Bobby Wagner

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bobby Wagner
Bobby Wagner.jpg
Wagner nel dicembre 2013.
Dati biografici
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 183 cm
Peso 109 kg
Football americano American football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Linebacker
Squadra Stemma Seattle Seahawks Seattle Seahawks
Carriera
Giovanili
2008-2011 Stemma Utah State Aggies Utah State Aggies
Squadre di club
2012- Stemma Seattle Seahawks Seattle Seahawks
Palmarès
Super Bowl 1
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 25 aprile 2014

Bobby Wagner (Los Angeles, 27 giugno 1990) è un giocatore di football americano statunitense che gioca nel ruolo di linebacker per i Seattle Seahawks della National Football League (NFL). Fu scelto nel corso del secondo giro (47° assoluto) del Draft NFL 2012 dai Seahawks. Al college ha giocato a football a Utah State.

Carriera professionistica[modifica | modifica sorgente]

Seattle Seahawks[modifica | modifica sorgente]

Considerato uno dei migliori prospetti tra i linebacker del Draft 2012[1], Wagner fu scelto nel corso del secondo giro dai Seattle Seahawks. Fu la più alta scelta da Utah State dai tempi di Rulon Jones nel 1980. Il 7 maggio, Wagner acconsentì alla proposta contrattuale presentatagli dalla dirigenza dei Seahawks[2].

Stagione 2012[modifica | modifica sorgente]

Wagner debuttò subito come titolare nella prima gara della stagione, persa contro gli Arizona Cardinals, mettendo a segno 4 tackle[3]. Wagner continuò a giocare bene nelle due gare successive mettendo a segno rispettivamente 4 tackle contro i Dallas Cowboys e 8 contro i Green Bay Packers[4][5]. Nella settimana 4, Seattle perse in trasferta contro i St. Louis Rams con Wagner che guidò la squadra con 7 tackle [6]. Nella settimana 5 i Seahawks si portarono su un record di 3-2 vincendo in trasferta contro i Carolina Panthers con il rookie che mise a segno i suoi primi 1,5 sack ai danni di Cam Newton [7].

I Seahawks rimontarono 13 punti ai New England Patriots nella settimana 6 portandosi su un record di 4-2 con il rookie che guidò la squadra con 14 tackle[8]. I Seahawks vinsero la quarta gara in casa in altrettante partite nella settimana 9 contro i Minnesota Vikings con Bobby che mise a segno dieci tackle e un sack su Christian Ponder [9].

Nella settimana 13 i Seahawks ottennero una fondamentale vittoria ai supplementari contro i Chicago Bears al Soldier Field con il rookie che guidò la squadra con 11 tackle e un sack[10]. Nel turno successivo Seattle ottenne una vittoria di proporzioni storiche battendo i Cardinals per 58-0 stabilendo il nuovo primato di franchgia di punti segnati. Wagner giocò un'altra gara di alto profilo mettendo a segno 8 tackle e due intercetti[11]. Altri 12 tackle li accumulò nella vittoria della settimana seguente contro i Buffalo Bills[12].

Il 6 gennaio 2013, nella prima gara di playoff in carriera, Wagner guidò la squadra con 9 tackle alla vittoria sui Washington Redskins[13]. I Seahawks furono eliminati nel turno successivo dagli Atlanta Falcons malgrado 8 tackle e un intercetto di Bobby[14].

Stagione 2013[modifica | modifica sorgente]

Nella settimana 3 contro i Jacksonville Jaguars, Wagner mise a referto il suo primo intercetto stagionale, oltre a guidare i Seahawks con 9 tackle[15]. Nella settimana 9 contro i Tampa Bay Buccaneers fece registrare i primi 1,5 sack del 2013 su Mike Glennon nella vittoria in rimonta di Seattle[16]. Due settimane doopo, nella netta vittoria casalinga sui Vikings, Bobby guidò la squadra con nove tackle e mise a segno un sack e un intercetto su Christian Ponder[17]. Nella settimana 15, i Seahawks batterono 23-0 i New York Giants al MetLife Stadium, la prima volta che la franchigia avversaria non riuscì a segnare alcun punto in casa dal settembre 1995. Wagner concluse la gara con 10 tackle e 1,5 sack su Eli Manning[18]. La domenica successiva mise a segno il suo quinto sack stagionale contro i Cardinals ma i Seahawks persero la prima gara interna dopo due anni di imbattibilità[19]. Nell'ultima gara della stagione Bobby guidò la squadra con 12 tackle e i Seahawks batterono i Rams in casa terminando con un record di 13 vittorie e 3 sconfitte, il migliore della storia della franchigia a pari merito con quello del 2005, assicurandosi il primo posto nel tabellone della NFC e la possibilità di qualificarsi direttamente al secondo turno dei playoff[20]. La stagione regolare di Wagner si concluse guidando Seattle con 120 tackle, oltre a 5,0 sack e 2 intercetti in 14 partite, tutte come titolare.

Nel divisional round dei playoff, Wagner giocò un'ottima prestazione mettendo a segno 9 tackle nella vittoria sui Saints[21]. La settimana successiva, nella finale della NFC, ii Seahawks in casa batterono gli odiati rivali di division dei 49ers qualificandosi per il secondo Super Bowl della loro storia, in una gara in cui Bobby guidò i suoi con ben 15 tackle[22][23].

Il 2 febbraio 2014, nel Super Bowl XLVIII contro i Denver Broncos, Seattle dominò dall'inizio alla fine della partita, vincendo per 43-8. Wagner si laureò campione NFL guidando ancora la sua squadra con 10 tackle in una gara in cui la difesa di Seattle annullò l'attacco dei Broncos che nella stagione regolare aveva stabilito il record NFL per il maggior numero di punti segnati[24][25].

Stagione 2014[modifica | modifica sorgente]

Giovedì 4 settembre 2014, i Seahawks campioni in carica aprirono la stagione battendo in casa i Green Bay Packers 36-16, con Wagner che guidò i suoi con un nuovo primato personale di 14 tackle[26]..

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Franchigia[modifica | modifica sorgente]

Seattle Seahawks: Super Bowl XLVIII
Seattle Seahawks: 2013

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Partite totali 27
Partite totali da titolare 26
Tackle totali 260
Sack 7,0
Intercetti 5
Fumble forzati 0

Statistiche aggiornate alla stagione 2013

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) NFL Draft Scout.
  2. ^ (EN) Irvin, Seven Others Draft Choises Agree To Terms.
  3. ^ (EN) Gamecenter: Seahawks 16 Cardinals 20, NFL.com, 9 settembre 2012. URL consultato il 10 settembre 2012.
  4. ^ (EN) Gamecenter: Dallas 7 Seattle 27, NFL.com, 16 settembre. URL consultato il 17 settembre 2012.
  5. ^ (EN) Game Center: Green Bay 12 Seattle 14, NFL.com, 24 settembre 2012. URL consultato il 25 settembre 2012.
  6. ^ (EN) Game Center: Seattle 13 St. Louis 16, NFL.com, 30 settembre 2012. URL consultato il 1 ottobre 2012.
  7. ^ (EN) Game Center: Seattle 16 Carolina 12, NFL.com, 7 ottobre 2012. URL consultato l'8 ottobre 2012.
  8. ^ (EN) Game Center: New England 23 Seattle 24, NFL.com, 14 ottobre 2012. URL consultato il 15 ottobre 2012.
  9. ^ (EN) Game Center: Minnesota 20 Seattle 30, NFL.com, 4 novembre 2012. URL consultato il 5 novembre 2012.
  10. ^ (EN) Game Center: Seattle 23 Chicago 17, NFL.com, 2 dicembre 2012. URL consultato il 3 dicembre 2012.
  11. ^ (EN) Game Center: Arizona 0 Seattle 58, NFL.com, 9 dicembre 2012. URL consultato il 10 dicembre 2012.
  12. ^ (EN) Game Center: Buffalo 17 Seattle 50, NFL.com, 16 dicembre 2012. URL consultato il 17 dicembre 2012.
  13. ^ (EN) Game Center: Seattle 24 Washington 14, NFL.com, 6 gennaio 2013. URL consultato il 7 gennaio 2013.
  14. ^ (EN) Falcons avert collapse, edge Seahawks with late FG, NFL.com, 13 gennaio 2013. URL consultato il 14 gennaio 2013.
  15. ^ (EN) Game Center: Jacksonville 17 Seattle 45, NFL.com, 22 settembre 2013. URL consultato il 23 settembre 2013.
  16. ^ (EN) Game Center: Tampa Bay 24 Seattle 27, NFL.com, 3 novembre 2013. URL consultato il 5 novembre 2013.
  17. ^ (EN) Game Center: Minnesota 20 Seattle 41, NFL.com, 17 novembre 2013. URL consultato il 18 novembre 2013.
  18. ^ (EN) Game Center: Seattle 23 New York 0, NFL.com, 15 dicembre 2013. URL consultato il 15 dicembre 2013.
  19. ^ (EN) Arizona 17 Seattle 10, NFL.com, 22 dicembre 2013. URL consultato il 23 dicembre 2013.
  20. ^ (EN) Game Center: St. Louis 9 Seattle 27, NFL.com, 29 dicembre 2013. URL consultato il 30 dicembre 2013.
  21. ^ (EN) Seahawks top Saints, will host NFC title game, NFL.com, 11 gennaio 2014. URL consultato il 12 gennaio 2014.
  22. ^ (EN) Seahawks squeak by 49ers to reach Super Bowl, NFL.com, 19 gennaio 2014. URL consultato il 20 gennaio 2014.
  23. ^ Nfl, Denver e Seattle al Super Bowl di New York, La Gazzetta dello Sport, 20 gennaio 2014. URL consultato il 20 gennaio 2014.
  24. ^ (EN) Seahawks crush Broncos for first Super Bowl win, NFL.com, 2 febbraio 2014. URL consultato il 3 febbraio 2014.
  25. ^ (EN) Super Bowl, la difesa annienta Manning, Seattle stravince: campione per la prima volta, La Repubblica, 3 febbraio 2014. URL consultato il 3 febbraio 2014.
  26. ^ (EN) Game Center: Green Bay 16 Seattle 36, NFL.com, 4 settembre 2014. URL consultato il 5 settembre 2014.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]