Haloti Ngata

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Haloti Ngata
Haloti Ngata 2009.jpg
Ngata nel 2009.
Dati biografici
Nazionalità Tonga Tonga
Altezza 193 cm
Peso 150 kg
Football americano American football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Defensive end
Squadra Stemma Baltimore Ravens Baltimore Ravens
Carriera
Giovanili
Stemma Oregon Ducks Oregon Ducks
Squadre di club
2006- Stemma Baltimore Ravens Baltimore Ravens
Palmarès
Super Bowl 1
Selezioni al Pro Bowl 5
All-Pro 5
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 7 aprile 2014

Etuini Haloti Ngata (Inglewood, 21 gennaio 1984) è un giocatore di football americano tongano che gioca nei ruoli di defensive end e nose tackle per Baltimore Ravens della National Football League (NFL). Al college ha giocato a football per la University of Oregon venendo premiato come All-American. Fu scelto nel corso del primo giro del Draft NFL 2006 dai Ravens come 12° assoluto.

Carriera professionistica[modifica | modifica sorgente]

Baltimore Ravens[modifica | modifica sorgente]

Stagione 2006[modifica | modifica sorgente]

Ngata decise di lasciare l'Università dell'Oregon con un anno di anticipo poiché sua madre, 'Ofa, si trovava nella prima fase della dialisi a un rene. Essa morì il 13 gennaio 2006[1].

Ngata fu scelto dai Baltimore Ravens nel primo giro (12° assoluto) del draft 2006[2], diventando solo il secondo giocatore proveniente da Oregon ad essere selezionato, dopo che Patrick Johnson fu scelto come 42° assoluto del Draft NFL 1998. Il 28 luglio 2006, Ngata firmò un contratto quinquennale del valore di 14 milioni di dollari coi Baltimore Ravens. Nella sua stagione da rookie, egli giocò da titolare tutte e 16 le partite, terminando con 31 tackle, un sack ed un intercetto.

Stagione 2007[modifica | modifica sorgente]

Nella seconda stagione da professionista, Ngata giocò nuovamente tutte le 16 partite della stagione regolare da titolare, facendo registrare 63 tackle (40 solitari e 23 assistiti), tre sack sul quarterback avversario e due passaggi deviati[3].

Ngata nel 2011.

Stagione 2008[modifica | modifica sorgente]

Nella sua terza stagione nella National Football League, Ngata per il terzo anno consecutivo non saltò alcuna partita, giocandole tutte le titolare. A fine stagione chiuse con 55 tackle, 1 tackle, 2 intercetti con un guadagno totale di 8 yard e venne inserito per la prima volta nella formazione ideale della stagione.

Stagione 2009[modifica | modifica sorgente]

Durante la stagione 2009, Ngata giocò 14 partite (13 da titolare) e partì nella formazione iniziale anche in entrambe le gare di playoff disputate dai Ravens. Nella stagione regolare mise a segno 36 tackle, 26 dei quali non assistiti, e 1,5 sack[4]. Fu nuovamente inserito nella formazione ideale della stagione ed ottenne la sua prima convocazione per l'annuale Pro Bowl disputato alle Hawaii.

Stagione 2010[modifica | modifica sorgente]

Dopo una grande stagione nel 2010 in cui giocò tutte le partite (15 da titolare) dove mise a segnò 63 tackle e 5,5 sack (record in carriera), Ngata fu inserito nelle formazioni ideali della stagione dall'Associated Press, da USA Football e dall'Associazione dei Giocatori NFL[5]. Egli fu convocato anche per il terzo Pro Bowl consecutivo.

Stagione 2011[modifica | modifica sorgente]

Il 15 febbraio, i Ravens usarono la franchise tag on Ngata[6]. Il 20 settembre firmò un contratto quinquennale del valore di 61 milioni di dollari[7].

I Ravens aprirono la stagione 2011 contro i Pittsburgh Steelers l'11 settembre. Durante la partita, Ngata forzò un fumble e interferì su un passaggio che guidò all'intercetto di Ray Lewis; i Ravens vinsero 35-7[8].

Il 2 ottobre 2011, durante la gara dei Ravens contro i New York Jets, Ngata mise a segno un sack sul QB dei Jets Mark Sanchez, forzando un fumble. Il linebacker dei Ravens Jarrett Johnson raccolse il fumble e lo ritornò in un touchdown. I Ravens vinsero la gara 34-17. Dopo aver rivisto l'azione, la NFL comminò una multa di 15.000 dollari su Ngata per violenza sul passatore, benché nessuna penalità fosse stata indicata dagli arbitri durante la gara[9].

Ngata a una partita degli Orioles nel 2012.

Ngata terminò la stagione col record in carriera di 64 tackle (36 solitari), oltre a 5 sack, 2 fumble forzati e 5 passaggi deviati che gli fecero guadagnare la terza convocazione consecutiva per il Pro Bowl e il 9º posto nella NFL Top 100, l'annuale classifica dei migliori cento giocatori della stagione[10]. Grazie alla loro rocciosa difesa, i Ravens vinsero la propria division ed avanzarono nei playoff sino alla finale dell'AFC, persa dopo aver sbagliato il field goal del potenziale pareggio nei secondi finali coi New England Patriots.

Stagione 2012[modifica | modifica sorgente]

Il 10 settembre 2012, Ngata iniziò la stagione nel migliore dei modi contribuendo alla netta vittoria dei Ravens contro i Cincinnati Bengals per 44-13 in cui mise a segno quattro tackle e due sack su Andy Dalton[11]. I Ravens vinsero la quarta gara consecutiva nella settimana 6 contro i Dallas Cowboys con Haloti che mise a segnò quattro tackle e un sack su Tony Romo[12]. Il 26 dicembre fu convocato per il quarto Pro Bowl in carriera[13] e il12 gennaio 2013 fu inserito nel Second-team All-Pro[14]. Nei playoff 2012-2013, i Ravens eliminarono nei primi due turni i Colts e i Denver Broncos. Nella finale della AFC Baltimore batté in trasferta i New England Patriots qualificandosi per il secondo Super Bowl della storia della franchigia[15]. Il 3 febbraio 2013, Ngata partì come titolare nel Super Bowl XLVII contribuendo con 2 tackle alla vittoria dei Ravens sui San Francisco 49ers per 34-31, laureandosi per la prima volta campione NFL[16][17]. A fine anno fu posizionato al numero 42 nella classifica dei migliori cento giocatori della stagione[18].

Stagione 2013[modifica | modifica sorgente]

Il primo sack della stagione, Ngata lo mise a referto nella settimana 3 contro i Texans[19]. La sua annata si chiuse con 52 tackle e 1,5 sack. Il 27 dicembre fu premiato con la quinta convocazione al Pro Bowl in carriera[20] mentre i Ravens non riuscirono a tornare ai playoff per difendere il titolo. A fine anno fu votato al 45º posto nella NFL Top 100 dai suoi colleghi[21].

Stagione 2014[modifica | modifica sorgente]

Nella seconda settimana, Ngata fece registrare il quarto intercetto in carriera, il primo dalla stagione 2008, ai danni di Ben Roethlisberger nella vittoria sugli Steelers[22].

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Franchigia[modifica | modifica sorgente]

Baltimore Ravens: Super Bowl XLVII
Baltimore Ravens: 2012

Individuale[modifica | modifica sorgente]

2009, 2010, 2011, 2012, 2013
2008, 2009, 2010, 2011, 2012

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Partite totali 123
Partite da titolare 121
Tackle 414
Sack 23,5
Intercetti 3
Fumble forzati 4

Statistiche aggiornate alla stagione 2013

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) "Physical Therapy: Haloti Ngata mourns his mother while preparing for NFL draft".
  2. ^ (EN) 2006 National Football League Draft, Pro Football Hall of Fame. URL consultato il 23 settembre 2012.
  3. ^ (EN) "Haloti Ngata".
  4. ^ (EN) Haloti Ngata on Pro Football Reference.
  5. ^ (EN) Haloti Ngata selected to 2010 All Fundamentals Team.
  6. ^ (EN) "DT Haloti Ngata franchised by Ravens".
  7. ^ (EN) "Ravens sign Haloti Ngata"..
  8. ^ (EN) "Ravens force 7 turnovers, crush Steelers 35-7"..
  9. ^ (EN) "Haloti Ngata fined for hit on Mark Sanchez".
  10. ^ (EN) NFL.com - Top 100 Players of 2012.
  11. ^ (EN) Game center: Cincinnati 13 Baltimore 44, NFL.com, 10 settembre 2012. URL consultato l'11 settembre 2012.
  12. ^ (EN) Game Center: Dallas 29 Baltimore 31, NFL.com, 14 ottobre 2012. URL consultato il 17 ottobre 2012.
  13. ^ (EN) 2013 Pro Bowl rosters, NFL.com, 26 dicembre 2012. URL consultato il 27 dicembre 2012.
  14. ^ (EN) All-Pro Team headlined by Adrian Peterson, J.J. Watt, NFL.com, 12 gennaio 2013. URL consultato il 12 gennaio 2013.
  15. ^ (EN) Flacco outplays Brady as Ravens reach Super Bowl, NFL.com, 20 gennaio 2013. URL consultato il 21 gennaio 2013.
  16. ^ (EN) Ravens defeat 49ers in Super Bowl XLVII, NFL.com, 3 febbraio 2013. URL consultato il 4 febbraio 2013.
  17. ^ Super Bowl XLVII - Vincono i Ravens di Joe Flacco, NFL Italia Blog, 4 febbraio 2013. URL consultato il 4 febbraio 2013.
  18. ^ (EN) Top 100 Players of 2013, NFL.com, 31 maggio 2013. URL consultato il 31 maggio 2013.
  19. ^ (EN) Game Center: Houston 9 Baltimore 30, NFL.com, 22 settembre 2013. URL consultato il 24 settembre 2013.
  20. ^ (EN) 2014 Pro Bowl: Complete rosters, NFL.com, 27 dicembre 2013. URL consultato il 28 dicembre 2013.
  21. ^ (EN) The Top 100 Players of 2014, NFL.com, 11 giugno 2014. URL consultato il 12 giugno 2014.
  22. ^ (EN) Game Center: Baltimore 26 Pittsburgh 6, NFL.com, 11 settembre 2014. URL consultato il 12 settembre 2014.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]