Demaryius Thomas

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Demaryius Thomas
Demaryius thomas 2009.jpg
Thomas nel 2009.
Dati biografici
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 191 cm
Peso 102 kg
Football americano American football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Wide receiver
Squadra Stemma Denver Broncos Denver Broncos
Carriera
Giovanili
2006-2009 Stemma Georgia Tech Yellow Jackets Georgia Tech Yellow Jackets
Squadre di club
2010- Stemma Denver Broncos Denver Broncos
Palmarès
Selezioni al Pro Bowl 2
All-Pro 1
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate all'11 maggio 2014

Demaryius Antwon Thomas (Montrose, 25 dicembre 1987) è un giocatore di football americano statunitense che gioca ne ruolo di wide receiver per i Denver Broncos della National Football League (NFL). Fu scelto nel corso del primo giro (22º assoluto) del Draft NFL 2010 dai Broncos. Al college ha giocato a football al Georgia Institute of Technology.

Carriera professionistica[modifica | modifica sorgente]

Denver Broncos[modifica | modifica sorgente]

2010[modifica | modifica sorgente]

Al draft NFL 2010, Thomas fu selezionato come 22a scelta assoluta dai Denver Broncos[1]. Per un problema al piede saltò la prima della stagione regolare. Debuttò come professionista il 19 settembre 2010 contro i Seattle Seahawks indossando la maglia numero 88. Nella sua stagione da rookie saltò cinque gare consecutive per problema alla caviglia, terminando con 22 ricezioni per 283 yard e 2 touchdown.

2011[modifica | modifica sorgente]

Nel febbraio 2011 Thomas si ruppe il tendine d'Anchille. Dopo l'operazione rimase fermo sette mesi, riprendendo ad allenarsi il 3 settembre, ma dopo soli tre giorni si ruppe un dito della mano sinistra, perdendo cinque gare. Thomas fece il suo debutto stagionale il 23 ottobre 2011 contro i Miami Dolphins, ricevendo un passaggio da touchdown dal quarterback Tim Tebow, coi Broncos che vinsero ai supplementari. Malgrado questo inizio promettente, Thomas ricevette soli quattro passaggi nelle successive cinque partite, con Denver che si orientò verso un attacco maggiormente basato sulle corse.

Thomas nella sua stagione da rookie coi Broncos.

Demaryius esplose nella gara contro i Minnesota Vikings del 4 dicembre 2011, ricevendo 144 yard e 2 touchdown. Terminò la stagione in crescendo, emergendo come il ricevitore preferito di Tebow. La sua stagione regolare terminò con 32 ricezioni per 551 yard e 4 touchdown.

Nel primo turno di playoff, l'8 gennaio 2012, Thomas fu decisivo ricevendo da Tebow il passaggio da touchdown da 80 yard nei supplementari che chiuse la sfida contro i Pittsburgh Steelers sul 29-23 nel primo possesso dei supplementari, dopo che Denver aveva vinto il lancio della monetina. L'intera giocata durò soli 11 secondi, la più veloce conclusione di un tempo supplementare nella storia della NFL e il più lungo touchdown segnato nella storia dei playoff ai supplementari. Thomas terminò quella gara con 4 ricezioni, 204 yard (record di franchigia nei playoff) e 1 touchdown nel suo debutto nei playoff. La settimana successiva, il giocatore ricevette 6 passaggi per 93 yard nella netta sconfitta della sua squadra, eliminata dai New England Patriots.

2012[modifica | modifica sorgente]

Nella gara di debutto della stagione 2012, vinta contro gli Steelers per 31-19, Thomas fu il miglior ricevitore della squadra con 110 yard guadagnate e un touchdown segnato su un passaggio del nuovo quarterback Peyton Manning[2]. Nella sconfitta del turno successivo contro gli Atlanta Falcons, Thomas continuò a giocare bene ricevendo 78 yard e segnando un altro touchdown[3].

Nella settimana 4 i Broncos vinsero facilmente la seconda gara della stagione per 38-6 contro gli Oakland Raiders con Thomas che guidò la squadra con 103 yard ricevute[4]. Nel turno successivo i Broncos persero contro i Patriots ma Thomas giocò una partita notevole ricevendo 9 passaggi per 188 yard[5].

Dopo la settimana di pausa, nella settimana 8 i Broncos salirono a un record di 4-3 battendo nettamente i New Orleans Saints: Thomas giocò ancora bene ricevendo 137 yard e segnando un touchdown[6]. Nella settimana 10 i Broncos vinsero in casa dei Carolina Panthers col giocatore che ricevette 135 yard[7]

La sesta vittoria consecutive giunse contro i derelitti Kansas City Chiefs nella settimana 12 con Demaryius che ricevette 82 yard e segnò un touchdown[8]. Altri due touchdown (con 99 yard ricevute) Thomas li segnò nella vittoria del turno seguente sui Tampa Bay Buccaneers[9]. Il 23 dicembre i Broncos ottennero la decima vittoria consecutiva battendo i Cleveland Browns con Thomas che ricevette 102 yard e segnò un touchdown[10]. La stagione regolare di Thomas si concluse con 94 ricezioni per 1.434 yard ricevute e 10 touchdown segnati

La stagione dei Broncos si concluse nel divisional round dei playoff quando, in uno Sports Authority Field at Mile High congelato, furono sconfitti dopo due tempi supplementari dai Baltimore Ravens. Thomas terminò la gara con 37 yard ricevute e un touchdown[11]. Il 21 gennaio 2013 Thomas fu convocato per il suo primo Pro Bowl in sostituzione dell'infortunato Wes Welker[12]. Fu inoltre classificato al numero 68 nella classifica dei migliori cento giocatori della stagione[13].

2013[modifica | modifica sorgente]

Nella gara di debutto della stagione 2013, Thomas guidò i Broncos con 161 yard ricevute e 2 touchdown, vendicandosi dei Ravens che li avevano eliminati nei playoff della stagione precedente[14][15]. Altri 2 TD li segnò nella settimana 4 contro gli Eagles nella giornata in cui i Broncos stabilirono il record di franchigia di punti segnati (52)[16]. Il quinto touchdown Thomas lo segnò nella settimana 7 contro i Colts, nella prima gara persa in stagione da Denver[17], mentre il sesto la domenica successiva nella vittoria sui Redskins[18][19]. Nel decimo turno di campionato contro i Chargers, Thomas divenne il primo giocatore dei Broncos da oltre un decennio (l'ultimo era stato Shannon Sharpe) a segnare tre touchdown su ricezione in una partita[20] e venne premiato come miglior giocatore offensivo della AFC della settimana[21]. Due settimane dopo segnò il suo decimo TD del 2013 ma i Broncos sprecarono uno svantaggio di 24-0 contro i Patriots, venendo battuti ai supplementari[22][23]. L'undicesimo lo segnò due settimane dopo nella vittoria sui Titans in cui i Broncos centrarono la matematica qualificazione ai playoff[24]. Nella settimana 16 segnò nuovamente nel giorno in cui Peyton Manning stabilì il record NFL per il maggior numero di touchdown passati in una stagione[25]. Il 27 dicembre fu premiato con la seconda convocazione al Pro Bowl in carriera[26]. Nell'ultima gara della stagione ricevette 113 yard e 2 touchdown contro i Raiders, coi Broncos che terminarono col miglior record della AFC, aggiudicandosi la possibilità di accedere direttamente al secondo turno dei playoff[27]. La sua stagione regolare si concluse al quarto posto nella lega con 1.430 yard ricevute e al secondo con 14 touchdown su ricezione (record di franchigia), venendo inserito nel Second-team All-Pro[28].

Nel divisional round dei playoff, Thomas ricevette 54 yard e segnò un touchdown nella vittoria sui Chargers[29]. La settimana successiva, nella finale della AFC, i Broncos batterono i Patriots qualificandosi per il Super Bowl, la prima presenza della franchigia dal 1998[30][31]. In quella partita, Demaryius ricevette 7 passaggi per 134 yard e un touchdown.

Nel Super Bowl XLVIII contro i Seattle Seahawks, i Broncos furono surclassati dagli avversari per 43-8, il Super Bowl col risultato più a senso unico degli ultimi vent'anni[32][33]. Thomas concluse la partita con un record dell'evento di 13 ricezioni, superando il vecchio primato di 11 di Jerry Rice, Dan Horn, Deion Branch e del compagno Wes Welker, con 118 yard ricevute e l'unico touchdown della sua squadra nel finale del terzo quarto, quando questa si trovava già in svantaggio per 36-0.

A fine anno, Thomas fu votato al 49º posto nella NFL Top 100 dai suoi colleghi[34].

2014[modifica | modifica sorgente]

Il primo touchdown del 2014, Thomas lo segnò nella settimana nella vittoria in casa sui Chiefs[35].

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Franchigia[modifica | modifica sorgente]

Denver Broncos: 2013

Individuale[modifica | modifica sorgente]

2012, 2013
2013
  • Giocatore offensivo della AFC della settimana: 1
10ª del 2013

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Partite totali 53
Partite da titolare 39
Ricezioni 240
Yard su ricezione 3.698
Touchdown 30

Statistiche aggiornate alla stagione 2013

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) 2010 National Football League Draft, Pro Football Hall of Fame. URL consultato il 23 settembre 2012.
  2. ^ (EN) Game center: Pittsburgh 19 Denver 31, NFL.com, 9 settembre 2012. URL consultato il 10 settembre 2012.
  3. ^ (EN) Game center: Denver 21 Atlanta 27, NFL.com, 17 settembre 2012. URL consultato il 18 settembre 2012.
  4. ^ (EN) Game Center: Oakland 6 Denver 38, NFL.com, 30 settembre 2012. URL consultato il 2 ottobre 2012.
  5. ^ (EN) Game Center: Den ver 21 New England 31, NFL.com, 7 ottobre 2012. URL consultato l'8 ottobre 2012.
  6. ^ (EN) Game Center: New Orleans 14 Denver 34, NFL.com, 28 ottobre 2012. URL consultato il 29 ottobre 2012.
  7. ^ (EN) Denver 36 Carolina 14, NFL.com, 11 novembre 2012. URL consultato il 12 novembre 2012.
  8. ^ (EN) Game Center: Denver 17 Kansas City 9, NFL.com, 25 novembre 2012. URL consultato il 28 novembre 2012.
  9. ^ (EN) Game Center: Tampa Bay 23 Denver 21, NFL.com, 2 dicembre 2012. URL consultato il 3 dicembre 2012.
  10. ^ (EN) Game Center: Cleveland 12 Denver 34, NFL.com, 23 dicembre 2012. URL consultato il 25 dicembre 2012.
  11. ^ (EN) Ravens top Broncos in double OT, NFL.com, 12 gennaio 2013. URL consultato il 13 gennaio 2013.
  12. ^ (EN) 2013 Pro Bowl rosters: AFC, NFC, NFL.com, 21 gennaio 2013. URL consultato il 22 gennaio 2013.
  13. ^ (EN) Top 100 Players of 2013, NFL.com, 16 maggio 2013. URL consultato il 17 maggio 2013.
  14. ^ (EN) Game Center: Baltimore 27 Denver 49, NFL.com, 5 settembre 2013. URL consultato il 6 settembre 2013.
  15. ^ Nfl, Peyton Manning si supera. Denver annienta Baltimore, La Gazzetta dello Sport, 6 settembre 2013. URL consultato il 9 settembre 2013.
  16. ^ (EN) Game Center: Philadelphia 20 Denver 52, NFL.com, 29 settembre 2013. URL consultato il 1º ottobre 2013.
  17. ^ (EN) Game Center: Denver 33 Indianapolis 39, NFL.com, 20 ottobre 2013. URL consultato il 21 ottobre 2013.
  18. ^ (EN) Game Center: Washington 23 Denver 45, NFL.com, 27 ottobre 2013. URL consultato il 28 ottobre 2013.
  19. ^ Nfl, riscatto Denver, Washington ci prova ma soccombe, La Gazzetta dello Sport, 28 ottobre 2013. URL consultato il 28 ottobre 2013.
  20. ^ (EN) Game Center: Denver 28 San Diego 20, NFL.com, 10 novembre 2013. URL consultato l'11 novembre 2013.
  21. ^ (EN) Tavon Austin, Drew Brees among Week 10 winners, NFL.com, 13 novembre 2013. URL consultato il 13 novembre 2013.
  22. ^ (EN) Game Center: Denver 31 New England 34, NFL.com, 24 novembre 2013. URL consultato il 25 novembre 2013.
  23. ^ Nfl, Brady firma la rimonta Patriots. San Diego ringrazia Philip Rivers, La Gazzetta dello Sport, 25 novembre 2013. URL consultato il 25 novembre 2013.
  24. ^ (EN) Game Center: Tennessee 28 Denver 51, NFL.com, 8 dicembre 2013. URL consultato il 9 dicembre 2013.
  25. ^ (EN) Game Center: Denver 37 Houston 13, NFL.com, 22 dicembre 2013. URL consultato il 23 dicembre 2013.
  26. ^ (EN) 2014 Pro Bowl: Complete rosters, NFL.com, 27 dicembre 2013. URL consultato il 28 dicembre 2013.
  27. ^ (EN) Game Center: Denver 34 Oakland 14, NFL.com, 29 dicembre 2013. URL consultato il 31 dicembre 2013.
  28. ^ (EN) 2013 All-Pro teams, NFL.com, 3 gennaio 2014. URL consultato il 3 gennaio 2014.
  29. ^ (EN) Broncos hold off Chargers for trip to AFC title game, NFL.com, 12 gennaio 2014. URL consultato il 13 gennaio 2014.
  30. ^ (EN) Broncos best Patriots en route to Super Bowl berth, NFL.com, 19 gennaio 2014. URL consultato il 20 gennaio 2014.
  31. ^ Nfl, Denver e Seattle al Super Bowl di New York, La Gazzetta dello Sport, 20 gennaio 2014. URL consultato il 20 gennaio 2014.
  32. ^ (EN) Seahawks crush Broncos for first Super Bowl win, NFL.com, 2 febbraio 2014. URL consultato il 3 febbraio 2014.
  33. ^ (EN) Super Bowl, la difesa annienta Manning, Seattle stravince: campione per la prima volta, La Repubblica, 3 febbraio 2014. URL consultato il 3 febbraio 2014.
  34. ^ (EN) The Top 100 Players of 2014, NFL.com, 11 giugno 2014. URL consultato il 12 giugno 2014.
  35. ^ (EN) Game Center: Kansas City 17 Denver 24, NFL.com, 14 settembre 2014. URL consultato il 15 settembre 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]