Red Bryant

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Red Bryant
Red Bryant 2012.JPG
Dati biografici
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 193 cm
Peso 151 kg
Football americano American football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Defensive end
Squadra Stemma Jacksonville Jaguars Jacks. Jaguars
Carriera
Giovanili
Stemma Texas A&M Aggies Texas A&M Aggies
Squadre di club
2008-2013 Stemma Seattle Seahawks Seattle Seahawks
2014- Stemma Jacksonville Jaguars Jacks. Jaguars
Palmarès
Super Bowl 1
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 30 aprile 2014

Joseph "Red" Anthony Bryant (Jasper, 18 aprile 1984) è un giocatore di football americano statunitense che gioca nel ruolo di defensive end per i Jacksonville Jaguars della National Football League (NFL). Fu scelto dai Seattle Seahawks nel corso del quarto giro del Draft NFL 2008. Al college giocò a football a Texas A&M.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Seattle Seahawks[modifica | modifica wikitesto]

Bryant fu scelto dai Seattle Seahawks nel quarto giro del draft 2008[1]. Tim Ruskell, presidente dei Seahawks, commentò: "Siamo molto felici di prendere Red Bryant. Egli riempie un ruolo in cui avevamo bisogno. Questo è un grosso uomo che può lavorare nel mezzo. Coach (Mike) Holmgren ha sempre cercato quel tipo di ragazzo e penso che l'abbiamo trovato con Red.[2]" Il 18 luglio, Red firmò il contratto con la squadra.

Alla fine del luglio 2008, Bryant si infortunò alla cartilagine del ginocchio sinistro durante uno dei training camp dei Seahawks. Egli subì un'operazione chirurgica[3] ma riuscì a recuperare per giocare nella settimana 1[4][5].

Bryant si slogò la caviglia nella gara del 2 novembre 2008 contro i Philadelphia Eagles[6].

Nella sua stagione da rookiie, egli mise a segno 8 tackle totali e fu inattivo per 12 giornate[7]. Nella stagione 2009, Bryant mise a segno altri 8 tackle rimanendo inattivo per 10 partite. Dopo la fine dell'annata, Red fu spostato nel ruolo di defensive dal nuovo capo-allenatore Pete Carroll[8]. Nella stagione 2010, Red Bryant si infortunò nella settimana 8 contro Oakland Raiders nel primo tempo della partita. Dopo la gara, Red Bryant fu messo in lista infortunati per il resto della stagione.

Nella stagione 2011, dopo essere riuscito finalmente a giocare tutte le gare della stagione (tutte da titolare) egli bloccò 4 kick, superando il record stagionale della franchigia[9]. Nella settimana 15 contro i Chicago Bears, Bryant compì un intercetto ritornandolo in un touchdown dopo un tentativo di Caleb Hanie dei Bears di liberarsi del pallone poiché sotto pressione. Prima dell'ultima gara casalinga stagionale dei Seahawks contro i San Francisco 49ers sabato 24 dicembre, Bryant fu insignito dello Steve Largent Award. Tale premio è assegnato annualmente dai Seahawks al giocatore della squadra che ha incarnato meglio lo spirito, la dedizione e l'integrità dell'ex wide receiver dei Seahawks Steve Largent[10].

Il 13 marzo 2012, i Seahawks rifirmarono Bryant con un contratto quinquennale del valore di 35 milioni di dollari, di cui 14,5 garantiti[11]. La sua stagione 2012 si concluse giocando come titolare tutte le 16 partite mettendo a segno 29 tackle

Nella stagione 2013, "Big Red" disputò 15 partite, tutte come titolare nella stagione regolare, con 30 tackle e 1,5 sack. I Seahawks terminarono col miglior record della NFC, 13-3, e nei playoff batterono Saints e 49ers. Il 2 febbraio 2014, Bryant vinse il Super Bowl XLVIII quando i Seahawks batterono i Denver Broncos per 43-8[12][13].

Il 28 febbraio 2014, Bryant, uno dei leader difensivi della squadra, fu svincolato dai Seahawks[14][15].

Jacksonville Jaguars[modifica | modifica wikitesto]

L'8 marzo 2014, Bryant firmò coi Jacksonville Jaguars un contratto quadriennale[16].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Franchigia[modifica | modifica wikitesto]

Seattle Seahawks: Super Bowl XLVIII
Seattle Seahawks: 2013

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Partite totali 64
Partite da titolare 55
Tackle 120
Sack 3,5
Intercetti 2
Fumble forzati 1

Statistiche aggiornate alla stagione 2013

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]