Vernon Davis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vernon Davis
Vernon Davis in 49ers Uniform.jpg
Davis nel 2012.
Dati biografici
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 191 cm
Peso 113 kg
Football americano American football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Tight end
Squadra Stemma San Francisco 49ers S. Francisco 49ers
Carriera
Giovanili
Stemma Maryland Terrapins Maryland Terrapins
Squadre di club
2006 - Stemma San Francisco 49ers S. Francisco 49ers
Palmarès
Selezioni al Pro Bowl 2
All-Pro 1
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 4 settembre 2013

Vernon Leonard Davis (Washington, 31 gennaio 1984) è un giocatore di football americano, di nazionalità statunitense, che gioca nel ruolo di tight end per i San Francisco 49ers della National Football League (NFL). Fu scelto nel corso del primo giro (6°assoluto) del Draft NFL 2006 dai 49ers[1]. Al college ha giocato a football all'Università del Maryland.

Carriera professionistica[modifica | modifica wikitesto]

San Francisco 49ers[modifica | modifica wikitesto]

Stagione 2006[modifica | modifica wikitesto]

La prima ricezione di Vernon nella NFL fu un touchdown da 31 yard contro gli Arizona Cardinals il 10 settembre 2006[2]. Il 10 dicembre, Davis segnò il touchdown più lungo della carriera su una ricezione da 52 contro i Green Bay Packers. Davis giocò dieci gare nella stagione 2006 a causa di un infortunio patito il 24 settembre 2006 contro i Philadelphia Eagles in cui si ruppe il perone. Ritornò in campo il 19 novembre contro i Seattle Seahawks. La sua stagione terminò con 265 yard su 20 ricezioni, a una media di 13,2 yard per ricezione. Inoltre segnò 3 touchdown su ricezione.

Stagione 2007[modifica | modifica wikitesto]

Nella settimana 3, mentre stava tentando di ricevere un passaggio dal quarterback Alex Smith contro i Pittsburgh Steelers, Davis si infortunò a un ginocchio e saltò le successive due gare. Malgrado l'infortunio e le difficoltà offensive dei 49ers, Davis migliorò nella maggior parte delle statistiche rispetto alla sua stagione da rookie. Anche se la sua media di yard per ricezione diminuì, egli terminò l'annata con 52 ricezioni per 509 yard e 4 touchdown.

Stagione 2008[modifica | modifica wikitesto]

Nel mese di ottobre, dopo una ricezione da 7 yard nel terzo periodo, Davis colpì con uno schiaffo la safety dei Seahawks Brian Russell nella maschera del casco, risultando in una penalità di 15 yard. L'allenatore Mike Singletary lo tolse dal campo di giocò e lo spedì negli spogliatoi per il resto della partita. Dopo la partita, Mike Singletary esclamò "Voglio dei vincenti!". La lavata di capò fece cambiare l'atteggiamento di Vernon Davis verso il resto della squadra. La gara successiva, Vernon Davis saltò sopra un difensore dei Cardinals ricevette un passaggio da Shaun Hill, segnando il suo primo touchdown della stagione[3]. Davis nella stagione 2008 giocò come titolare in tutte le 16 partite e terminò con 31 ricezioni per 358 yard e 2 touchdown[4].

Davis nel 2009.

Stagione 2009[modifica | modifica wikitesto]

Davis (sinistra) e Michael Crabtree nel 2009.

Dopo le prime 11 gare della stagione, Davis guidava la NFL con 9 touchdown su ricezione, alla pari coi wide receiver Larry Fitzgerald e Randy Moss. Nell'ultima gara stagione, egli pareggiò il record per il maggior numero di touchdown su ricezione segnati in una stagione da un tight end (13) raggiungendo Antonio Gates nella stagione 2004[5]; tale record resistette fino al 2011, quando fu superato da Rob Gronkowski. Grazie alla grande annata disputata, Vernon fu convocato per il suo primo Pro Bowl.

Stagione 2010[modifica | modifica wikitesto]

Prima dell'inizio della stagione, Davis fu premiato con un'estensione contrattuale da 37 milioni di dollari, 23 milioni dei quali garantiti. L'accordo rese il giocatore il più pagato tight end della lega[6]. Contro gli Oakland Raiders nella settimana 6, egli giocò la terza partita consecutiva con almeno un touchdown su ricezione. Davis terminò l'annata con 56 ricezioni per 914 yard, a una media di 16,3 yard per ricezione.

Stagione 2011[modifica | modifica wikitesto]

Davis ricevette 67 palloni per 792 yard e 6 touchdown nella stagione, contribuendo alla vittoria dei 49ers nella NFC West e alla loro prima qualificazione ai playoff dal 2002. Nel divisional round contro i New Orleans Saints, Davis ricevette 7 palloni per 180 yard, battendo il precedente record di Kellen Winslow (166 yard) per il maggior numero di yard ricevute da un tight end in una gara di playoiff[7]. In quella stessa partita segnò due touchdown e, nel drive decisivo, ricevette un fondamentale pallone da 47 yard portando i 49ers in posizione utile per pareggiare le partita. Con 9 secondi rimanenti, Davis ricevette il passaggio da touchdown della vittoria da Alex Smith, azione divenuta famosa coi nomi di "The Grab" o "The Catch III." Davis ricevette tre passaggi per 112 yard a altri due touchdown contro i New York Giants nella finale della NFC, persa dai 49ers 20–17 ai supplementari[8]. A fine stagione, Davis fu votato al 43º posto nella NFL Top 100, l'annuale classifica dei migliori cento giocatori della stagione[9].

Stagione 2012[modifica | modifica wikitesto]

Davis contro i Packers nel 2012.

Il 9 settembre, nella prima gara della stagione 2012, i 49ers vinsero in casa dei Green Bay Packers, con Davis che ricevette 3 passaggi per 43 yard e segnò un touchdown[10]. I 49ers vinsero anche nel turno successivo contro i Detroit Lions. Davis giocò un'ottima partita guidando i Niners con 73 yard ricevute e segnando 2 touchdown[11]. Nella settimana 3 i 49ers persero a sorpresa la prima gara della stagione contro i Minnesota Vikings: Davis ricevette 53 yard e segnò l'unico touchdown della squadra[12]. Nella settimana 5 i 49ers salirono a un record di 4-1 in una partita senza storia contro i Buffalo Bills vinta per 45-3 con Davis che contribuì ricevendo 5 passaggi per 106 yard[13].

Nel Monday Night della settimana 11, i Niners ottennero un'importante vittoria contro i quotati Chicago Bears con il giocatore che segnò un touchdown su passaggio del quarterback di riserva Colin Kaepernick[14]. Nella settimana 16, Davis subì un violentissimo colpo da Kam Chancellor dei Seattle Seahawks che gli procurò una commozione cerebrale[15]. Dopo 7 partite con sole 7 ricezioni, nella finale della NFC in trasferta contro i numero 1 del tabellone, gli Atlanta Falcons, Davis contribuì alla rimonta da 0-17 a 28-24 ricevendo 106 yard e segnando un touchdown, coi Niners che si qualificarono per il loro primo Super Bowl dal 1994[16].

Nel Super Bowl XLVII Davis ricevette 6 passaggi per 104 yard ma i 49ers furono sconfitti 34-31 dai Baltimore Ravens[17][18]. A fine anno fu posizionato al numero 38 nella classifica dei migliori cento giocatori della stagione[19].

Stagione 2013[modifica | modifica wikitesto]

Nella prima gara della stagione vinta contro i Packers, Davis ricevette 98 yard e segnò due touchdown[20]. Dopo una brutta sconfitta contro i Seahawks nella settimana 2 e aver saltato per infortunio la gara della settimana 3, Davis tornò a segnare un touchdown nella settimana 4 contro i Rams[21] e un altro la settimana seguente contro gli Houston Texans[22]. Nella settimana 6 Davis ricevette un nuovo primato in carriera di 180 yard e segnò due touchdown nella vittoria sui Cardinals[23][24]. Due settimane dopo i Niners si sbarazzarono senza difficoltà dei Jacksonville Jaguars nella gara disputata allo Wembley Stadium di Londra in cui ricevette 52 yard e un touchdown[25]. Davis tornò a segnare nella settimana 11 ma San Francisco fu sconfitta in casa dei Saints[26] e andò a segno anche il lunedì successivo nella agevole vittoria sui Redskins[27]. Segnò un touchdown anche nelle tre settimane successive: nelle vittoria casalinghe sui Rams e sui Seahawks[28] e in trasferta contro i Buccaneers[29]. Nell'ultimo turno del 2013, i Niners batterono nel finale i Cardinals con 45 yard e un touchdown di Davis, concludendo al secondo posto della division dietro Seattle, con un record di 12-4[30]. La sua stagione regolare si concluse con 850 yard ricevute e al terzo posto nella lega con 13 touchdown su ricezione, venendo convocato per il secondo Pro Bowl in carriera[31] e inserito nel Second-team All-Pro[32]. Fu inoltre votato al 51º posto nella NFL Top 100 dai suoi colleghi[33].

Nel primo turno di playoff, i 49ers eliminarono i Packers al Lambeau Field grazie a un field goal negli ultimi secondi, in una gara in cui Davis segnò l'unico touchdown su ricezione della sua squadra[34][35]. Nel turno successivo, con un altro touchdown nella vittoria in trasferta sui Panthers, Davis pareggiò il record NFL per un tight end detenuto da Dave Casper col suo settimo in carriera nei playoff[36][37]. I Niners furono eliminati nella finale della NFC dai Seahawks futuri vincitori del Super Bowl XLVIII.

Stagione 2014[modifica | modifica wikitesto]

Davis aprì la stagione 2014 segnando due touchdown nella vittoria in trasferta sui Cowboys[38].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Franchigia[modifica | modifica wikitesto]

San Francisco 49ers: 2012

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

2008, 2013
2013

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Stagione regolare

Anno Squadra Gare Ricezioni Corse Fumble
P PT Ric Yard Media Max TD Ten Yard Media Max TD FUM Persi
2006 Stemma San Francisco 49ers S. Francisco 49ers 10 8 20 265 13.3 52T 3 2 5 2.5 9 - 1 1
2007 Stemma San Francisco 49ers S. Francisco 49ers 14 14 52 509 9.8 31 4 - - - - - 1 1
2008 Stemma San Francisco 49ers S. Francisco 49ers 16 16 31 358 11.5 57 2 1 11 11.0 11 - 2 1
2009 Stemma San Francisco 49ers S. Francisco 49ers 16 16 78 965 12.4 73T 13 - - - - - - -
2010 Stemma San Francisco 49ers S. Francisco 49ers 16 16 56 914 16.3 66T 7 - - - - - - -
2011 Stemma San Francisco 49ers S. Francisco 49ers 16 16 67 792 11.8 44 6 2 -5 -2.5 -2 - 3 1
2012 Stemma San Francisco 49ers S. Francisco 49ers 16 16 41 548 13.4 53 5 - - - - - - -
Totale 86 84 292 3,631 12.4 73 35 5 11 2.2 11 - 7 4

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) 2006 National Football League Draft, Pro Football Hall of Fame. URL consultato il 23 settembre 2012.
  2. ^ (EN) Fantasy Football Breaking News.
  3. ^ (EN) Vernon Davis: The Sixth Lineman.
  4. ^ (EN) Pro-Football-Reference.com > Players > Vernon Davis.
  5. ^ (EN) 49ers Tight End Vernon Davis Says His Best Work Lies Ahead.
  6. ^ (EN) 49ers make Davis the NFL's highest paid tight end.
  7. ^ (EN) "Davis’s Performance Recalls Winslow’s ‘Epic’ Day".
  8. ^ (EN) "Giants stun 49ers with OT FG to set up Super rematch with Patriots.
  9. ^ (EN) NFL.com - Top 100 Players of 2012.
  10. ^ (EN) Game center: San Francisco 30 Green Bay 22, NFL.com, 9 settembre. URL consultato il 10 settembre 2012.
  11. ^ (EN) Game center: Detroit 19 San Francisco 27, NFL.com, 16 settembre. URL consultato il 17 settembre 2012.
  12. ^ (EN) Game Center: San Francisco 13 Minnesota 24, NFL.com, 23 settembre 2012. URL consultato il 24 settembre 2012.
  13. ^ (EN) Game Center: Buffalo 3 San Francisco 45, NFL.com, 7 ottobre 2012. URL consultato l'8 ottobre 2012.
  14. ^ (EN) Game Center: Chicago 7 San Francisco 32, NFL.com, 19 novembre 2012. URL consultato il 20 novembre 2012.
  15. ^ (EN) Game Center: San Francisco 49ers 13 Seattle 42, NFL.com, 23 dicembre 2012. URL consultato il 24 dicembre 2012.
  16. ^ (EN) Gore rallies 49ers over Falcons, into Super Bowl, NFL.com, 20 gennaio 2013. URL consultato il 21 gennaio 2013.
  17. ^ (EN) Ravens defeat 49ers in Super Bowl XLVII, NFL.com, 3 febbraio 2013. URL consultato il 4 febbraio 2013.
  18. ^ Super Bowl XLVII - Vincono i Ravens di Joe Flacco, NFL Italia Blog, 4 febbraio 2013. URL consultato il 4 febbraio 2013.
  19. ^ (EN) Top 100 Players of 2013, NFL.com, 6 giugno 2013. URL consultato il 7 giugno 2013.
  20. ^ (EN) Game Center: Green Bay 28 San Francisco 34, NFL.com, 8 settembre 2013. URL consultato il 9 settembre 2013.
  21. ^ (EN) Game Center: San Francisco 35 St. Louis 11, NFL.com, 26 settembre 2013. URL consultato il 27 settembre 2013.
  22. ^ (EN) Game Center: Houston 3 San Francisco 34, NFL.com, 6 ottobre 2013. URL consultato il 7 ottobre.
  23. ^ (EN) Game Center: Arizona 20 San Francisco 32, NFL.com, 13 ottobre 2013. URL consultato il 15 ottobre 2013.
  24. ^ Patriots ok all'ultimo assalto. A segno Packers e 49ers, La Gazzetta dello Sport, 14 ottobre 2013. URL consultato il 16 ottobre 2013.
  25. ^ (EN) Game Center: San Francisco 42 Jacksonville 10, NFL.com, 27 ottobre 2013. URL consultato il 27 ottobre 2013.
  26. ^ (EN) Game Center: San Francisco 20 New Orleans 23, NFL.com, 17 novembre 2013. URL consultato il 18 novembre 2013.
  27. ^ (EN) Game Center: San Francisco 27 Washington 6, NFL.com, 25 novembre 2013. URL consultato il 26 novembre 2013.
  28. ^ (EN) Game Center: Seatte 17 San Francisco 19, NFL.com, 8 dicembre 2013. URL consultato il 9 dicembre 2013.
  29. ^ (EN) Game Center: San Francisco 33 Tampa Bay 14, NFL.com, 15 dicembre 2013. URL consultato il 17 dicembre 2013.
  30. ^ (EN) Game Center: San Francisco 29 Arizona 20, NFL.com, 29 dicembre 2013. URL consultato il 31 dicembre 2013.
  31. ^ (EN) 2014 Pro Bowl: Complete rosters, NFL.com, 27 dicembre 2013. URL consultato il 28 dicembre 2013.
  32. ^ (EN) 2013 All-Pro teams, NFL.com, 3 gennaio 2014. URL consultato il 3 gennaio 2014.
  33. ^ (EN) The Top 100 Players of 2014, NFL.com, 5 giugno 2014. URL consultato il 6 giugno 2014.
  34. ^ (EN) Phil Dawson kicks Niners to Divisional Round, NFL.com, 5 gennaio 2014. URL consultato il 6 gennaio 2014.
  35. ^ San Francisco gela Green Bay. San Diego in grande spolvero a Cincinnati, La Gazzetta dello Sport, 6 gennaio 2013. URL consultato il 6 gennaio 2014.
  36. ^ (EN) Niners beat up Panthers, advance to NFC title game, NFL.com, 12 gennaio 2014. URL consultato il 13 gennaio 2014.
  37. ^ (EN) Nfl, colpo 49ers a casa dei Panthers, La Gazzetta dello Sport, 13 gennaio 2014. URL consultato il 13 gennaio 2014.
  38. ^ (EN) Game Center: San Francisco 28 Dallas 17, NFL.com, 7 settembre 2014. URL consultato l'8 settembre 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]