoria per 34-7 sui New Orleans Saints che consentì ai Seahawks di centrare matematicamente i playoff con quattro turni di anticipo[8]. Due settimane dopo, i Seahawks batterono 23-0 i New York Giants al MetLife Stadium, la prima volta che la franchigia avversaria non riuscì a segnare alcun punto in casa dal settembre 1995. Michael concluse con una prova dominante composta da 4 tackle (di cui un tackle for loss), un sack e un fumble forzato su Eli Manning[9]. La stagione regolare di Bennett si concluse guidando Seattle con 8,5 sack, oltre a 31 tackle e un fumble forzato giocando tutte le 16 partite, 3 delle quali come titolare.

Nel divisional round dei playoff, Bennett mise a segno un sack (condiviso) e forzò due fumble nella vittoria sui Saints[10]. La settimana successiva nella finale della NFC, i Seahawks in casa batterono gli odiati rivali di division dei 49ers qualificandosi per il secondo Super Bowl della loro storia[11][12]. Bennett fu ancora un elemento importante della propria difesa mettendo a segno un sack, un fumble forzato e uno recuperato, ritornandolo per 17 yard.

Il 2 febbraio 2014, nel Super Bowl XLVIII contro i Denver Broncos, Seattle dominò dall'inizio alla fine della partita, vincendo per 43-8. Michael si laureò campione NFL mettendo a segno 2 tackle in una gara in cui la difesa di Seattle annullò l'attacco dei Broncos che nella stagione regolare aveva stabilito il record NFL per il maggior numero di punti segnati[13][14].

Alla scadenza del proprio contratto annuale, il 10 marzo 2014 Bennett rifirmò per altri quattro anni con Seattle malgrado il corteggiamento di diverse franchigie, tra cui i Chicago Bears del fratello Martellus[15]. L'accordo fu del valore di 28,5 milioni di dollari complessivi, inclusi 16 milioni di dollari garantiti[16]. Nella prima gara della nuova stagione, mise subito a segno un sack su Aaron Rodgers, forzando un fumble che diede luogo a una safety, contribuendo alla vittoria dei campioni in carica su Green Bay[17].

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Franchigia[modifica | modifica sorgente]

Seattle Seahawks: Super Bowl XLVIII
Seattle Seahawks: 2013

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Partite totali 66
Partite da titolare 31
Tackle totali 129
Sack 23,5
Intercetti 0

Statistiche aggiornate alla stagione 2013

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) A Seahawks sleeper: Rookie Bennett making his mark, Seattle Post-Intelligencer, 29 agosto 2009. URL consultato il 15 marzo 2013.
  2. ^ (EN) Seahawks final 53-man roster, thenewstribune.com, 5 settembre 2009. URL consultato il 15 marzo 2013.
  3. ^ (EN) Seahawks add OT Williams, release DL Bennett, thenewstribune.com, 10 ottobre 2009. URL consultato il 15 marzo 2013.
  4. ^ (EN) Michael Bennett, Seattle Seahawks agree to contract, NFL.com, 14 marzo 2013. URL consultato il 15 marzo 2013.
  5. ^ (EN) Game Center: San Francisco 3 Seattle 29, NFL.com, 15 settembre 2013. URL consultato il 16 settembre 2013.
  6. ^ (EN) Game Center: Jacksonville 17 Seattle 45, NFL.com, 22 settembre 2013. URL consultato il 23 settembre 2013.
  7. ^ (EN) Game Center: Seattle 34 Arizona 22, NFL.com, 17 ottobre 2013. URL consultato il 18 ottobre 2013.
  8. ^ (EN) Game Center: New Orleans 7 Seattle 34, NFL.com, 2 dicembre 2013. URL consultato il 3 dicembre 2013.
  9. ^ (EN) Game Center: Seattle 23 New York 0, NFL.com, 15 dicembre 2013. URL consultato il 15 dicembre 2013.
  10. ^ (EN) Seahawks top Saints, will host NFC title game, NFL.com, 11 gennaio 2014. URL consultato il 12 gennaio 2014.
  11. ^ (EN) Seahawks squeak by 49ers to reach Super Bowl, NFL.com, 19 gennaio 2014. URL consultato il 20 gennaio 2014.
  12. ^ Nfl, Denver e Seattle al Super Bowl di New York, La Gazzetta dello Sport, 20 gennaio 2014. URL consultato il 20 gennaio 2014.
  13. ^ (EN) Seahawks crush Broncos for first Super Bowl win, NFL.com, 2 febbraio 2014. URL consultato il 3 febbraio 2014.
  14. ^ (EN) Super Bowl, la difesa annienta Manning, Seattle stravince: campione per la prima volta, La Repubblica, 3 febbraio 2014. URL consultato il 3 febbraio 2014.
  15. ^ (EN) Michael Bennett re-signs with Seattle Seahawks, NFL.com, 10 marzo 2014. URL consultato il 10 marzo 2014.
  16. ^ (EN) Seahawks re-sign Michael Bennett, ESPN, 10 marzo 2014. URL consultato il 10 marzo 2014.
  17. ^ (EN) Game Center: Green Bay 16 Seattle 36, NFL.com, 4 settembre 2014. URL consultato il 5 settembre 2014.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]