Kam Chancellor

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Kam Chancellor
Kam Chancellor 2014 2.jpg
Chancellor nella pre-stagione 2014.
Dati biografici
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 191 cm
Peso 105 kg
Football americano American football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Safety
Squadra Stemma Seattle Seahawks Seattle Seahawks
Carriera
Giovanili
2006-2009 Stemma Virginia Tech Hokies Virginia Tech Hokies
Squadre di club
2010- Stemma Seattle Seahawks Seattle Seahawks
Palmarès
Super Bowl 1
Selezioni al Pro Bowl 2
All-Pro 1
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 7 maggio 2014

Kameron Darnel "Kam" Chancellor (Norfolk, 4 marzo 1988) è un giocatore di football americano statunitense che gioca nel ruolo di safety per i Seattle Seahawks della National Football League. Fu scelto dai Seahawks nel corso del quinto giro (133º assoluto) del Draft NFL 2010. Al college ha giocato a football a Virginia Tech. Chancellor fa parte della celebre linea secondaria dei Seahawks denominata Legion of Boom.

Carriera professionistica[modifica | modifica wikitesto]

Seattle Seahawks[modifica | modifica wikitesto]

Kam Chancellor su scelto dai Seattle Seahawks all'inizio del quinto giro con la chiamata numero 133 nel Draft 2010. Nella sua stagione da rookie disputò tutte e 16 le partite ma nessuna di esse da titolare.

Stagione 2011[modifica | modifica wikitesto]

Il 16 agosto 2011, i Seattle Seahawks annunciarono la firma dell'ex giocatore dei Green Bay Packers, la strong safety Atari Bigby. Bigby avrebbe dovuto competere con Chancellor per il ruolo da titolare. Chancellor partì da titolare nella prima gara di pre-stagione della stagione 2011 contro i San Diego Chargers,vinta 23-17 da Seattle. Nel corso della stagione giocò tutte le gare tranne una e tutte da titolare. Grazie alle sue ottime prestazioni fu convocato per il suo primo Pro Bowl in sostituzione di Dashon Goldson dei San Francisco 49ers[1][2].

Stagione 2012[modifica | modifica wikitesto]

Il 9 settembre, nella gara di debutto della stagione 2012, Kam guidò i Seahawks con 5 tackle solitari nella sconfitta per 20-16 contro gli Arizona Cardinals[3]. Nel turno successivo, Chancellor guidò ancora la squadra con 9 tackle nella prima vittoria della stagione sui Dallas Cowboys[4]. La sua stagione regolare si concluse disputando come titolare tutte le 16 partite, mettendo a segno 101 tackle e forzando un fumble.

Stagione 2013[modifica | modifica wikitesto]

Chancellor nel training camp 2013.

Il 22 aprile 2013, Chancellor firmò un prolungamento contrattuale coi Seahawks della durate di 4 anni per un valore di 28 milioni di dollari[5]. Il primo intercetto stagionale lo mise a segno nella netta vittoria della settimana 2 contro i 49ers[6] e il secondo la settimana successiva contro i Jacksonville Jaguars[7]. Nella settimana 16 contro i Cardinals, Kam guidò la squadra con 11 tackle e il suo terzo intercetto ma ciò non fu sufficiente ad evitare a Seattle la prima sconfitta casalinga dopo due anni di imbattibilità[8]. Nell'ultima gara della stagione i Seahawks batterono i Rams in casa terminando con un record di 13 vittorie e 3 sconfitte, il migliore della storia della franchigia a pari merito con quello del 2005, assicurandosi il primo posto nel tabellone della NFC e la possibilità di qualificarsi direttamente al secondo turno dei playoff[9]. La stagione regolare di Chancellor si concluse con 99 tackle, 3 intercetti e un fumble forzato, venendo premiato con la seconda convocazione al Pro Bowl in carriera[10] e inserito nel Second-team All-Pro[11]. Fu inoltre votato al 65º posto nella NFL Top 100 dai suoi colleghi[12].

Nel divisional round dei playoff, Chancellor guidò la sua squadra con 14 tackle nella vittoria sui New Orleans Saints[13]. La settimana successiva, nella finale della NFC, i Seahawks in casa batterono gli odiati rivali di division dei 49ers qualificandosi per il secondo Super Bowl della loro storia[14][15]. Kam fu ancora decisivo mettendo a segno 11 tackle e soprattutto un intercetto su Colin Kaepernick nel quarto periodo che permise alla difesa di resistere al tentativo di rimonta degli avversari.

Chancellor con Richard Sherman nel 2014.

Il 2 febbraio 2014, nel Super Bowl XLVIII contro i Denver Broncos, Seattle dominò dall'inizio alla fine della partita, vincendo per 43-8. Chancellor si laureò campione NFL mettendo a segno 9 tackle e un intercetto su Peyton Manning in una gara in cui la difesa di Seattle annullò l'attacco dei Broncos che nella stagione regolare aveva stabilito il record NFL per il maggior numero di punti segnati[16][17].

Stagione 2014[modifica | modifica wikitesto]

Il 6 maggio 2014, emerse che Chancellor si era operato a un'anca da circa un mese[18]. Partì comunque regolarmente come titolare nella gara di debutto della stagione in cui mise a segno 11 tackle nella vittoria casalinga sui Packers[19]. Due settimane dopo, nella rivincita coi Broncos del Super Bowl di sette mesi prima, fece registrare il primo intercetto stagionale, oltre a nove tackle, un fumble forzato e due passaggi deviati, che gli valsero il premio di miglior difensore della NFC della settimana[20][21]. Dopo la gara della settimana 8 contro i Panthers, Kam fu costretto a perdere due gare per un infortunio, facendo ritorno nella settimana 11 contro i Chiefs.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Franchigia[modifica | modifica wikitesto]

Seattle Seahawks: Super Bowl XLVIII
Seattle Seahawks: 2013

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

2011, 2013
2013
  • Difensore della NFC della settimana: 1
3ª del 2014

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Partite totali 63
Partite da titolare 47
Tackle totali 232
Sack 2,0
Intercetti 7
Fumble forzati 5

Statistiche aggiornate alla stagione 2013

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Two More Seattle Seahawks Make 2012 NFC Pro Bowl Roster: A Fan’s Reaction.
  2. ^ (EN) Chancellor, Browner, Lynch Added to Pro-Bowl Roster, nwsportbeat.com, 25 gennaio 2012. URL consultato il 15 settembre 2012.
  3. ^ (EN) Gamecenter: Seahawks 16 Cardinals 20, NFL.com, 9 settembre 2012. URL consultato il 10 settembre 2012.
  4. ^ (EN) Gamecenter: Dallas 7 Seattle 27, NFL.com, 16 settembre. URL consultato il 17 settembre 2012.
  5. ^ (EN) Kam Chancellor re-ups with Seattle Seahawks, NFL.com, 22 aprile 2013. URL consultato il 23 aprile 2013.
  6. ^ (EN) Game Center: San Francisco 3 Seattle 29, NFL.com, 15 settembre 2013. URL consultato il 16 settembre 2013.
  7. ^ (EN) Game Center: Jacksonville 17 Seattle 45, NFL.com, 22 settembre 2013. URL consultato il 23 settembre 2013.
  8. ^ (EN) Arizona 17 Seattle 10, NFL.com, 22 dicembre 2013. URL consultato il 23 dicembre 2013.
  9. ^ (EN) Game Center: St. Louis 9 Seattle 27, NFL.com, 29 dicembre 2013. URL consultato il 30 dicembre 2013.
  10. ^ (EN) 2014 Pro Bowl: Complete rosters, NFL.com, 27 dicembre 2013. URL consultato il 28 dicembre 2013.
  11. ^ (EN) 2013 All-Pro teams, NFL.com, 3 gennaio 2014. URL consultato il 3 gennaio 2014.
  12. ^ (EN) The Top 100 Players of 2014, NFL.com, 28 maggio 2014. URL consultato il 29 maggio 2014.
  13. ^ (EN) Seahawks top Saints, will host NFC title game, NFL.com, 11 gennaio 2014. URL consultato il 12 gennaio 2014.
  14. ^ (EN) Seahawks squeak by 49ers to reach Super Bowl, NFL.com, 19 gennaio 2014. URL consultato il 20 gennaio 2014.
  15. ^ Nfl, Denver e Seattle al Super Bowl di New York, La Gazzetta dello Sport, 20 gennaio 2014. URL consultato il 20 gennaio 2014.
  16. ^ (EN) Seahawks crush Broncos for first Super Bowl win, NFL.com, 2 febbraio 2014. URL consultato il 3 febbraio 2014.
  17. ^ (EN) Super Bowl, la difesa annienta Manning, Seattle stravince: campione per la prima volta, La Repubblica, 3 febbraio 2014. URL consultato il 3 febbraio 2014.
  18. ^ (EN) Seahawks' Kam Chancellor undergoes hip surgery, NFL.com, 6 maggio 2014. URL consultato il 7 maggio 2014.
  19. ^ (EN) Game Center; Green Bay 16 Seattle 36, NFL.com, 4 settembre 2014. URL consultato il 5 settembre 2014.
  20. ^ (EN) Game Center: Denver 20 Seattle 26, NFL.com, 22 settembre 2014. URL consultato il 22 settembre 2014.
  21. ^ (EN) Matt Ryan, Andrew Luck lead Week 3 Players of Week, NFL.com, 23 settembre 2014. URL consultato il 23 settembre 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]